Kobayashi correrà a Suzuka grazie al sostegno dei tifosi

1 ottobre 2014 11:04 Scritto da: Alessandro Bucci

Il pilota di Amagasaki prenderà parte al Gran Premio del Giappone, quindicesimo round del Mondiale 2014 di Formula 1. Kobayashi, la cui presenza in griglia viene garantita dalla Caterham race by race a partire dal Gran Premio del Belgio, cederà il sedile a Merhi solamente in occasione delle prove libere 1.

kobayashi 2014

Kamui Kobayashi è un pilota molto amato in patria. Si tratta del quarto Gran Premio del Giappone in carriera per il giapponese, il quinto se consideriamo anche l’edizione 2009, quando il ragazzo di Amagasaki era test driver per la Toyota. Nel 2012, il driver nipponico, colse un eccezionale podio al volante della Sauber C31, mandando in visibilio i numerosi fan accorsi all’autodromo di Suzuka.

Kobayashi sa di non poter replicare quella grande prestazione, avendo per le mani una Caterham CT05, ma si è detto comunque molto contento di poter partecipare al Gran Premio di casa. La scuderia anglomalese ha infatti confermato Kamui anche per il quindicesimo appuntamento della stagione, concedendo a Merhi di scendere in pista nelle prove libere 1. Ricordiamo che l’ex pilota Sauber, a partire dal Gran Premio del Belgio, – dove fu sostituito dall’esperto Lottere r- viene confermato di gara in gara dalla Caterham.

“Sono molto entusiasta di essere di nuovo davanti a tutti i miei fans giapponesi e di poter correre a Suzuka, ho aspettato questa gara per oltre un anno” -ha dichiarato Kobayashi ai microfoni di Autosport- “Il Gran Premio del Giappone e Suzuka sono sempre stati molto speciali per me: è dove ho disputato le mie sessioni di prove libere prima di correre in Formula 1 nel 2009 e dove ho conquistato il mio primo podio nel 2012.”

Il sostegno dei tifosi ha dato una grossa mano a Kamui, conscio dell’importanza dei suoi supporters: “Quest’anno, sono in grado di tornare a Suzuka grazie al sostegno che ho ricevuto dai miei fans. Questo significa molto per me e vorrei ringraziarli tutti ancora una volta. Ho solo sensazioni positive per questo week-end. Purtroppo, quest’anno, devo ammettere che non sarò in lotta per il podio, ma farò del mio meglio per ricompensare i miei fan con una grande performance”.

Lo spagnolo Roberto Merhi, in lotta per il titolo di Formula Renault 3.5., era già sceso in pista nelle prove libere di Monza e potrà replicare l’esperienza nelle PL1 del Gran Premio del Giappone: “Voglio ringraziare il team per questa opportunità. Dopo il mio debutto un mese fa in Italia, ora sto aspettando con impazienza di poter disputare altri novanta minuti al volante della macchina. Non sarà un partire da zero come l’ultima volta, quindi potrò spingere di più. Non ho mai guidato in Giappone, quindi ho bisogno di imparare la pista, mentre continuerò ad abituarmi alla vettura, ma è un sogno che si avvera poter guidare su una pista speciale come Suzuka”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!