Suzuka, Mercedes fa doppietta. Grave incidente per Bianchi

5 ottobre 2014 10:55 Scritto da: Alessandro Bucci

Lewis Hamilton vince il Gran Premio del Giappone in un clima molto teso, a causa dell’incidente occorso a Jules Bianchi in regime di bandiere gialle. Il pilota francese, in stato di incoscienza, è stato trasportato in ospedale tramite ambulanza e si attendono aggiornamenti. Mercedes ha totalizzato una doppietta grazie al secondo posto di Nico Rosberg, a chiudere il podio Sebastian Vettel.

456667970

Gara giapponese neutralizzata al 46° giro con baniera rossa in seguito all’incidente di Jules Bianchi. Secondo le prime ricostruzioni, dal momento che non sono state mostrate immagini televisive, il francese avrebbe perso il controllo della sua Marussia finendo per incidentarsi contro la ruspa intenta a rimuovere la vettura di Sutil, finito contro le gomme di protezione qualche metro più avanti.

A vincere la gara, tribolata sin dall’inizio per via delle condizioni climatiche avverse, è stato Lewis Hamilton, autore di una gara spesa tutta all’attacco, culminata (in senso agonistico) con il bel sorpasso ai danni del compagno Rosberg alla prima curva. Grande spettacolo lo hanno regalato anche i piloti della Red Bull Racing, bravissimi a superare le Williams nelle fasi di gara.

La corsa è iniziata in regime di Safery Car sotto pioggia battente, con la vettura di sicurezza che, nel terzo giro, ha condotto tutte le macchine ai box dopo l’esposizione della banidera rossa. Alle 8:25 italiane la gara è ripresa sotto regime di Safety Car, con il primo colpo di scena: il ritiro di Fernando Alonso per problemi tecnici, il secondo in questa stagione. Al termine del nono giro la vettura di sicurezza è rientrata ai box e la gara è finalmente partita in condizioni di bagnato abbastanza estremo.

La leadership della gara è stata in mano a Nico Rosberg sino al giro 29, quando l’anglocaraibico ha tirato una staccata al compagno, forse un po’ in difficoltà con le gomme intermedie, prendendo la testa della corsa. Al 44° giro la Safety Car è entrata in pista assieme alla Medical car per soccorrere Jules Bianchi, rimasto vittima di un assurdo incidente. Due giri dopo la gara è stata sospesa con bandiera rossa, ai piloti entrati nella top 10 è stato assegnato punteggio pieno, dal momento che, nonostante l’interruzione della gara la percentuale necessaria all’attribuzione del punteggio pieno è stata rispettata.

GP GIAPPONE 2014 – RISULTATI DELLA GARA

Pos Pilota Team Tempo Gap
1 Lewis Hamilton Mercedes 1h51m43.021s
2 Nico Rosberg Mercedes 1h51m52.201s 9.180s
3 Sebastian Vettel Red Bull/Renault 1h52m12.143s 29.122s
4 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 1h52m21.839s 38.818s
5 Jenson Button McLaren/Mercedes 1h52m50.571s 1m07.550s
6 Valtteri Bottas Williams/Mercedes 1h53m36.794s 1m53.773s
7 Felipe Massa Williams/Mercedes 1h53m38.147s 1m55.126s
8 Nico Hulkenberg Force India/Mercedes 1h53m38.969s 1m55.948s
9 Jean-Eric Vergne Toro Rosso/Renault 1h53m50.659s 2m07.638s
10 Sergio Perez Force India/Mercedes 1 Lap
11 Daniil Kvyat Toro Rosso/Renault 1 Lap
12 Kimi Raikkonen Ferrari 1 Lap
13 Esteban Gutierrez Sauber/Ferrari 1 Lap
14 Kevin Magnussen McLaren/Mercedes 1 Lap
15 Romain Grosjean Lotus/Renault 1 Lap
16 Pastor Maldonado Lotus/Renault 1 Lap
17 Marcus Ericsson Caterham/Renault 1 Lap
18 Max Chilton Marussia/Ferrari 1 Lap
19 Kamui Kobayashi Caterham/Renault 1 Lap
20 Jules Bianchi Marussia/Ferrari Spun off
21 Adrian Sutil Sauber/Ferrari Spun off
Fernando Alonso Ferrari Retirement

 

13 Commenti

  • Guardate il tabbellino con i punteggi vettel ha la bandiera spagnola mentre alonso quella tedesca!Regia x favore…

