Mercedes, Hamilton vince a Suzuka. Rosberg secondo

5 ottobre 2014 11:47 Scritto da: Diletta Colombo

Vittoria nel Gran Premio del Giappone per Lewis Hamilton; secondo il compagno di squadra Nico Rosberg. Il pilota inglese ha così aumentato il vantaggio sul rivale in classifica piloti.

ham_japan

Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio del Giappone, in un atmosfera surreale dovuta al gravissimo incidente che ha visto coinvolto Jules Bianchi, che ha di fatto posto fine alla gara a sei giri dalla fine; secondo posto per Nico Rosberg. Grazie alla trentesima vittoria in carriera, Hamilton ha aumentato il suo vantaggio in classifica piloti sul compagno di squadra a 10 punti. Se nella giornata di ieri Rosberg ha mostrato una performance migliore rispetto al compagno di squadra, oggi Hamilton è apparso nettamente superiore, riuscendo a superare il compagno e facendo sfoggio di un passo gara irraggiungibile per il rivale. Rosberg forse ha pagato la sua scelta in termini di bilanciamento, che, con le condizioni odierne, ha causato problemi di sottosterzo.

Come previsto, l’avvicinamento del tifone Phanfone ha causato l’arrivo di una pioggia intensa prima dell’inizio della gara. Le condizioni della pista al limite hanno reso necessaria la partenza in regime di Safety Car. Tutti i piloti in pista hanno montato pneumatici Cinturato Blue Wet. Lewis Hamilton è stato avvisato dell’aumento della pioggia via radio; il pilota britannico ha risposto che, a suo avviso, la Safety Car avrebbe dovuto aumentare la velocità. Bandiera rossa al termine del secondo giro, a causa della scarsissima visibilità in pista. Ritorno in pista, sempre in regime di Safety Car, dopo circa 20 minuti dallo stop della gara, con l’obiettivo di riuscire ad effettuare un consistente numero di giri. Altro team radio per Hamilton, che ha esternato la sua preoccupazione riguardo al buon funzionamento dei freni; l’ingegnere di pista dell’anglocaraibico lo ha però rassicurato, informandolo del fatto che si trattasse di un problema ad un sensore. Il pilota inglese si è anche mostrato impaziente di correre senza Safety Car: “Le condizioni della pista non potranno migliorare, corriamo“,  ha puntualizzato Hamilton, che si è addirittura rivolto direttamente a Charlie Whiting per correre.

Safety Car ai box nel corso del nono giro. Lewis Hamilton si è fatto subito vedere, dimostrando la volontà di andare a prendere il compagno di squadra, con il solito ammirabile ardore agonistico. Giro più veloce in gara per Nico Rosberg; il pilota tedesco ha colto il tempo di 1’54″110, un secondo più veloce del compagno di squadra. In condizioni di bagnato, la superiorità della scuderia di Brackley rispetto ai rivali è nettissima: i due piloti Mercedes hanno girato quasi cinque secondi più veloci degli altri. Rosberg e Hamilton sono rimasti in pista, decidendo di aspettare a montare le Cinturato Green Intermediate. Pit stop per Nico Rosberg alla fine del giro 13; il pilota tedesco è rientrato agevolmente in pista in seconda posizione, dopo aver montato pneumatici Cinturato Green Intermediate. Nel frattempo, Hamilton ha cercato di spingere il più possibile per tentare l’undercut nei confronti del compagno di squadra, accusando tuttavia delle difficoltà nel secondo settore. Pit stop per Lewis Hamilton alla fine del giro 14; Cinturato Green Intermediate per l’anglocaraibico, che è rientrato alle spalle di Rosberg. Sovrasterzo con le intermedie per il pilota tedesco, che tuttavia è riuscito a cogliere il miglior tempo in gara, 1’52″551, al giro 15. Hamilton si è avvicinato molto a Rosberg nei giri successivi, portandosi a circa 1,5 secondi dal rivale.

