Toro Rosso, qualifica sottotono e penalità per Vergne

4 ottobre 2014 14:26 Scritto da: Ilaria Della Pepa

Jean-Eric Vergne ha conquistato oggi l’undicesimo tempo in qualifica, ma dovrà scontare un arretramento di 10 posizioni per aver sostituito la power unit Renault. Kvyat – tredicesimo in qualifica – avanzerà quindi di una posizione e tenterà l’ingresso in zona punti.

daniil-kvyat-toro-rosso

Non è una qualifica brillante, ma la Toro Rosso è lì, a ridosso della Top 10, pronta a scattare dietro ai big nella sfida di Suzuka: Vergne e Kvyat si classificano rispettivamente 11° e 13°, entrambi fuori dal Q3.

Per il francese il risultato ottenuto non è così negativo, soprattutto alla luce dei problemi avuti nelle libere, come racconta: “Posso essere molto soddisfatto della mia posizione, le libere erano andate male e non avevo quasi girato“. Peccato per la penalizzazione di 10 posizioni per il cambio del motore, ma Jean-Eric è di poche parole, e pensa solo alla gara: “Questa pista è complessa, ma il Team ha fatto un gran lavoro per permettermi di qualificarmi, e la corsa di domani è un’altra storia, tutto può accadere“.

Daniil Kvyat, il cui passaggio alla Red Bull è stato annunciato proprio stamane, ha di certo guidato sull’onda del grande entusiasmo che un simile riconoscimento può dare e le sue parole ne sono la prova: “Questo weekend è speciale, sapere di guidare per la Red Bull il prossimo anno mi riempie di gioia e sono onorato di ciò, e non posso far altro che ringraziare il Team per questa grandissima opportunità“. L’entusiasmo è palpabile, seppur il risultato meno  brillante delle aspettative, ma a Suzuka la gara sarà lunga e complessa: “Poteva andare meglio –commenta infatti Daniil – ma purtroppo ho avuto dei problemi di traffico in Q2 e non sono riuscito a portare in temperatura le gomme, su una pista dove pneumatici e ritmo sono fondamentali. Mi rifarò nel GP, qualsiasi sia il meteo che ci attende!“.

Ben Waterhouse riassume così le fasi di qualifica della Toro Rosso: “Purtroppo non siamo riusciti a trarre il 100% dalle nostre monoposto, soprattutto per problemi di traffico. Durante le libere Vergne ha avuto diversi problemi, ma siamo riusciti a mandarlo in pista a fare un buon risultato, peccato solo per la penalizzazione. Abbiamo girato poco, ma la gara è domani, e speriamo di sfruttare anche le condizioni meteo mutevoli per fare una buona strategia e mettere a frutto le novità tecniche che ci sono arrivate da Faenza e Bicester“.

Stessa idea per Ricardo Penteado del team di supporto di Renault Sport F1, che commenta: “Nonostante il cambio motore sulla vettura di Jean-Eric, la giornata è andata abbastanza bene, con i miglioramenti che hanno funzionato e il programma che è andato avanti secondo i piani. Il traffico ha penalizzato i nostri piloti, ma domani contiamo di far bene in gara, e magari di rivedere gli stessi sorpassi di Singapore“.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!