GP d’Europa 2016, svelato il layout di Baku

8 ottobre 2014 12:32 Scritto da: Alessandro Bucci

Il Patron della Formula 1, Bernie Ecclestone, ed Azad Rahimov, Ministro della Gioventù e dello Sport dell’Azerbaijan, hanno svelato martedì 7 ottobre il layout del nuovo circuito stradale di Baku, futura sede del Gran Premio d’Europa 2016. Nella conferenza speciale tenutasi a Baku, il solito Hermann Tilke si è detto emozionato del progetto, felice di vedere un’altra sua creatura entrare nel calendario di Formula 1.

Baku - Azerbaijan

Se Hermann Tilke è tutto eccitato per il futuro debutto del tracciato di Baku, ennesima pista scaturita dalla sua matita, gli appassionati della massima serie sembrano invece decisamente contrariati dall’ennesimo “tilkodromo” in arrivo. Mentre i fan della Formula 1 chiedono a più riprese  il ritorno di piste storiche in calendario, i vertici della massima serie continuano a dimostrare una notevole sordità, ma come dice qualcuno d’importante, “business is business”.

Fa sorridere pensare che, fino a qualche anno fa, molti tifosi in tribuna si lamentavano della gestione Ecclestone arrivando a conclusioni del tipo: “Eh, di questo passo si correrà in Azerbaijan”. Che dire, lungimiranti!

Che amiate o meno i circuiti disegnati a tavolino da Hermann Tilke, martedì 7 ottobre si è tenuta una conferenza speciale a Baku, in Azerbaijan, per svelare il layout del futuro Gran Premio d’Europa, rimasto escluso dal calendario nelle ultime due stagioni, a causa della fuoriuscita di Valencia.
La conferenza è stata presieduta dal Patron della F1, Bernie Ecclestone, dal Ministro della Gioventù e dello Sport dell’Azerbaijan, Azad Rahimov, da Anar Alakbarov, direttore esecutivo della Fondazione Heydar Aliyev e presidente della Federazione Automobile Azerbaijan e dall’architetto Hermann Tilke. 

“L’Azerbaijan è l’ultima aggiunta al calendario di Formula 1 e sono lieto di vedere che hanno progettato un innovativo circuito cittadino che sicuramente contribuirà a creare un evento di livello mondiale, quando correremo lì nel 2016″ ha dichiarato un soddisfatto Bernie Ecclestone, cedendo la parola al Ministro Azad Rahimov: “Questa è una pietra miliare molto eccitante per chiunque sia stato coinvolto nel Gran Premio d’Europa che si terrà a Baku. Vorrei ringraziare l’onorevole Ecclestone per aver trovato il tempo di venire qui, data la sua fitta agenda d’impegni, per aiutarci a svelare il nuovo circuito che aderirà alla Formula 1, lo sport più bello del mondo. Abbiamo lavorato a stretto contatto sul layout del circuito con Hermann Tilke e la sua squadra dall’inizio del 2013. Brevemente, la nostra idea con Tilke era la seguente:”Creare un circuito che fosse unico, uno che possa aiutare il GP di Baku ad affermarsi rapidamente come una delle piste e luoghi più emozionanti del calendario di F1. Un autodromo di cui i tifosi e le squadre possano dirsi entusiste. Soprattutto, volevamo una pista che mostrasse il meglio di Baku, la capitale, e sono lieto che nel 2016 raggiungeremo questo scopo”.

Hermann Tilke ha lodato la sua nuova creatura, ponendo l’accento sulla bontà del progetto anche in termini tecnici: “Sono assolutamente entusiasta del progetto Baku, futura sede del Gran Premio d’Europa e deliziato dal fatto che ora possiamo svelare la progettazione del tracciato. Abbiamo creato un circuito cittadino impegnativo, in termini di ingegneria e progettazione, in una atmosfera urbana, quella di Baku, molto interessante: una grande combinazione di storia con lo stile del 21° secolo. Il centro storico, la bella passeggiata sul mare e l’imponente Edificio del Governo si combinano per fornire uno sfondo perfetto per la nuova spettacolare pista. Ovviamente i circuiti cittadini presentano una serie di sfide, in termini di progettazione di pista, ma siamo stati in grado di integrare alcune caratteristiche uniche che forniranno alle squadre ed ai tifosi corse affascinanti. Ad esempio, ci sarà un tratto in salita, molto stretto alla vecchia cinta muraria che premierà la massima precisione e coraggio del pilota. Poi abbiamo un tratto di accelerazione di circa 2,2 km lungo la passeggiata che vedrà le vetture correre a tutto gas. Sarà uno spettacolo incredibile per i fan sulle tribune e per gli spettatori televisivi”.

L’intervento di Anar Alakbarov farà sicuramente storcere il naso a più di un appassionato: “La Formula 1 è già molto popolare in Azerbaijan, ci sono tanti spettatori. Siamo profondamente onorati di aver avuto il privilegio di essere scelti dalla famiglia della Formula 1 per ospitare il Gran Premio d’Europa a Baku nel 2016. Siamo anche convinti che, ospitare questo Gran Premio, fungerà da catalizzatore per lo sport della Formula 1 nel nostro paese e mi aspetto che giovani di tutta la città resteranno molto colpiti da questa spettacolare manifestazione che si svolgerà sulla porta di casa. Magari qualcuno sognerà di diventare il primo Campione del Mondo proveniente dall’Azerbaijan”.