L’ingegnere di pista di Lewis Hamilton, intorno al giro 20, ha informato l’anglocaraibico che le previsioni non indicavano pioggia fino alla fine della gara. Il distacco tra i due alfieri della scuderia di Brackley, in questa fase di gara, era di circa un secondo. Quando l’ingegnere di pista ha chiesto a Nico Rosberg quanto stava spingendo, la risposta è stata “Al massimo“. Questo massimo, evidentemente, non era abbastanza: tentativo di Hamilton al giro 25 alla curva 1, non andato a buon fine. Altro assalto di Hamilton a Rosberg, nel corso del giro successivo. Il pilota tedesco si è nuovamente lamentato del sovrasterzo, mentre tentava di difendersi dal compagno di squadra. Lungo per Hamilton alla curva 1 nel corso del giro 27; il pilota inglese non ha comunque mollato, rimanendo vicinissimo al rivale. Sorpasso di Hamilton ai danni di Rosberg alla curva 1 nel corso del giro 29; il pilota tedesco si è allargato durante il rettilineo, lasciando spazio di manovra al compagno di squadra, che ne ha approfittato per sopravanzarlo. Il pilota inglese si è reso protagonista di un giro estremamente competitivo, che gli ha permesso di guadagnare oltre due secondi sul compagno di squadra, autore di un giro lentissimo, 3 secondi più lento del rivale. Nel corso dei giri successivi, il pilota inglese è riuscito ad incrementare il vantaggio nei confronti del compagno di squadra, portandolo ad oltre 5 secondi.

Pit stop per Rosberg al giro alla fine del giro 33; il pilota tedesco è rientrato in terza posizione, dopo aver montato un nuovo set di pneumatici Cinturato Green Intermediate. Hamilton, nel frattempo, ha informato i box della bontà delle sue gomme. Pit stop per Hamilton alla fine del giro 35; pneumatici Cinturato Green Intermediate per l’inglese, che è rientrato agevolmente in seconda posizione, davanti al compagno di squadra. 4,6 secondi il vantaggio di Hamilton nei confronti di Rosberg, mentre dalla pit lane giungevano voci riguardo ad un aumento dell’intensità della pioggia. Hamilton, nel corso del giro 37, è riuscito a guadagnare 3,3 secondi sul compagno di squadra, bloccato dal traffico. Il pilota inglese, nel giro successivo, ha fatto registrare il crono più veloce in gara, 1’51″667. Altro giro più veloce per Hamilton: 1’51″600 per l’inglese al giro 39, mentre Rosberg continuava a perdere terreno, forse a causa del bilanciamento scelto dal pilota tedesco, che in queste condizioni gli ha causato problemi di sovrasterzo. Con l’aumento della pioggia è aumentata anche la competitività delle Frecce d’Argento, che hanno cominciato a girare due secondi più veloci rispetto al resto del gruppo. Hamilton, comunque, è riuscito ad aumentare il vantaggio nei confronti del compagno di squadra a oltre 13 secondi, avvicinandosi ulteriormente alla vittoria.

Safety Car in pista nel corso del giro 44, a causa dello schianto di Adrian Sutil. Ambulanza in pista nel corso del giro 46 e bandiera rossa per neutralizzare la gara nel corso dello stesso giro, a causa del gravissimo incidente che ha visto coinvolto Jules Bianchi, andato a sbattere contro la gru che si stava occupando di rimuovere la Sauber dopo l’incidente. Le monoposto sono dunque rientrate in pitlane. La gara non è ripresa, ed Hamilton ha vinto il Gran Premio del Giappone.

Visibilmente scossi sul podio i due piloti della scuderia di Brackley, che hanno così commentato la loro gara: “è stato un Gran Premio molto difficile, in condizioni molto complicate. Spero che Jules stia bene. Il pubblico qui è fantastico, come ogni anno. Ho avuto un buon feeling con la monoposto”, ha dichiarato Lewis Hamilton. “Il weekend è stato positivo per noi; la doppietta è un risultato ottimo. Congratulazioni a Lewis per la sua vittoria, ma il mio pensiero va a Jules; mi hanno detto che si è trattato di un incidente molto grave, e gli auguro di riprendersi”, ha aggiunto Nico Rosberg.  

30 Commenti

  • Va be’ GV se alonso viene paragonato ai grandi del passato, osannato anche quando fa gare di me..da, non vedo xche non si possa fare anche con Lewis. Alonso ha vinto 2 mondiali grazie al mass dumper e aveva come team principal lo stesso che gli faceva da manager e ( come in ferrari) lo hanno sempre coccolato e favorito nei confronti dei vari compagni brocchi che ha avuto al suo fianco. L unico anno, ribadisco L’UNICO anno, che ha avuto un compagno forte ( ma all esordio) e che non ha avuto tutta la squadra x se’ non mi sembra abbia fatto sfracelli. Hamilton, sebbene io sia il primo a pensare che ha avuto la fortuna di avere avuto sempre macchine molto competitive, ha sempre o quasi avuto compagni di squadra molto forti ( Alonso, button e Rosberg) e li ha battuti tutti.. Pensa invece a Vettel ( il vs futuro idolo) che si fa asfaltare da Ricciardo: lui forse si non e’ il fenomeno che si pensava.

