Alonso disarcionato dal Cavallino Rampante?

3 ottobre 2014 16:48 Scritto da: Alessandro Bucci

Lo spagnolo della Ferrari è sempre più vicino a dare l’addio alla scuderia di Maranello. Come fosse ormai uno spettro che si trascina per oscuri labirinti, sebbene in pista continui a tirare fuori l’impossibile dall’F14T, Fernando Alonso vaga tra i rumors di mercato, voci che ormai hanno finito per assordare più di un addetto ai lavori, mentre nella realtà – quella che Fernando afferma di conoscere molto bene – il contratto che lo vedeva legato alla Rossa fino al 2016 sarebbe stato fatto a pezzettini.

GP GIAPPONE F1/2014

Bando alle ciance, l’annuncio ufficiale della Scuderia Ferrari è atteso nei prossimi giorni. Già da ieri sera, le due parti sembrerebbero essere separate in casa, con la prerogativa di sciogliere la questione quanto prima in maniera “consensuale”. Quando in realtà, la recita sembra voler nascondere accordi già fatti dietro le quinte, almeno da qualche tempo. Il fattore economico ha sicuramente un ruolo non di poco conto in questo imminente divorzio, dal momento che l’asturiano richiederebbe un gruzzolo non accettabile per la Rossa di Maranello. Mentre alla McLaren – Honda, le porte per lo spagnolo sembrano essersi aperte in maniera decisamente invitante. Le tesi che stanno circolando maggiormente sono sostanzialmente tre: il divorzio tra ‘Nando e il Cavallino sarà ufficializzato solamente al termine del Campionato, per impedire ulteriori strascichi; oppure, la notizia sarà comunicata entro il week-end del Gran Premio del Giappone,  con la conseguente candidatura di Sebastian Vettel a nuovo leader Ferrari per il 2015; oppure ufficializzazione del passaggio di Alonso in McLaren – Honda.

Le parole pronunciate al salone di Parigi dal venturo Presidente Sergio Marchionne (ricordiamo che Montezemolo lo è ancora nominalmente fino al 13 ottobre) “La Ferrari prima di tutto”, lasciavano già intendere un cambiamento di leadership anche sul fronte piloti, ma solamente nelle ultime ore i rumors hanno iniziato a mutare in qualcosa che assomiglia sempre più ad una dichiarazione di intenti. Che la Ferrari avesse già iniziato un’importante operazione di “rebuilding”, in questo 2014, è cosa palese ed alla luce del sole, un nuovo ciclo inaugurato con il siluramento di Stefano Domenicali. Proprio l’uomo che aveva portato il fuoriclasse di Oviedo al Cavallino con lo scopo di renderlo, in un modo o nell’altro, il leader della Scuderia. L’uscita di scena del Presidente Luca Cordero di Montezemolo è stato, probabilmente, il penultimo vero e proprio atto di questo rinnovamento. E si potrebbe dire che stiamo assistendo alla fine di un’era.

Autosprint riporta di un Fernando Alonso sereno, a proprio agio nel paddock, come se si fosse tolto un peso dalle spalle, intento a conversare amabilmente con il collaudatore Gene a colazione. Chiacchiere per nulla inerenti con l’attuale situazione contrattuale dell’uomo forgiato da Flavio Briatore, per intenderci. Manca solo l’annuncio ufficiale, ma potrebbe essere solo questione di giorni…

58 Commenti

  • x Fernando:

    In Ferrari sei stato trattato da leader COME TI MERITI nonostante non ti sia mai stata messa a disposizione una vettura all’altezza,l’unica forse la 2010.

    Adesso???

    Se in Mclaren (ammesso che tu ci vada)dovesse tornare Hamilton dopo i capricci in Mercedes???
    Quale trattamento Ti verrà riservato???
    Ricordi il 2007???
    Ai posteri l’ardua sentenza!!!

    Sarebbe stato + onorevole (da Samurai) concludere la carriera in Ferrari con 0 titoli che come la finirai adesso,ovunque sia la tua destinazione e qualsiasi siano i tuoi risultati.

    QUANDO SI DECIDE DI CORRERE IN FERRARI SI FA UNA SCELTA MOLTO DELICATA NEL BENE E NEL MALE!!!!

    M.Schumacher (1996-2006) vittorie e sconfitte
    F. Alonso (2010-2014) vittorie e sconfitte
    La costanza e dedizione fa la differenza

    CONCLUDO: OPINIONE MIA

    • Precisazione:
      – Contratto firmato da ambo le parti fino al 2016 compreso!!!
      – Qualità pilota indiscussa (il migliore in F1 oggi)

      Conclusione:
      – Se arriva Vettel è perchè Nando è voluto andare!!!!

      Se è voluto andare…………….. CHE VADA!!!!!!!!!

  • Alonso non si discute come pilota, il migliore attualmente in F1. La Ferrari non è stata capace di dargli una macchina vincente e deve fare mea culpa.
    L’unica cosa che però mi rimane è che Fernando delude come “uomo di spessore”. Ha solo detto tante parole che ora sono buttate al vento. Ma cosa ci si poteva aspettare da un’uomo che ha come manager Briatore?
    Che peccato.
    Va via dalla McLadren e ora ci ritorna……….

