Alonso disarcionato dal Cavallino Rampante?

Lo spagnolo della Ferrari è sempre più vicino a dare l’addio alla scuderia di Maranello. Come fosse ormai uno spettro che si trascina per oscuri labirinti, sebbene in pista continui a tirare fuori l’impossibile dall’F14T, Fernando Alonso vaga tra i rumors di mercato, voci che ormai hanno finito per assordare più di un addetto ai lavori, mentre nella realtà – quella che Fernando afferma di conoscere molto bene – il contratto che lo vedeva legato alla Rossa fino al 2016 sarebbe stato fatto a pezzettini.

GP GIAPPONE F1/2014

Bando alle ciance, l’annuncio ufficiale della Scuderia Ferrari è atteso nei prossimi giorni. Già da ieri sera, le due parti sembrerebbero essere separate in casa, con la prerogativa di sciogliere la questione quanto prima in maniera “consensuale”. Quando in realtà, la recita sembra voler nascondere accordi già fatti dietro le quinte, almeno da qualche tempo. Il fattore economico ha sicuramente un ruolo non di poco conto in questo imminente divorzio, dal momento che l’asturiano richiederebbe un gruzzolo non accettabile per la Rossa di Maranello. Mentre alla McLaren – Honda, le porte per lo spagnolo sembrano essersi aperte in maniera decisamente invitante. Le tesi che stanno circolando maggiormente sono sostanzialmente tre: il divorzio tra ‘Nando e il Cavallino sarà ufficializzato solamente al termine del Campionato, per impedire ulteriori strascichi; oppure, la notizia sarà comunicata entro il week-end del Gran Premio del Giappone,  con la conseguente candidatura di Sebastian Vettel a nuovo leader Ferrari per il 2015; oppure ufficializzazione del passaggio di Alonso in McLaren – Honda.

Le parole pronunciate al salone di Parigi dal venturo Presidente Sergio Marchionne (ricordiamo che Montezemolo lo è ancora nominalmente fino al 13 ottobre) “La Ferrari prima di tutto”, lasciavano già intendere un cambiamento di leadership anche sul fronte piloti, ma solamente nelle ultime ore i rumors hanno iniziato a mutare in qualcosa che assomiglia sempre più ad una dichiarazione di intenti. Che la Ferrari avesse già iniziato un’importante operazione di “rebuilding”, in questo 2014, è cosa palese ed alla luce del sole, un nuovo ciclo inaugurato con il siluramento di Stefano Domenicali. Proprio l’uomo che aveva portato il fuoriclasse di Oviedo al Cavallino con lo scopo di renderlo, in un modo o nell’altro, il leader della Scuderia. L’uscita di scena del Presidente Luca Cordero di Montezemolo è stato, probabilmente, il penultimo vero e proprio atto di questo rinnovamento. E si potrebbe dire che stiamo assistendo alla fine di un’era.

Autosprint riporta di un Fernando Alonso sereno, a proprio agio nel paddock, come se si fosse tolto un peso dalle spalle, intento a conversare amabilmente con il collaudatore Gene a colazione. Chiacchiere per nulla inerenti con l’attuale situazione contrattuale dell’uomo forgiato da Flavio Briatore, per intenderci. Manca solo l’annuncio ufficiale, ma potrebbe essere solo questione di giorni…

58 Commenti

  1. S3 per caso tu non parli italiano o non lo capisci molto bene. Io non ho nessun odio contro nessuno, sto citando dei passi di storia concreti che riguardano i tifosi ferrari prima degli arrivi di Schumy e di Alonso.
    Nessuno manca di rispetto ma almeno leggere i commenti e capirli quello sarebbe gia un successo

  2. Sarà difficile rimpiazzare Nando, d’altronde non si addice ad una squadra come la Ferrari l’esigenza di avere il miglior pilota per avere qualche possibilità di vincere. Spero che dietro a questa rivoluzione ci sia davvero una testa pensante. E ora di ricominciare a pensare di provare a primeggiare anche con un buon pilota.

  3. @s_vettel. Ti sbagli. L’unica cosa che non capisco e’ il tuo odio per i ferraristi e la Ferrari. Data la tua mancanza di rispetto e la tua indisponenza preferisco non fare mai più l’errore più l’errore di citarti. Passo e chiudo, bello.

  4. io ho l’impressione che più che l’attesa dell’addio di alo in ferrari stiano cercando di trattare con redbull per vettel……

    in redbull sono molto ostili, soprattutto nei confronti della ferrari, hanno già tirato fuori dal mercato newey, adesso tentano di trattenere seb

    1. non sarebbe una gran pubblicità soprattuto in vista del 13 trovarsi con un pilota “scoperto”, mi sembra chiaro che qualora dovesse arrivare l’annuncio della separazione tra ferrari e alonso debba per forza di cose essere obbligatoria il contemporaneo annuncio del nuovo pilota

  5. Si dice che alonso andrà in mclaren e vettel in ferrari, speriamo si confermi la capacità di alonso di sbagliare squadra e il culo di vettel nell’indovinarla.

  6. Spero vivamente che non se ne vada. E’ il pilota migliore che c’è ad ora. L’unico scambio che accetterei diciamo senza vederci perdite sarebbe con Hamilton. Con Vettel bo, non mi ispira molto (lo tiferei comunque, perchè tifo ferrari)..
    Cmq il pilota conta, ma sappiamo che conta ben poco…L’importante è che l’anno prossimo la macchina sia veloce. Punto.

  7. Uno dei motivi per cui mi preoccupo piú dell’eventuale partenza di Alonso(mai gradito)é che se arriva il vitello ci tocca avere in casa anche certi suoi tifosi,quelli che osannavano la rbr ma quest’anno hanno avuto un brusco risveglio,anche nel vedere che il loro pupillo non fa la differenza,anzi,le busca dal compagno.
    Ma non é che poi ci tocca anche voldemarko??? 🙁

  8. Fernando lo so che hai tutte le ragioni del mondo a lasciarci, ma non ce la faccio a vederti da avversario, per me sarà un trauma. Sei la cosa migliore che c’è in Ferrari.
    Non smetterò mai di tifare per il cavallino ma non tiferò mai contro di te!

    1. Ci siamo passati con Schumacher e, lo devo ammettere, tifavo contro di lui quando era in Mercedes perchè lo reputavo un traditore.
      Sicuramente lo farò con Fernando anzi, più sarà bravo più lo odierò.
      In verità c’è da dire che per loro è un lavoro mentre la nostra è una passione. Due cose che, in F1, potrebbero sembrare legate ma nettamente distinte e separate.

      Forza Ferrari Go!

  9. Meh se davvero arriva vettel tutto sto risparmio non lo vedo… Vettel+Raikkonen… Spero ancora in un bianchi o in un giovane altro talento…
    Poi magari la coppia v+r prossimo anno spacca eh… Ci credo poco tuttavia…

  10. S3 come al solito non hai capito proprio nulla. Prima che Schumy approdasse in Ferrari quasi nessuno era contento della scelta dato che non era visto di buon occhio, e lo stesso dicasi per Alonso. Una volta approdati in Ferrari sono diventati subito beniamini grazie e soprattutto al talento espresso in pista. Quindi aspetto con ansia il momento in cui Vettel ( se dovesse approdare in ferrari ) inizia a vincere cosi voglio vedere come saranno diversi i giudizi nei suoi confronti

    E per quanto mi riguarda io tifo il pilota quindi andasse in Ferrari/Mclaren o in William poco cambia. Raikkonen l ho seguito dai tempi della sauber e ne ha girate di scuderie

Lascia un commento