    • Alonso è una grandissimo pilota, ha dei difetti e non mi piace ma è grandissimo comunque.

      Non sbaglia quasi mai, reagisce benissimo sotto pressione, ha una visione di gara spettacolare, e riesce a volte a dare oltre quello che può la macchina.

      Ha sfiorato 2 mondiali con una vettura inferiore, cosa successa per l’ultima volta fu l’impresa di Prost nell’86, da lì in poi nessuno è mai riuscito in una cosa del genere.

      Nel 2005 la sua vettura era inferiore alla Mclaren come prestazioni, e di parecchio, ha gestito alla grande per tutto il campionato e nel 2006 per cercare di far vincere Schumacher gli han tolto il mass dumper e lui nonostante ciò riuscì comunque a regolare il tedesco.

  • Vi lascio al vostro mondo……io mi godo questa formula 1, perché ovviamente anche se è una lotta a due per il mondiale è affascinante uguale e anche se tifo per un altra squadra riconosco i meriti di Mercedes e dei suoi piloti. Al contrario vostro che non fate altro che criticare, tutto è tutti e pensare che il pilota per cui ti fate sia il dio delle corse. Siate più obiettivi e analizzate i fatti e non quello che vi conviene a voi.

  • @gass
    Io non ho parlato ne di Alonso ne quantomeno di vettel, poi mi sembri un po’ troppo generalista quando dici che i ferraristi odiano seb. Punto primo non ho scritto da nessuna parte che nico è un brocco, e non mi sta sulle palle Lewis, ho solo descritto i fatti, nico è sicuramente un buon pilota ma deve ancora dimostrare di essere un campione e mi auguro per lui, lo possa dimostrare vincendo questo campionato perché quest’anno ha lavorato tantissimo. Per quanto riguarda Lewis, tutti lo osannano e lo paragonano ai grandi campioni, ma in fin dei conti in sette anni in cui ha guidati per Mclaren e Mercedes, macchine che puntano sempre alla vittoria e quindi competitive, ha vinto un solo mondiale e per giunta all’ultima curva. Adesso non mi venite al dire che è sfortunato perché non è possibile che nel 2014 si possa credere ancora a queste cose.

    • Qui quello che generalizza sei proprio tu, dicendo che Lewis ha guidato per scuderie che puntano a vincere ( chi non punta a vincere ) avrebbe dovuto raccogliere molto di più che un ”misero” titolo mondiale. Analizzando meglio la situazione però si capisce perchè Hamilton conta un solo titolo.
      Nel 2007 è andata come è andata, per me quel titolo NON lo poteva vincere una McLaren e così è stato.
      Nel 2008 ha vinto, non avendo certo una vettura dominante anzi..
      Nel 2009 la McLaren era la terza se non la quarta forza del mondiale eppure è riuscito comunque a vincere qualche gara.
      Nel 2010 la McLaren e Lewis sono stati in lotta per il mondiale ma la vettura non era certo la più competitiva, certo ci sono delle eccezzioni ma quell’anno la vettura migliore era sicuramente la Red Bull.
      Il 2011 invece è l’anno nero ( ahah neroo come lui..ok basta ) di Hamilton…con la testa proprio non c’era però la vettura non era malissimo anche se quell’anno fu dominio totale o quasi, di Vettel.
      Passiamo al 2012 dove la McLaren ha perso un sacco di punti per colpa di quei scandalosi pitstop e per la sua fragilità.
      Ora arriviamo alla passata stagione dove pur non avendo una vettura super competitiva come quella di quest’anno è riuscito a vincere una gara ( quasi due se contiamo Silverstone )e arrivare 4 in classifica.
      Non ha raccolto moltissimo ma non è sempre stato per colpa sua, ma NON si può non definire campione o fuoriclasse un pilota che conta 30 vittorie in carriera, 37 pole position….il suo talento è chiaro a tutti se poi la persona a te sta sulle balle è un’altro conto ma il talento del pilota è innegabile.

