A Sochi la Ferrari limita i danni: 6° Alonso, 9° Raikkonen

12 ottobre 2014 18:27 Scritto da: Valentina Costa

Primo dei non motorizzati Mercedes, Fernando Alonso torna dalla campagna di Russia con un 6° posto che appare il massimo possibile per la F14T. Combatte al margine della zona punti Kimi Raikkonen, nono a traguardo.

ferrari gp di russia alonso
La “prima” della Ferrari a Sochi non è decisamente esaltante: la scuderia del Cavallino Rampante torna dalla trasferta russa con un sesto e un nono posto dopo una gara frustrante, che dà un severo colpo alle velleità di rimonta mondiale nei confronti della Williams. Al di là delle prestazioni della F14T, apparsa poco brillante sul passo gara già nelle prove libere, la corsa di Fernando Alonso e Kimi Raikkonen è stata pesantemente condizionata dalla necessità di risparmiare carburante, soprattutto nella seconda parte di gara, quando il ritmo dei due ferraristi è calato in maniera evidente.

Alonso e Raikkonen partono appaiati dalla quarta fila. L’asturiano trova lo spunto giusto, approfittando della dormita di Kvyat e dei guai di Ricciardo con il suo compagno di squadra. Raikkonen, invece, rimane invischiato nel traffico e precipita fuori dalla zona punti. Dopo le fasi concitate dei primi due giri, Alonso si ritrova quarto dietro Jenson Button, mentre Raikkonen si sbarazza di Kvyat e artiglia la nona posizione.

La prima parte di gara di Fernando Alonso si gioca a sandwich tra le due McLaren: l’asturiano gira con tempi molto simili a quelli di Button e Magnussen, e le posizioni rimangono cristallizzate. Raikkonen, invece, si trova bloccato nel trenino che prima si forma dietro Vergne, poi dietro Vettel, infine dietro Ricciardo. Con gli avversari che cominciano a cambiare gli pneumatici, i due ferraristi risalgono sensibilmente la classifica: Alonso sale virtualmente sul podio; Raikkonen si sbarazza di Vergne e si ritrova sesto.

Come gli avversari, anche la Ferrari opta per la strategia di gara ad una sola sosta. Ma le operazioni non vanno esattamente lisce: Alonso, che rientra ai box al 26esimo giro, perde molto tempo nel suo stop a causa di un problema all’aggancio di una gomma anteriore. La cosa va a tutto vantaggio di Kevin Magnussen, che lo sopravanza. Nessun problema in particolare, invece, per Kimi Raikkonen, che ritorna in pista intorno alla decima posizione.

Le due Ferrari, a questo punto, entrano in modalità “fuel saving”. Alonso perde moltissimo terreno nei confronti delle due McLaren, ed è costretto a trascorrere gli ultimi 13 giri guardandosi dagli assalti di Daniel Ricciardo. Fatica anche di più Kimi Raikkonen, che impiega più di 10 tornate per acciuffare e sorpassare la Sauber di Esteban Gutierrez -ancora in pista con il treno di gomme Soft montate prima alla partenza- e arriva alla bandiera a scacchi con Sergio Perez e Felipe Massa al traino.

Commenta così il suo Gp di Russia Fernando Alonso: “Nell’ultima parte di gara si doveva risparmiare tanta benzina, quindi anche senza il problema al pit stop le McLaren sarebbero state più veloci e saremmo arrivati nella stessa posizione. Forse senza quella lotta con Ricciardo, ma penso che la posizione non sarebbe stata diversa”, afferma l’asturiano. “Come avevamo previsto ieri, la partenza è stata l’unico momento in cui è stato possibile inventarsi qualcosa: abbiamo cercato di rischiare in quel frangente. Poi il passo gara è stato quello che abbiamo visto in tutto il weekend, con un po’ di difficoltà. Alla fine questi punti che abbiamo preso non sono molto soddisfacenti, guardando al campionato costruttori e alla Williams sul podio, ma abbiamo fatto quello che si poteva”.

Lo spagnolo, sul ring delle interviste, non ha mancato di lasciare un pensiero per Jules Bianchi: “Speriamo di arrivare ad Austin e di poter fare qualche intervista con qualche buona notizia su Jules”. E sul tormentone delle ultime settimane, ovvero la sua destinazione per la stagione 2015, afferma: “Il mio futuro non è una priorità, adesso. Come ho detto a Suzuka, è da ormai due o tre mesi che ho già deciso cosa fare. Tutto sta andando nella direzione che desidero e quando sarà il momento prenderò la decisione migliore per me e per la Ferrari”. L’asturiano, tuttavia, si sarebbe lasciato scappare ai microfoni di Will Buxton (NBC Sports Network) che il prossimo anno non guiderà una vettura motorizzata Mercedes, lasciando dunque aperte tre sole ipotesi: l’approdo in McLaren; la permanenza in Ferrari o la scelta di prendersi un anno sabbatico dal Circus.

