McLaren, buon ritmo nelle qualifiche di Sochi

11 ottobre 2014 17:37 Scritto da: Alessandro Bucci

Qualifiche del Gran Premio di Russia tutto sommato soddisfacenti per la scuderia McLaren Mercedes, con Button quarto e Magnussen sesto. Il danese subirà una penalità di cinque posizioni in griglia essendo stato costretto a sostituire il cambio nelle PL3.

Jenson Button on track.

Il team di Woking ha confermato le buone impressioni riscontrate nella prima giornata di prove libere, dove la MP4-29, ha dimostrato di trovarsi a proprio agio sull’inedito tracciato di Sochi. In qualifica, la McLaren ha optato esclusivamente per gomme Soft sin dalla Q1, dal momento che le Prime non avevano funzionato al meglio nelle prove libere 3 di questa mattina.

Nel primo turno il veterano Jenson Button ha chiuso al quarto posto realizzando il suo miglior tempo in 1:39:560s, seguito vicinissimo dal compagno di squadra Kevin Magnussen, in quinta posizione. Nelle Q2 la McLaren ha migliorato leggermente il ritmo, chiudendo con il britannico in sesta posizione e il danese in quarta, ma riducendo il gap momentaneo dalla Mercedes, soprattutto grazie al figlio di Jan. Il numero 20 ha bloccato il suo miglior crono personale in 1:39:022s, a circa sette decimi di distacco da Lewis Hamilton.

In Q3, le McLaren non sono riuscite ad insidiare la pole (unico pilota ad andarci vicino Valtteri Bottas della Williams), ma hanno comunque confermato il loro potenziale, grazie al quarto tempo ottenuto da Jenson Button in 1:39:121. Magnussen ha invece chiuso al sesto posto, bloccando il crono in 1:39:629s, ma sarà costretto a partire dall’undicesima piazza per la penalità ricevuta dopo la sostituzione del cambio in mattinata.

“Ieri eravamo forti sia con le Option che con le Prime, sia nelle PL1 che nelle PL2, ma questa mattina nelle PL3 abbiamo notato un peggioramento nelle prestazione, anche se non stavamo correndo con molta benzina” ha commentato Jenson Button ai microfoni dei giornalisti dopo la sessione di qualifica. “Con il set-up che avevamo adottato, la macchina semplicemente non funzionava, ma abbiamo lavorato sui problemi cercando di risolverli e in qualifica la macchina era molto migliorata”.

Grande incertezza domani per la prima edizione del Gran Premio di Russia, con un occhio di riguardo all’arrembante Bottas: “Domani, io davvero non so cosa aspettarmi. I nostri long run sono stati abbastanza buoni, ma non è certo quanti pit-stop faranno la maggior parte dei piloti. Valtteri Bottas, ovviamente, è il ragazzo che cercheremo di superare sin dall’inizio della gara. Il suo passo sembrava buono ieri ed oggi, ma venerdì e sabato sono molto diversi dalla domenica”.

Di umore decisamente diverso rispetto al compagno britannico è Kevin Magnussen, nei guai sin dalle prove libere del mattino: “Oggi non è stata una buona giornata per me. Non abbiamo combinato niente di buono nelle PL3. Come ha detto Jenson, siamo andati nella direzione sbagliata con il set-up, ma, nonostante ciò, mi sentivo positivo per le Q1 e Q2. In Q3, però, la macchina era molto diversa. Di conseguenza, non sono stato in grado di andare vicino al tempo che avevo realizzato in Q2, quindi dovremo capire i perchè di questa situazione. Nel complesso, però, il nostro ritmo si è rivelato un po’ meglio del solito qui, quindi è ovviamente un peccato dover scontare cinque posizioni di penalità in griglia. Spero saremo in grado di fare buoni progressi in gara. Non sarà facile, perché partirò undicesimo, ma almeno i sorpassi sono possibili sul circuito di Sochi: inoltre, c’è una buona zona DRS e un lungo rettilineo fino alla curva due e i nostri long run non sono andati troppo male. Quindi, nel complesso, sono abbastanza positivo che saremo in grado di recuperare alcune posizioni”.

Il Racing Director della McLaren, Eric Boullier, ha commentato così le qualifiche del GP di Russia: “Dopo una giornata incoraggiante ieri, durante la quale Kevin aveva realizzato il secondo miglior tempo sul giro, purtroppo abbiamo sbagliato il set-up delle nostre auto nella sessione FP3 di questa mattina. Questo pomeriggio, in qualifica, siamo tornati al set-up che avevamo usato ieri, ed il risultato è stato buono: P4 per Jenson e P6 per Kevin. Ok, non si tratta della nostra miglior posizione nell’arco dell’anno, ma è buon recupero per noi, dopo le decisioni sbagliate di questa mattina. Se fossimo riusciti ad ottimizzare il tutto nelle PL3, avremmo potuto capitalizzare meglio il tempo sul giro, quindi avremmo potuto essere ancora più veloci nel pomeriggio. Tuttavia è chiaro che sia Jenson che Kevin hanno il ritmo sufficiente per fare bene nella gara di domani. Kevin sarà ostacolata dalla penalità ricevuta dovendo partire undicesimo, ma non è stata colpa sua, quindi non c’è alcun motivo per cui, come Jenson, non potrà conquistare punti importanti per il campionato”.

9 Commenti

  • Dai Button porta il alto la tua bravura e sali sul podio !!!!

  • Caribbean Black

    Che Dio ce la mandi buona almeno stavolta….

    Spero che Kevin rimanga fuori dai guai e che button possa fare la sua solita gara consistente.

    Dai ragazzi, mettiamocela tuta, anche se c’è veramente poco da stare allegri dopo l’ennesima stagione fallimentare, e sperare in un risultato decente non è quello che vorremmo.

  • Spero che non si tratti di un fuoco di paglia e che si possa fare bene anche in gara e nei prossimi appuntamenti.
    Magnussen ha avuto dei problemi in entrambe le giornate di prove e la sua gara sarà condizionata dalla penalizzazione.
    Speriamo che Button possa tirare fuori un’altra grande prestazione come a Suzuka perché qui dovremmo essere la terza forza, non molto distanti dalla Williams di Bottas.
    Abbiamo bisogno di un risultato importante, magari con entrambe le macchine.
    Attenzione alla strategia e alle soste ai box, perché potrebbero essere momenti decisivi contro una Williams che non è stata mai brillantissima sotto questo profilo.

  • Button 4°, più decente di così c’è solo la pole !

  • Vabbè dai visto il ritmo d’ieri hanno provato l’azzardo do riuscire a guadagnare ancora qualcosa, ma nelle libere tre non è andato come previsto. Perlomeno non si sono adagiati. Comunque solitamente era sempre Kevin che partiva molto più avanti rispetto a Jenson, domani sono curioso di vedere questa diversa situazione. È innegabile (vuoi il circuito, vuoi diverse circostanze) che abbiamo ridotto il gap dai primi e sopravanzato diversi team che ci erano davanti. Per la prima volta possiamo ambire al podio senza avere circostanze strane ma solo di ritmo e prestazione. Mica male!!! Forza ragazzi!!

  • Figurati se si riesce a fare un weekend decente dall’inizio alla fine.. Veramente incredibile!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!