    • alonso di mondiali ne ha vinti ZERO in 10 anni, non è un campione nemmeno lui, MEGA LOL

    • COMPAGNI DI HAMILTON :
      – Button ( campione in carica nel 2009 )
      – Alonso ( all’epoca campione in carica )
      – Rosberg ( attuale e imbattuto da nessuno fino al 2013 )

      COMPAGNI DI SCHUMACHER :
      – Verstappen ( jos, chiamato versbatten )
      – Irvine
      – Barrichello ( ha bisogno di presentazioni ? )
      – Massa ( abbia visto contro Alonso …. )
      – Rosberg ( l’ha tritato, ma c’era la scusa della vecchiaia ).

      VETTURE COMPETITIVE ?
      Il tedesco ha avuto per 8 volte la vettura campione del mondo + la Benetton del 94 squalificata per IRREGOLARITA’
      E su 9 volte ha vinto 7 mondiali

      Hamilton ? Solo quest’anno ha la vettura migliore del lotto, neppure nel 2008 l’ha avuta.

      AVVERSARI ?
      Senna Morto
      Damon Hill ? ( il gregario di Prost e Senna )
      Villeneuve ? ( che intanto nel 97 …… )
      Coultard ? ( c’è anche da discutere ? )
      Montoya ? ( montoiate ? )
      Raikkonen giovane ( che ora vediamo contro Alonso )
      Hakkinen ? ( che fino a quando ha avuto lui la vettura migliore ha sempre battuto Schumacher con tanto di sorpassone a Spa 2000 )
      Alonso ( che l’ha suonato anche senza il mass dumper )
      Rosberg ( che l’ha tritato da vecchio )

      Hamilton invece ha uno scenario ben peggiore se permetti.

  • Boia GV27 in un solo post sei riuscito a far incazzare sia hli hamiltoniani e sia i tifosi di Nico ( solo io ahahah) affermando che lewis non e’ un grandissimo pilota e che rosberg e’ un brocco.. E’ chiaro che Hamilton ti sta sulle palle. Secondo me Rosberg e’ un gran bel pilota ma purtroppo ha al suo fianco il “peggiore” compagno che si possa avere in squadra. Farei cambio adesso a mettere di fianco a Nico “Dio” fernando Alonso, firmerei adesso. Voi ferraristi siete cosi non c e niente da fare e vedrete che l’ odiato Vettel magicamente diventera’ un fenomeno dal momento che vestira’ in Rosso. Alonso ha battuto tutti i compagni ma se e’ vero cio che si dice,cioe che hli hanno sempre costruito la ferrari su misura, mi sembra ovvio che li batta.. Tra l altro penso che abbia meno vittorie e meno pole di Felipe Massa in ferrari..e questo e’ tutto dire. E il 2007 conta eccome: uno all esordio mentre l altro con gia 5-6 stagioni alle spalle.. Oggi a mio parere Hamilton lo asfalterebbe xche e’ piu veloce di Alonso e di errori ne fa quasi zero a differenza di una volta che un paio di cazzate in gara all anno le faceva. Rosberg x me e’ sfigatissimo proprio x questo motivo xche secondo me x quello che sta dimostrando con chiunque altro compagno ( vettel, alonso x non parlare di quel finto fenomeno di Kimi) avrebbe vita molto ma molto piu facile.

  • @isac
    Io parlo di fatti! Ma se preferisci negare l’evidenza e vivere in un mondo fantastico non so che dire. Se non sbaglio, Hamilton 2 ritiri in gara rosberg 2 ritiri….non conto quello in Canada perché hanno avuto lo stesso problema ma nico è stato più bravo a gestire la vettura…..a questo punto dare solo 10 punti di distacco a rosberg, mi sembra un po’ pochino…..non oso immaginare se ci fosse stato Alonso come compagno di squadra

    • APRI GLI OCCHI
      E DOCUMENTATI MEGLIO

      Hamilton 3 ( TRE ) ritiri in gare + 2 partenze dalla pit lane + 1 motore in meno

      Rosberg 2 ritiri e basta !

      NON CONTI QUELLO DEL CANADA PERCHE’ ? PERCHE’ FA COMODO A TE ?
      Rosberg è stato più fortunato, altro che bravo !
      Fra l’altro la comunicazione è arrivata dopo che hamilton ha rotto, quindi dove stà la bravura ?