Sapevamo che ad attenderci era una corsa molto impegnativa e che partendo indietro la rimonta non sarebbe stata facile“, spiega Kimi Raikkonen, “ma al via abbiamo fatto molto bene se non fosse stato per la Toro Rosso che mi ha spinto verso il muro una volta arrivato sul rettilineo. A causa della brusca frenata sono stato passato da diverse vetture e lì ho perso tutte le chance di fare una bella gara, perché da quel momento in poi sono sempre rimasto bloccato dietro ad altre vetture. Il comportamento della mia monoposto era buono e con pista libera avevo un buon passo, ma ci mancava velocità di punta per cercare il sorpasso sul rettilineo e dovendo salvare benzina non potevo spingere come avrei voluto“.

Contrariamente a qualsiasi aspettativa oggi la safety car non ha fatto il suo ingresso in pista e la gara è stata relativamente semplice da interpretare, con una singola sosta per entrambi i piloti“, spiega Pat Fry. “Credo che il risparmio di carburante abbia condizionato la prestazione di quasi tutto lo schieramento e di conseguenza inciso sullo spettacolo. Oggi noi e Red Bull abbiamo avuto un passo gara molto simile, McLaren invece aveva qualcosa in più ed è stato difficile attaccarla anche all’inizio con il DRS. Mentre facciamo tutti i nostri complimenti alla Mercedes per la vittoria del Campionato Costruttori, rinnoviamo la volontà di continuare a lottare finché sarà possibile per il terzo posto con la Williams”.

A tre gare dalla fine del campionato 2014, con il sesto e il nono posto di oggi la scuderia Ferrari si allontana di altri cinque punti dal terzo posto in classifica costruttori occupato dalla Williams (188 punti contro i 216 della scuderia di Grove).

 

59 Commenti

  • La Ferrari deve lavorare bene nei prossimi 3 anni se vuole vincere di nuovo il mondiale.

  • Salve a tutti, visto Che l’argomento power unit è quello più gettonato lancio una mia provocazione:
    Essendo congelato il progetto del motore(anche se poi viene fatto sapere che un 60% è comunque sviluppabile), ciò non vieta ad un team di cambiare fornitore( vedi Lotus che passerà ai mercedes), e se la Ferrari decidesse di passare ad un nuovo propulsore magari col marchio FIAT?(E qui si capisce il senso di marchionne presidente).
    Avrebbero l’opportunità dì riprogettare un propulsore da zero con tutto il know how necessario fornito dalla Ferrari stessa ma con la scusante che chiamandosi appunto Fiat non incorrerebbe nel congelamento previsto.
    Cosa ne pensate?, È solo un mio vaneggiamento o qualcosa di plausibile?

    • Ammesso che sia fattibile te la immagini la Ferrari motorizzata Fiat?
      Sarebbe una perdita di immagine notevole, specie all’estero dove non tutti conoscono alla perferzione i rapporti tra Ferrari e Fiat, non credo che qualcuno in Ferrari pensi ad una soluzione simile…

    • ormai se ne parlerebbe per il 2016 o addirittura 2017, quindi competitività nel 2018.
      la ferrari poi si è sempre fatta i motori da sola.
      nel 2019-2020, state tranquilli ma qualcosa nei regolamenti cambierà di certo.

      quindi a che pro fare motori FIAT e snaturare il marchio ferrari solo per provare a vincere 1 mondiale?

      non è un investimento credibile.

    • Interessante come provocazione.. ma alla fine sarebbe un giochetto spudorato e alla fine dei conti il gioco non varrebbe la candela..

  • Credo semplicemente che tutti loro abbiano interesse alla presenza di numerosi top team per che ci sia spettacolo e quindi Audience e visibilità, ma considerando gli enormi investimenti necessari i vari team hanno bisogno di raccogliere i frutti per restare e quindi a turno i regolamenti tendono, col benestare di tutti, ad agevolare un team che non è detto che cosa di sicuro ma una mano gli viene data.
    2 annetti fa Mercedes disse che si sarebbe ritirata se in breve non fossero arrivati i risultati, 2 anni dopo ecco il regolamento che punta tanto sull’ibrido, campo dove Mercedes è avanti anni luce già nella produzione di serie……
    Scusate ma a me qualche dubbio viene che ci sia un sistema simile

  • ALONSO DAVANTI A VETTEL E RICCIARDO NONOSTANTE GUIDI UNA FERRARI.

