Honda mostra la power unit 2015 per la Mclaren

1 ottobre 2014 14:12 Scritto da: Alessandro Crupi

La casa giapponese, dopo i vari rumors sul ritardo dello sviluppo della power unit, rende pubblico il primo rendering in occasione della gara di casa.

Honda foto

In concomitanza con il Gp del Giappone e, forse, per fugare ogni dubbio sulle indiscrezioni relative ai possibili ritardi nello sviluppo, la Honda ha tolto i veli alla sua nuova power unit.

La prestigiosa casa giapponese, infatti, ha presentato un’anteprima del propulsore che equipaggerà le Mclaren nel 2015 con l’intento di rinverdire i fasti del binomio vincente tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio del decennio successivo, riassunto in otto titoli mondiali (4 Piloti e 4 Costruttori) dal 1988 al 1991. La partnership tecnica si estese fino al ’92 e totalizzò 44 vittorie, 53 pole position e 30 giri più veloci in gara su 80 Gp disputati. Senza dimenticare che, proprio nel primo anno di collaborazione – il 1988 – come oggi la F1 era dominata dai motori turbo, anche se ormai al canto del cigno, visto che dalla stagione successiva sarebbero stati gli aspirati a dominare la scena fino al 2013. Dopo aver offerto un’anticipazione fotografica della sua power unit, i giapponesi manderanno in onda un video dimostrativo il prossimo 6 ottobre, poco dopo il weekend Suzuka e, come sempre, vogliono fare le cose in grande.

“Lo sviluppo del propulsore entra nella sua fase principale presso la nostra struttura all’avanguardia R & D di Sakura”, ha evidenziato Yasuhisa Arai, il responsabile del progetto Honda F1, aggiungendo: “Oltre alle simulazioni, si è passati alla fase successiva con le prove al banco del motore. Tutto il team si sta concentrando sullo sviluppo e ci stiamo preparando per la prossima stagione”. La Honda manca dalla F1 dal mondiale del 2008 e, oltre alla proficua intesa con la Mclaren, nel mondo dei Gran Premi può vantare un altro importante legame con la Williams, dal 1984 al 1987, che fruttò tre allori iridati, ovvero due mondiali Costruttori e uno Piloti con Nelson Piquet.

7 Commenti

  • Sono comunque contento che la McLaren non abbia più niente a che fare con la Mercedes. Tra i due marchi si era creato un binomio molto importante, ma la solita mania di dominio che contraddistingue da sempre i tedeschi ha fatto si che nel 2010 nascesse il team Mercedes.
    Ci tengo a ricordare che la Mercedes nei primi 4 anni dopo il suo ritorno ha attenuto risultati ridicoli a fronte di spese astronomiche e si è portata al vertice sfruttando il classico ribaltone regolamentare, che puntualmente si verifica ogni 4/5 anni per rimescolare le carte, oltre a diversi “favori” da parte della FIA (vedi test segreto per risolvere il problema gomme che affliggeva i tedeschi).
    In più c’è da dire che gran parte del merito dell’attuale successo Mercedes va attribuito al “sacco” di tecnici e progettisti che è stato perpetrato nei confronti degli altri team (McLaren in primis).
    Il successo Mercedes è stato incentrato tutto sui soldi:
    Soldi per rubare tecnici alle altre squadre, soldi per ingaggiare Schumacher e Hamilton e altri soldi sul cui utilizzo, io e tanti altri, nutriamo parecchi dubbi…

    Tutto ciò che conta nella F1 attuale sono i soldi e il modo in cui li si utilizza.
    Magari il binomio McLaren-Honda non sarà vincente come in passato, ma se Mercedes è riuscita a dominare dopo stagioni passate a raccogliere le briciole, cosa vi rende così sicuri che la stessa cosa non potrà accadere con un altro team, magari dopo 1-2 anni passati a soffrire a centro gruppo?
    In fin dei conti servono solo i soldi e i Nippo sembra che ne abbiano in abbondanza…

    • Tutti sfruttano il cambio di regolamento per ricominciare da carta bianca, non è un demerito, hanno semplicemente puntato tutto su quello.

      Fino al 2013 mercedes ha interrotto lo sviluppo da Spa, nel 2012 2/3 di mondiale con vettura congelata per via della galleria del vento ( son tornati ad aggiornarla solo da Singapore ).

      Mercedes investiva i soldi ma senza ingegneri all’altezza non vai da nessuna parte, il problema del consumo gomme che avevano da 3 anni filati poi risolto in mezza stagione nel 2013 ?

      Non è proprio possibile che l’anno prima è arrivato Aldo Costa che ha trovato la chiave con l’irrigidimento di tutta la struttura portante al posteriore ?

      Adesso in più ci sono Elliot e Lowe, che prima non c’erano, inoltre prima i motori erano congelati, adesso invece quest’anno il reparto motori ha tirato fuori l’asso.

    • I tedeschi hanno la smania di dominare ?

      E dei Ferraristi cosa dovremmo dire che ogni volta che la Ferrari perde si deve dire che l’avversario bara, che è un anno poco significativo, che è un mondiale chiuso o che una F1 dove non vince la Ferrari è una F1 in crisi ?

  • la mclaren ha il miglior motore e sta anche dietro alla force india haha che cambierebbe se la l’honda ?

  • Sembra il motore della mia Civic Type R!

  • è solo un rendering, valore presso che zero.

  • alexredpassion

    Motore tristissimo.
    Esattamente come gli altri tre.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!