    • un po’ pochino ? Rosberg sembra un pilota estremamente forte.

      quantomeno non si fa umiliare come vettel con ricciardo
      ( 2 ritiri vs 1 ritito + 1 squalifica )

    • se ci fosse stato alonso gli avrebbe dato una legnata dietro l’altra in qualifica dato che alonso sul giro secco spesso le prendeva perfino da massa, e in un mondiale come questo con una macchina così dominante partire quasi sempre davanti sarebbe stato un grande vantaggio, se tra i due non penso sia hamiilton quello che avrebbe da preoccuparsi eventualmente di avere come compagno alonso semmai il contrario visto l’illustre precedente del 2007.

      A parte questo visto che ti piacciono tanto i fatti, te li dico io ora i fatti:

      12 gare portate a conclusione da Hamilton, il bottino è il seguente:

      8 vittorie
      2 secondi posti (uno a monaco dove è decisiva la pole e sappiamo come sono andate le cose quel giorno)

      2 terzi posti in gare in cui è partito ultimo mentre il compagno era in pole.

      Morale della favola quando non ha avuto problemi è quasi sempre arrivato davanti a Rosberg.

      La teoria che in canada sia stato rosberg a gestire meglio il problema è una teoria basata sul nulla a cui vi aggrappate in modo patetico, in ungheria hamilton ebbe problemi ai freni ma la gara la finì lo stesso, forse e dico forse in canada il problema era semplicemente troppo importante per arrivare al traguardo, cosa d’altronde confermata anche da woff che addirittura si scusò con hamilton il giorno dopo, e woff non mi pare le abbia mandate a dire ai due piloti quado hanno fatto errori, vedi in austria per hamilton. Solo un foderato di salame sugli occhi come te può pensare che un pilota ormai di esperienza quasi decennale come Hamilton frantumi i freni nell’arco di un giro.

      P.S. Sempre parlando di fatti, nelle gare in cui Hamilton e Rosberg hanno finito entrambi la gara Hamilton ha 21 punti di vantaggio, VENTUNO, e ci stanno comprese le due gare in cui è partito ultimo non per colpe sue, pensa se partiva in prima fila, soprattutto in ungheria dove è una furia e a momenti riusciva pure a vincere. Vai a dormire che è meglio, non ti conviene proprio parlare di fatti. Che poi a parte questo se non è un campione uno che ha vinto 30 gare e fatto 35 pole in carriera vincendo per 8 campionati di fila almeno una gara (cosa mai riuscita a nessuno) francamente di campioni allora mi sa che ce ne stanno pochi, allora diciamo che anche mansell non era un campione. Cioè renditi conto delle emerite baggianate che partorisce la tua tastiera. ma siamo noi i fanatici CEEEEEEEEEEEEEEEEEEEERTO

  • Pensandoci Hamilton in otto anni di formula 1 e per giunta ha guidato sempre macchine competitive, ha vinto solo un mondiale e anche grazie a Glock! Si è bravo, ma definirlo campione è esagerato, hakkinen, correndo contro un certo Schumacher è riuscito a vincere 2 mondiali….

    • vedo che oggi sei in vena di deliri, hakkinen ha corso 11 anni in formula 1 e ha vinto 2 mondiali con una super mc laren che hamilton ha avuto solo per un anno ovvero il 2007, e non aveva come compagno di squadra coulthard ma il bi campione del mondo in carica. A parte questo uno dei due mondiali l’ha vinto con shumacher fuori metà stagione, devi avere pure la memoria un pò difettosa.

    • macchine competitive ?
      non di certo da mondiale, visto che anche nel 2008 non hanno vinto il mondiale costruttori e neppure nel 2007.
      nel 2009 macchina competitiva ?
      nel 2010 era da mondiale ? la mclaren ci ha messo un botto per far funzionare gli scarichi soffiati
      nel 2011 dove vettel ha vinto 11 /12 gare ?
      nel 2012 dove ogni 2 per 3 era appiedato ? oltre ai pit stops horrors ?

      ha vinto grazie a glock ? si e le 6 penalizzazioni che ha subito + crashgate di alonso e la vittoria riassegnata di spa ?

      inoltre glock aveva le gomme slick sul bagnato, ecco perchè andava piano, prima del pit stop era ampiamente dietro.