    L’anno prosssimo voglio proprio vedere cosa farà Vettel.

    • comunque (premetto io sono uno che difende alonso mentre ora anche chi lo difendeva prima, gli sta preferendo il salvatore giovane Vettel e concordo con quanto dici), deciditi.
      Sei bravo nei giudizi tecnici, però sei veramente veramente troppo condizionato dall’odio verso la Ferrari (è un tipico atteggiamento infantile in questo caso dell’italiano, come ci sarà l’inglese che odia la mclaren come te con ferrari). Fino a 2 settimane fa era solo Alonso quello sopravvalutato, ora è Alonso il vero salvatore, l’unico che nonostante il catorcio sta davanti a Vettel.
      Pare che vai a girata di luna. se annunciassero vettel alonso in ferrari che casino combini?

      basta, discutiamo ok.
      ma cambia atteggiamento, hai un atteggiamento distruttivo, voler per forza cercare la discussione, non proponi riflessioni, o meglio lo fai in maniera troppo “calda”. Vivila più tranquilla.

      Sennò fai solo la figura del troll e fai solo flame.

  • schumacher the best

    Maledetto iPad

  • Ma veramente credete che si mettono d’accordo per vincere? A questi livelli non è possibile perché vincendo ai più visibilità e quindi più sponsor e di conseguenza più soldi. C’è stato un ciclo Ferrari perché semplicemente erano i più forti, quello Red Bull- vettel perché erano i più forti, e questo Mercedes idem….. non ci sono complotti e quindi complimenti alla Mercedes….. altrimenti avrebbe dovuto vincere la Toyota, BMW, Honda, invece non ci sono riuscite. Spero solo che le altre scuderie siano più vicine a Mercedes per avere un campionato più appassionante.

    • schumacher the best

      Test Mercedes tutti zitti.. Red bull tra scarichi traction control e meccanici con le chiavi in mano tutti zitti.. Renault con il mass dumper tutti zitti.. Per rari con le sue belle bridgestone tutti zitti..

    • schumacher the best

      Io voglio essere sportivo ma quando vedo il 2013 con una Mercedes forte ma che brucia le gomme dopo 10 giri e oggi no dopo averli beccati a fate un test segreto sulle gomme e non sanzionati uno che dovrebbe pensare…??

      • Verrebbe da pensare che forse dovresti informarti di più.

        Un test fatto su una macchina totalmente diversa e su gomme diverse poi vanificato per il ritorno alla carcassa del 2012 dire che è insignificante è dire poco.

        La soluzione al consumo delle gomme è stato identificato dalla scarsa rigidità del gruppo portante motore / trasmissione e sotto questo aspetto è bastato poco per risolvere.

      • Veramente Pirelli dichiarò (come venne poi riportato in tutti gli articoli del periodo) che le gomme del test gate erano PREFIGURAZIONI DELLE GOMME 2014. Usarono proprio quel fatto per cercare di scagionarsu dalle accuse. Quindi credi che 1000km con due vetture con libertà d’intervento ai box abbiano giovato alla loro causa e non poco…

    • L’anno scorso, a metà stagione e in questo stesso blog, qualcuno scriveva che sarebbe finto il dominio Red Bull e sarebbe iniziato un ciclo di 4 anni di dominio Mercedes….

  • In Mercedes sono avanti…..basta solo pensare cosa è in grado di fare l’anno prossimo mettendo alla vettura attuale il nuovo motore già pronto per l’anno prossimo. Se fossi Alonso andrei in Williams. …credo che possa puntare seriamente al titolo con la Williams. ….la Ferrari lottera’ con Red Bull e maclaren…..ma per la terza e quarta fila.Forse nel 2016 potremo vedere più battaglia tra i diversi motoristi.

  • Ecclestone da’, Ecclestone toglie. questa e’la sintesi della F1 moderna, ci sono passati e ci hanno mangiato tutti. PUNTO.

  • La red bull ha vinto 4 anni grazie alle deroghe del motore renault..la ferrari negli anni 2000 vinceva con le bridgestone fatte su misura..oggi la mercedes vince con dei motori sui quali hanno una conoscenza superiore alla concorrenza..anche se ricordo Montezemolo parlare sicuro che con i nuovi regolamenti la ferrari avrebbe dominato perchè a fare i motori sono i migliori..ora il buffone è stato mandato giustamente a casa.

    • Sono d’accordo ma il dominio ferrari è diverso dal quello red bull e mercedes ora perchè negli anni 2000 c’era uno sviluppo tecnologico senza limiti, se non vado errato c’era un motore nuovo/evoluto ad ogni gara e quuindi chi rincorreva poteva migliorare, mentre ora chi sbaglia l’auto è tenuta ad arrancare senza possibilitù di miglioramento 1.5sec non lo recuperi solo con l’aerodinamica credo.

