Suzuka: brutto incidente per Bianchi, trasportato in ospedale

Il Gp del Giappone si conclude anzitempo per un grave incidente occorso al pilota della Marussia Jules Bianchi. Si teme per le condizioni del pilota.

bianchi

Triste epilogo per il gran premio del Giappone. Quando mancavano pochi giri al termine della corsa, i commissari, dopo aver mandato in pista la safety car per l’incidente di Sutil, hanno deciso di esporre la bandiera rossa e mettere fine alla gara. La causa è l’incidente occorso alla Marussia di Bianchi, non inquadrato dalle telecamere, avvenuto mentre i commissari di percorso erano intenti a recuperare la Sauber incidentata di Sutil.

Jules è uscito di pista alla curva 8, nello stesso punto in cui, poco prima, aveva sbattuto Adrian Sutil. Il pilota francese, purtroppo, è andato fuori pista proprio nel momento in cui erano in corso le operazioni di recupero della Sauber incidentata e, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe impattato violentemente contro la parte posteriore della ruspa entrata nella via di fuga per sollevare la vettura di Sutil.

Tutto il Circus è in grande apprensione per la vita di Jules Bianchi, che purtroppo ha perso conoscenza subito dopo l’impatto. Il pilota francese è stato trasportato all’ospedale con il soccorso stradale per l’improvviso peggioramento delle condizioni meteo che hanno impedito all’elicottero di sollevarsi in volo.

Adrian Sutil, l’unico ad aver visto l’impatto da vicino, non ha voluto commentare la dinamica: “Per rispetto, credo non sia il momento di raccontare come è andata o fare commenti. Speriamo tutto vada per il meglio”.

Aggiornamento 12:08 – Jules Bianchi è stato trasferito al Mie University Hospital, nella località di Tsu-City. Non ci sono dettagli sullo stato di salute del pilota.

Ore 12:54
– Il padre di Jules ha dichiarato: “In questo momento stanno operando jules le condizioni di mio figlio sono critiche”.

Ore 13:25 – I media televisivi riportano di un intervento difficile a causa di un ematoma al cervello. Il pilota continua ad essere in condizioni critiche.

Ore 14:25 – La FIA ha rilasciato un comunicato ufficiale circa le condizioni di Jules Bianchi: “La TAC ha evidenziato un trauma cranico grave ed è attualmente in sala operatoria per un intervento chirurgico, al termine del quale sarà trasferito in terapia intensiva dove sarà monitorato. Il Mie General Hospital emetterà un aggiornamento non appena saranno disponibili ulteriori informazioni”.

Ore 15:42 – I media televisivi riferiscono che l’intervento chirurgico si è concluso e Jules Bianchi è stato trasferito nel reparto di terapia intensiva.

Ore 17:24 – Dal Mie General Hospital affermano che non ci sarà nessun bolettino medico per le prossime ore. Tutti gli agggiornamenti dovrebbero arrivare nella giornata di domani.

106 Commenti

  1. Whiting a cosa pensava quando ha visto entrare in “gara” la ruspetta per rimuovere la macchina di Sutil? Pensava fosse un nuovo concorrente? Pensava: se c’è un botto con la la ruspa mi gioco i numeri al lotto! Pezzo d’imbecille, ha aspettato che il povero Jules andasse a sbatterci per mandare in pista ala SC, idiota del c…., banda di incompetenti e zucche vuote. Speriamo bene per Jules!

  2. Raga qua non e la pista bagnata..qua e tutt altro..cioe non era una pista da intermedie..era da full wet..era buio..la pista é difficile..ma a tutto questo si aggiunge che l elicottero non poteva volare..in molti sport non si parte se nn ce un elicottero..l incidente avviene al 43..la rossa al 47..cioe li stavano 5 commissari quello sventolava verde..la medical car arrivata dopo due giri..manco 20 anni fa era cosi..poi dicono non maledire

    1. Ryu, io sono d’accordo con te, ma non farlo andare in elicottero probabilmente è l’unica cosa giusta che abbiano fatto. Quando il paziente non è stabile farlo volare in elicottero peggiora la situazione, in questi casi si sceglie sempre l’ambulanza ove possibile.