      • se gli dici che glock fece lo stesso identico tempo di trulli (suo compagno di squadra) con le gomme slick sotto il diluvio scommetto che ci rimane male

      • forse dirà che Trulli stava aspettando Kovalinen

  • Certo con un astronave che dava 3 secondi al giro a tutti è ovvio che vincesse Hamilton. Anzi, ha solo 10 punti di vantaggio su robe che non è poi tutto sto fenomeno (i numeri parlano chiaro). immaginate se ci fosse Alonso al posto di rosberg: avrebbe già vinto il mondiale. Adesso direte che nel 2007 Hamilton ha stracciato Alonso ecc., certo il pupillo di Dennis, non poteva sfigurare e quindi ovviamente Dennis ha fatto di tutto per sabotare Fernando. …

    • ma sei proprio un pagliaccio, non appena hamilton è tornato a dominare caso strano da quando non gli succede nulla di strano (10 punti lol, vai a vedere i piazzamenti quando ha terminato la gara invece di delirare) è tornato a scoppiarti il fegato. Tranquillo che c’è ancora spazio per un ritiro, ne basta uno soltanto.

    • rosberg non è un fenomeno ?
      dovresti guardarti la carriera di rosberg le categorie inferiori, nessuno è mai stato di rivaleggiare hamilton in velocità, fin’ora fra alonso, button solo lui è stato in grado.

      massa era un fenomeno ?
      barrichello era un fenomeno ?
      irvine era un fenomeno ?
      Jos verstappen era un fenomeno ?

    • Alonso al posto di Rosberg c’è già stato nel 2007 e sappiamo già il risultato

      ritenta, sarai più fortunato

  • É vero oggi purtroppo non c’é nulla da festeggiare. Tuttavia, penso che questa gara sia stata un brutto colpo psicologico per Rosberg, molto i piú di Singapore. In quel caso un problema tecnico lo aveva fermato, ma quí Hamilton lo ha sorpassato in pista e sul bagnato. Hamilton ha fatto un serio passo in avanti verso il titolo.

  • grandiosa gara di hamilton,di quelle per cui avrei gioito.
    ma oggi non c’ nulla da festeggiare :(

  • Complimenti a lewis: quando Rosberg e’ andato in crisi alla fine del secondo stint ( xche fino ad allora stava guidando bene) hamilton invece volava.. Nico con le full wet o con l asciutto era competitivo mentre con l intermedie non riusciva ad andare e lo stesso lewis ha detto che vedeva nico che aveva tanto sovrasterzo soprattutto nell ultima curva prima del traguardo. Peccato, con l asciutto avrebbe potuto farcela.. Comunque mi rimane il dubbio del perche il DRS fosse abilitato nelle condizioni in cui si correva. Il campionato e l iride si allontanano x Rosberg ormai e’ evidente.

    • Guarda che non c’è bisogno di giustificare eh ……

      Lo stesso Nico ha detto che Hamilton e lui avevano stesso assetto e non sapeva spigarsi come hamilton facesse a non aver gli stessi suoi problemi.

      A quanto pare c’è anche una differenza a livello di guida.

  • Grande gara di Hamilton ha battuto nettamente Rosberg in condizioni molto difficili..laurea presa con lode!..

  • CHI DICEVA CHE SUZUKA ERA UNA PISTA PER CAMPIONI VERI ….. detto fatto

  • Anche se non mi piaci, bisogna dare a Cesare quel che è di Cesare. Complimenti a Lewis e alla sua splendida vittoria. Ha annichilito Rosberg in tutti i sensi, bravo. E’ così che deve vincere non con i giochetti dei volanti o i lunghi pilotati.
    Lo vedi, Lewis, non ne hai bisogno, il manico non ti manca. Con meno bronci alla Calimero e più continuità saresti un ottimo pilota.
    Per quanto riguarda il resto, io non riesco a capire l’irresponsabilità della FIA e della Pirelli che giocano con la vita dei piloti. Della Fia che si ostina a far disputare gran premi a quelle latitudini nella stagione dei monsoni e della Pirelli che da tre anni non sa fare gomme da bagnato creando situazioni potenzialmente mortali. Come quella capitata al povero Bianchi a cui auguro una pronta e rapidissima guarigione.
    No, questo sport sta perdendo decisamente la bussola…

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!