      • Concordo al 100%

      • si hai perfettamente ragione, ma questo regolamento è stato accettato all’ unanimità..anzi la ferrari sentendosi in posizione di superiorità durante i test si è opposta insieme a mercedes per far si che la data di congelamento slittasse…chi è causa del suo mal…pianga se stesso!!
        Detto questo spero si arrivi ad un compromesso perchè indipendentemente dal fatto che tifo Lewis è noioso vedere un monopolio del genere…

  • Non sono un esperto, mi baso su ciò che letto quindi se è vero quello che dicono in lotus, la ferrari non è inferiore alla mercedes aerodinamicamente e spiego anche il motivo: in lotus dicono che solo la PU mercedes dia circa 1.4sec di vantaggio, se è vero, la ferrari ha preso distacchi tra 2 decimi(singapore) e 1.5sec(se non vado male proprio a monza) quindi la ferrari ha sbagliato la PU(intesa la parte ibrida perchè ho letto che il solo endotermico abbia 600/610cv) mentre per quanto riguarda l’aerodinamica siamo lì anche se la ferrari ha un aerodinamica molto semplice; l’obiettivo del 2015 è migliorare la parte ibrida così da battagliare con mercedes.Questa è la mia opinione spero che si possa aprire un bel confronto.

  • Schumacher the best “le magagne” come le chiami tu ci sono ora e ci sono sempre state: anche quando la ferrari vinceva campionati di fila con schummy, oppure secondo il tuo pensiero a quell epoca era tutto pulito e lindo????? Ovviamente si’, x tutti i ferraristi che vedono sempre complotti quando la Rossa non vince.

  • Che ci vogliamo almeno 3 anni è sicuro, ma io mi accontenterei di una Ferrari in costante crescita anno dopo anno come accadde quando arrivò schumi, ci volle qualche anno ma era un continuo miglioramento.
    Il problema è che dopo il ciclo Mercedes è probabile che possa toccare a Mclaren che non ha un ciclo da una vita, quindi per la Ferrari si rischia di attendere anche 6 /7 anni, salvo qualche titolo “strappato” per miracolo

  • schumacher the best

    Ragazzi si è aperto un ciclo Mercedes rassegnamoci, o meglio e stato fatto aprire un ciclo Mercedes… In tutto e per tutto, ci sono delle magagne i formula 1 che a confronto calciopoli e nulla..

    • Sempre stato così, solo he una volta era più facile tenerlo nascosto. E quantomeno una volta i team maggiori si sbranavano dietro le quinte avere anche un minimo vantaggio.
      Sul ciclo Mercedes occhio, perché se queste regole servivano a far entrare più motoristi, che fine farebbe questo proposito se l’unico nuovo motorista facesse una figuraccia dopo aver speso una vagonata di soldi? Dico 2015 Mercedes, 2016/17 Honda, 2018 (Marchionne lascia) Ferrari. Vediamo vediamo… 😉

      • schumacher the best

        Concordo Michele sul fatto del dietro le quinte di allora, oggi è più facile pizzicare gente sul fatto, ma io penso.. Fossi stato il patron di scuderie di punta.. Sarei stato zitto quando si venne a sapere del test Mercedes se fosse uno sport sano questo? Ovviamente no..

      • Quotone. Spesso si diceva che fosse la dirigenza Ferrari a non avere palle, forse era anche vero ma a ben guardare anche Horner (non proprio un agnellino) in quell’episodio non disse nulla. Invece spesso e volentieri sono i piccoli team a cercare di alzare la voce.
        Avessi subito io un torto del genere avrei fatto tremare la terra sotto Place de la Concorde…

      • schumacher the best

        Tu calcola che williams e mclaren no si impongono da 20 anni quasi.. Quindi prepariamoci al peggio in gatto di cicli perché prima che se ne riapra uno rosso ne passerà..

      • Michelle, però è ferrari che sulla carta ha il diritto di veto e potere maggiore degli altri

      • schumacher the best

        Manto se la Ferrari questo diritto di veto non lo fa valere.. Noi pensiamo, e anche a male direi..

      • Manto, Ferrari prende una quota considerevolmente più alta dei diritti televisivi rispetto agli altri a prescindere dalla posizione finale. Ufficialmente mi pare come team storico. E come team storico avrebbe anche il diritto di veto. Poi vai a guardare le cose che si è fatta passare sotto il naso senza fiatare in questi anni e quei soldi cominciano a puzzare no? Oppure la dirigenza è stata davvero così scandalosamente arrogante e inetta?

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!