  • Anche se non mi piaci, bisogna dare a Cesare quel che è di Cesare. Complimenti a Lewis e alla sua splendida vittoria. Ha annichilito Rosberg in tutti i sensi, bravo. E’ così che deve vincere non con i giochetti dei volanti o i lunghi pilotati.
    Lo vedi, Lewis, non ne hai bisogno, il manico non ti manca. Con meno bronci alla Calimero e più continuità saresti un ottimo pilota.
    Per quanto riguarda il resto, io non riesco a capire l’irresponsabilità della FIA e della Pirelli che giocano con la vita dei piloti. Della FIA che si ostina a far disputare gran premi a quelle latitudini nella stagione dei monsoni e della Pirelli che da tre anni non sa fare gomme da bagnato creando situazioni potenzialmente mortali. Come quella capitata al povero Bianchi a cui auguro una pronta e rapidissima guarigione.
    No, questo sport sta perdendo decisamente la bussola…

    • maurogiarrizzo

      Hai detto una cosa non vera: “Saresti un ottimo pilota” Intanto lui non è mi stato un’ ottimo pilota, bensì un vero campione e lo ha dimostrato al debutto facendo rimanere tutti di sasso. Hamilton non ha niente da dimostrare. Casomai tu dimostra di essere un vero sportivo…

    • A parte la solita ridicola dietrologia e che Hamilton è un campione e non ha nulla da dimostrare, dare la colpa alle gomme per quanto successo è grottesco. Ti avviso inoltre che in Giappone la stagione delle piogge è durante l’estate. Aprile, Maggio, Ottobre, Novembre sono i mesi migliori, se devi dare consigli sul clima alla FIA almeno studia i fondamentali.

  • La fia non ha diffuso le immagini perché secondo me non erano in regola, a cominciare dall’omino idiota che sventola la bandiera verde PERSINO DOPO che Bianchi si è schiantato a pochi metri di distanza.

  • La Rai ha mostrato un’immagine esclusiva dove si vede il casco di Bianchi integro, persino la visiera è integra e si intravede una parte di volto con un commissario che sta dando i primi soccorsi.

    La macchina si vede benissimo ed è completamente ASSENTE il roll bar, praticamente distrutto, hanno detto che l’impatto è stato laterale come sospettavo, infatti anche lo specchietto sinistro è stato distrutto, tutta la fiancata sinistra è malridotta

  • FerrariLover

    ho appena visto una foto dell’incidente di bianchi…sembra che forse gli è andata bene o meglio un mezzo centimentro più sotto e forse non sarebbe uscito vivo dalla monoposto.
    Speriamo bene. Forza Jules!!!

  • difficile commentare anche per me,speriamo vada tutto bene

  • difficile commentare, è una cosa che credo lascia sgomenti tutti, forza jules, adesso la corsa più importante è un altra…
    Sulle safety car c’è poco da fare, quando succedono queste cose è difficile dare un giudizio col senno di poi, ma a questo punto va fatto qualcosa in questo senso, o come dice Villeneuve la safety deve entrare subito, oppure va bene tutto, magari basterebbe in caso d’incidente attivare il limitatore sulle vetture a max 100 Km/h o dai singoli piloti o dalla direzione gara…

    Forza Jules, ti ho sempre seguito con grande attenzione sperando di vederti in Ferrari, e voglio vederti in Ferrari quindi metticela tutta ragazzo!!! Forza…

  • Speriamo bene, forza Jules.
    Ma cosa c…. ci faceva la gru in pista con commissari a seguito senza la safety car?
    La perfezione asiatica fa acqua da tutte le parti e poi vengono a ca..re il c…. a noi italiani per Monza o Imola, quando in 13″ i nostri commissari della CEA spensero il fuoco che avvolse Berger nel lontano 1989 al Santerno.

    • Non mi sembra che in altri posti funzioni diversamente. Spesso si vede la gru che va a prendere la macchina senza comunque la presenza della safety car. Su race anatomy hanno fatto vedere ad esempio in Germania nel 2007 se non erro quando uscirono tutti alla prima curva durante la pioggia, che una toro rosso si fermò a 1 cm dalla gru che stava levando le macchine. Ed è solo un esempio.

    • è la norma, solo a montecarlo o in qualche altro gp la gru è esterna, ma in tutti gli altri entra sempre liberamente e bastano solo le bandiere gialle.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!