23 Commenti

  • Ma che palle sti circuiti cittadini!
    A me non interessa dove si vada a correre, e vedere auto che si superano solo in rettilinei chilometrici non mi sembra il massimo dello spettacolo.
    Per il resto della gara poi ti devi sorbire i soliti trenini perchè non ci sono altri punti in cui sorpassare a causa della velocità ridotta a cui si deve guidare.

    Io sarei anche per la cancellazione di Monaco. Ok, pista storica e piena di fascino…in passato però. Adesso questi circuiti sono una palla mostruosa, senza contare che a quest’ultimo si sono aggiunti Abu Dhabi, Singapore, Sochi, e adesso Baku…quattro gare ottime per chi soffre di insonnia.

    Il vero spettacolo quest’anno si è visto in piste degne di questo nome quali Silverstone, RedBull Ring, Hungaroring Spa e Canada.

    Il business sta mandando in malora questo sport. Si corre per i soldi e gli sponsor, tutto il resto è secondario, tanto che si va a correre persino il cosidetto GP d’Europa in un Paese che di fatto si trova in Asia, quando in Europa ci sono decine di tracciati che sarebbero perfetti per la Formula 1.
    Fate un po’ voi…..

  • il rettilineo a doppio senso di marcia è uno sputo in faccia alla sicurezza…

  • scemo io che ero convinto che il Gp d’Europa si corresse in Europa….

    sempre più motivi per non seguire più la F1.

  • Azerbaijan non è proprio il terzo mondo nè una nazione araba nonostante il nome.

    il circuito però ovviamente fa ribrezzo, classico tilkodromo

  • Ma questi sono fuori… manca solo il GP di Mururoa

  • A parte che l’Azerbaijan non è in Europa… 2,2km di rettilineo ipotizzano 340km/h ma con due km convine sparare a bomba sul dritto, 1/3 della psita è solo quel rettilineo…
    tutte curve ad angolo retto e si gira in senso antiorario… bah vedremo cose assurde…

    • studiare la geografia non sarebbe sbagliato, l’azerbaijan è europea tutta la vita. Non è UE, ma è geograficamente e politicamente parte dell’europa. Cosa contraria di israele, che nonostante faccia parte spesso di comitati europei (tipo calcio, sport e via dicendo) in realtà non ha nulla a che fare con l’europa.

      • http : // en . wikipedia .org/wiki/Azerbaijan

      • No scusa ma non sono d’ accordo con wikipedia ahahahahah si lo so sembra brutto mettersi contro un istituzione, cmq per me i confini dell’ Europeo sono appunto partendo da Istanbull, mar nero, Caucaso e Caspio… Sebbene e loro dicano sia in Europa, per me non lo è… L’ Azerbaijan confina proprio con il Caucaso… Per me wikipedia sbaglia ehehehe

      • beh oddio, io ho sempre saputo che fosse in europa.

        Diciamo che sono quei stati che vengono considerati europei per la stabilità politica in quella zona. Chi oserebbe attaccare uno stato europeo?

        per il resto fa parte dell’europa e della nato.

      • Ricco di petrolio, il paese è situato nell’Asia transcaucasica, a sud dello spartiacque montuoso che lo separa convenzionalmente dall’Europa.

  • è tutto un insieme di spezzoni quadri e rettangolari

  • niente di nuovo insomma,tilkata classica dove conta più il contorno che il tracciato in sè.
    un gp di cui nessuno sentiva il bisogno,tranne ecclestone.

  • PazzoINRosso

    Vi riporto un commento letto su un sito inglese……

    Azerbaijan!!!… What’s next? The Popular Republic of Bongo-Bongo?… And we don’t have a French, a Dutch or a Portuguese GP anymore! Shame on you greedy Bernie!…

  • Perché ti fa storcere il naso chiamarlo gp d europa?

  • Come fa notare Ryu si intravedono le ormai consuete e insulse curve a 90 gradi Singapore Style. Indecente.

  • Sarà il solito Tilkodromo senz’anima, visto uno visti tutti. Poveri noi….

  • 2,2km .. cosi quando finisce il GP al posto di aspettare l’aereo decollano direttamente senza uscire dalla vettura..poi dalla figura non mi sembra manco tutto sto figo..soliti circuiti moderni alla tilke..curve a 90 gradi..devo trovare la pianta

  • se non ho capito male ci sarà un rettilineo da 2,2 Km !! alla faccia ne vedremo delle belle e chissa quanti motori salteranno :-)

  • Alessandro HAMALORAI

    Sulla pista non mi esprimo perchè devo prima vederla, dalla presentazione di Tilke sembrerebbe molto interessante.

    Quello che mi fà storcere il naso è che si chiami GP d’Europa.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!