Ora è ufficiale: Lotus e Mercedes insieme per il 2015

9 ottobre 2014 18:29 Scritto da: Redazione

Il Team Lotus F1 ha annunciato ufficialmente l’accordo con Mercedes per la forniura di motori nel 2015.

lotus-austria-grosjean

Il team Lotus ha finalmente confermato che il prossimo anno farà lo switch dai propulsori Renault a quelli Mercedes. Dopo un anno durissimo, passato letteralmente a lottare nelle retrovie per via di una scarsa integrazione tra il telaio della E22 e la power unit francese, la squadra di Enstone ha trovato un accordo con i più competitivi Mercedes-Benz per la prossima stagione.

“Siamo lieti di poter avere Mercedes AMG High Performance Powertrains come partner a lungo termine”, ha affermato il CEO di Lotus, Matthew Carter. “Abbiamo intenzione di tornare nella parte alta della classifica per vincere delle gare ed essere pretendenti al titolo come na volta. E questo passo è il primo verso il nostro obiettivo”.

Alla base dell’accordo c’è anche un importante particolare, assolutamente da non sottovalutare: Petronas diventerà partner della Lotus. “Il propulsore Mercedes-Benz ha mostrato buone prestazioni in pista ed è il nostro obiettivo sposare le sue prestazioni con un buon telaio. La nostra Lotus Hybrid E23, spinta da Mercedes, aprirà una nuova era per Enstone”.

Andy Cowell, amministratore delegato di Mercedes AMG HPP ha aggiunto: “Siamo lieti di dare il benvenuto alla Lotus che monterà i nostri motori a partire dalla prossima stagione. Il team può contare su un forte gruppo ecnico con strutture eccellenti e personale qualificato. Sono sicuro che, insieme, faremo un passo avanti in termini di prestazioni”.

Toto Wolff, capo di Mercedes-Benz Motorsport, ha aggiunto: “E’ un accordo strategico, perchè per noi è importante continuare ad avere tre clienti in questa generazione da power unit, oltre – ovviamente – al focus principale che è sul team ufficiale. La Lotus ha un’organizzazione impressionante e ha dispuato stagioni molto competitive negli ultimi anni. Siamo lieti di accoglierli nella nostra famiglia e guardare avanti per costruire un rapporto di lavoro produttivo e performante negli anni a venire”.

11 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!