  • A questo punto manca solo l’ufficializzazione da parte della Ferrari,premesso che Alonso non mi è mai piaciuto resta il fatto che il distacco in classifica tra lui e il suo compagno di scuderia è sempre stato importante,almeno in Ferrari.Io avrei voluto un confronto diretto tra lui e Vettel,ma vedremo quale sarà la classifica 2015 tra i due piloti in rosso.

  • Se il vero vettel è quello che si è visto fino al 2013 è sicuramente la scelta migliore per sostituire alonso, meglio di hamilton che secondo me soffre tanto di alti e bassi.
    Se invece il vero vettel è quello di quest’anno allora sono guai.
    Comunque auguro ad alonso di vincere almeno il terzo titolo che sarebbe meritatissimo e do il benvenuto a vettel che, a parte quest’anno, considero un gran pilota

  • Ferrari/Alonso ovvero un’antinomia insanabile che sta per incontrare l’atteso epilogo. Alla faccia del politically correct non me ne frega nulla della (auspicabile) sua carriera sotto altre insegne, come, del resto, conoscendo l’uomo ed il suo pelo sullo stomaco, a lui nulla gliene importerà della nostra amata Ferrari.
    Ora però è l’ora dei saluti please, non sopporterei di essermi illuso per niente…e se proprio devono volare gli stracci…beh Mattiacci una volta per tutte rispondi a mezzo stampa come ha fatto lui dall’ottobre 2012 fino all’estate 2013, basta sudditanza adesso…

  • Giuseppe.Ferrari

    “Finirò la mia carriera in Ferrari” – alla faccia…
    “La Ferrari è il miglior team del mondo” – perciò te ne vai…
    “Quello che dite voi giornalisti è tutto falso” – come quello che dici tu…

    Al di là di questo, grazie Nando per tutto quello che hai fatto. Meritavi decisamente di più dalla Ferrari.

  • Ora forse vettel potrebbe non essere all’altezza di Nando. .. ma magari qualche dritta sul telaio. .. 😉

  • Vi do un indizio ragazzi. Sullo store ufficiale della f1 ci sono 3 articoli iperscontati: uno è una camicia della Ferrari, il secondo è un cappellino della redbull, il terzo è un giacchettino della mclaren 😉 avete capito…

  • Io speravo anzi spero che alonso resta ma se vettel é quello che alla ferrari serve per tornare grande vettel sia ,dispiace solo che alonso pilota meritava di più.

  • Cavallino Rampante

    I piloti passano, la Ferrari resta..
    Voci ormai troppo insistenti, mi sa proprio che l’annuncio verrà dato a breve.. E a dir la verità sono contento di Vettel in Ferrari.

  • E’ ufficiale, dunque.
    Grazie Nando di tutto.
    Mi dispiace solo per la squadra scelta… Non so che chances ti darà una McLaren che, nonostante il motore Mercedes, hai battuto con regolarità.
    Comunque, in bocca al lupo!

    Benvenuto biondino ti troverai bene a Maranello!

  • F i n a l m e n t e ! ! ! = )

    Leggo molti che non vorrebbero Vettel. Ma chi se no?

  • Penso che sia u na scelta logica per entrambe le parti, alonso ha una certa età e se vuole vincere un titolo deve farlo a breve, la Ferrari non può fornirgli una vettura all’altezza nei prossimi 2 annetti almeno, quindi Alonso ovviamente cerca fortuna altrove, e per la Ferrari tenere un pilota che sarebbe demotivato dalla certezza di non poter vincere sarebbe controproducente.

    In ogni caso mi spiace davvero che ALonso non sia reiuscito a vincere un titolo con la Rossa, tiferò sempre Ferrari, ma se la Ferrari non sarà in lotta per il mondiale tiferò sicuramente Alonso per il titolo

  • Alonso per questa Ferrari è sprecato, sia dal punto di vista del pilota (non vincerà – a breve termine – mai un mondiale con la Rossa) che dal punto di vista della Scuderia (tanti soldi spesi per solo dei piazzamenti).

    Con Vettel (anche se avrei preferito Hamilton – lo reputo bravo quanto lo spagnolo) “risparmiamo” qualche soldo per, probabilmente, qualche punticino in meno nel campionato costruttori rispetto a tenere Alonso e si darebbe continuità nel “reset” della Gestione Sportiva. Nello stesso tempo, si offre al (ex) “tedeschino” l’ardua impresa fatta da Schumacher: riportare la Ferrari vincente!

    Al momento, in Ferrari, il problema principale è la competitività del mezzo meccanico, non del pilota. Bisogna progettare una buona vettura, così che i migliori piloti del momento facciano a pugni per contendersi un sedile in Ferrari.

    Non pensavo mai di dirlo ma sono d’accordo con Marchionne!

    Forza Ferrari Go!

    Scuderia Ferrari, la Scuderia più vincente nella storia della Formula 1.
    16 Titoli Costruttori & 15 Titoli Piloti.

  • Poi quando Fernando ci bastonerà con un’altra scuderia allora in Ferrari si renderanno conto dell’ennesima cazzata fatta…
    Gli unici da cacciare erano i telaisti che continuano a progettare macchine che al massimo potrebbero portare il logo Iveco e non Ferrari…

    Mi dispiace che Fernando vada in McLaren che forse è allo sbando più di Ferrari

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!