Raikkonen: “Ci aspetta una lunga notte di lavoro”

3 ottobre 2014 17:34 Scritto da: Alessandro Bucci

Il pilota finlandese ha lamentato una prima giornata di prove libere difficile, sullo storico tracciato di Suzuka. Raikkonen è stato ostacolato in mattinata dalla mancanza di aderenza dell’F14T sulla superficie dell’asfalto, problema che, unitamente alle bandiere gialle e ad un inconveniente tecnico rimediati nel pomeriggio, non ha permesso ad “Ice Man” di completare al meglio il venerdì di Suzuka.

GP GIAPPONE F1/2014

Mentre nubi nere si addensano sopra alla testa del compagno di squadra Fernando Alonso, sempre più prossimo al divorzio con il Cavallino, il serafico Kimi Raikkonen continua il proprio lavoro facendosi, sostanzialmente, gli affari suoi. Avevate forse qualche dubbio?

L’unico risvolto negativo per “Ice Man”, in questo inizio di week-end giapponese, è la mancanza di una giornata pienamente produttiva su una pista, quella di Suzuka, che il biondino numero 7 ama da sempre. Classificatosi quinto in mattinata (non riuscendo a tenere il passo dell’asturiano) e sesto nel pomeriggio, dinanzi al compagno di scuderia, Raikkonen è un misto tra il rassegnato e lo speranzoso, sempre alle prese con l’ingovernabile F14T: “Oggi non è stato facile e la mancanza di aderenza della superficie della pista, soprattutto al mattino, non mi ha aiutato. Questa è una pista veloce e impegnativa sia per l’auto che per il pilota.”

In mattinata il Campione del Mondo 2007 ha svolto un fitto programma incentrato sui possibili set-up da impiegare per la qualifica e per la gara, ma è soprattutto nelle PL2 che Kimi ha ottenuto qualche miglioramento dalla vettura, arrivando ad una migliore guidabilità: “Nella prima sessione di prove, con le gomme dure, ci siamo concentrati nel provare diversi set-up, volti alle qualifiche ed alla gara, poi nel pomeriggio abbiamo fatto alcuni cambiamenti che hanno portato ad un parziale miglioramento della vettura, per quanto riguarda la sua guidabilità. Tuttavia le bandiere gialle e un inconveniente tecnico mi hanno permesso di realizzare solo un buon giro con le gomme medie. Ci aspetta una notte intera di lavoro davanti a noi, al fine di trovare un set-up che ci possa permettere di far adattare bene la macchina a qualsiasi condizione”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!