    2. E’ stata smentita la questione dell’ elicottero, ad ogni modo non ci voleva un genio per capire che la pista era troppo bagnata e hai ragione, il problema dell’ incidente Bianchi cmq rimane anche sull’ asciutto… Siamo sinceri siamo stati un po’ abituati ad avere ruspe a bordo pista senza la SC…

  3. Infatti ottoking hai parlato troppo presto facevi meglio a tacere.
    Queste cose ora accadono perché il prodotto fa schifo e fanno di tutto per creare spettacolo artificiale ma questo è il risultato.

    1. Mah troppo presto per cosa ? cioè la formula uno del passato pensava molto più allo spettacolo “Show must go on” che quella di oggi mi pare anche abbastanza palese come cosa…

  4. Dopo 40 giri e passa di noia micidiale la fia non ha fatto uscire la sc perché lo spettacolo era stato fin troppo pessimo senza aggiungere un finale gara in coda alla sc.
    Ecco che bel risultato!
    Bella questa nuova f1.

  5. Insultatemi pure ma secondo me con asfalto bagnato non si dovrebbe correre in nessuno sport motoristico. Le prestazioni dei vari mezzi sono troppo elevate per far si che ci sia sicurezza.

    1. Oppure si potrebbe anche correre ma in condizioni di asfalto bagnato si potrebbe pensare di reintrodurre il traction control sempre per la sicurezza, che può essere abilitato e disabilitato dai piloti nello stesso modo in cui attivano e disattivano il DRS. Quando la direzione gara da l’ok per le condizioni avverse della pista, allora i piloti sono tenuti ad attivare il traction control. Secondo me questa è la soluzione migliore sia per lo spettacolo (le gare bagnate sono in genere più belle) sia per la sicurezza.

  6. La fia deve proteggere i piloti da loro stessi e dai team… mancano 10 giri, lo sai che sono tutti fuori con le intermedie, lo sai che non conviene fermarsi,lo pensato io dal divano, sai che comunque loro andranno avanti anche se è una follia, cioè per capirci Seb è rientrato e ha rimesso le intermedie!!! Non era più un questione di bravo o meno bravo era una questione di fortuna sfortuna e allora che sport è ? Scommetto che tutti i piloti hanno pensato: “Speriamo finisca presto l’ importante è stare in pista, ma di certo non mi fermo” Il fatto è che nessuno si sarebbe fermato per la sicurezza, chi lo ha fatto lo ha fatto solo per guadagnare posizioni basta vedere cosa hanno fatto rebull e toro rosso…

  7. La speranza e’ che jules ce la faccia…a questo punto e’ importante recuperare il piu’ possibile il bianchi uomo e non pilota anche se e’ difficile da accettare..ma e’ cosi…il destino a volte e’ davvero amaro…..

  8. Non sto maledicendo tutti..ma solo un gruppo..massa é stato chiaro..la sicurezza la si usa solo quando fa comodo..ho sentito quest anno x sicurezza perdere un ora a riparare un muretto a bordo pista..x sicurezza hanno abbassato il lim di velocita ai box .. hanno fatto entrare SC x delle molliche in pista..ho sentito troppe volte usare quella scusa..e invece quando in testa ce rosberg é stato normale far rimanere dei comissari impauriti in pista a rischiare e per fortuna non é successo nulla..é stato normale far fare cose avventate in questa gara..e sinceramente non é accettabile..la pista era bagnatissima..non si vedeva nulla dagli onboard e ancora una volta dei commissari erano in pista..anzi una gru non puoi far correre..sopratt perche in quella curva era uscito sutil..e altri nel weekend..ovvio che aspetto notizie..ma questo ragazzo lo seguo da anni..in tutto cio che fa e non riesco ad accettare che ora é sotto operazione..non riesco ad accettare che una cosa cosi era evitabile e per l ennesima volta non s e fatto nulla..Cioe ma che cavolo lo sto rivedendo..5 commissari del cavolo..manco l elicottero poteva volare..ma che sicurezza é????dimmi cio.che vuoi..pensa cio che vuoi..per me la fine che devono fare é quella..addirittura quello sventolava verde..ma siamo impazziti..

Lascia un commento