Sochi, la Toro Rosso delude alla prima apparizione in Russia

13 ottobre 2014 09:32 Scritto da: Stefano De Nicolò

Dopo la soddisfazione di una buona qualifica nella giornata di sabato, gara in salita per la Toro Rosso a Sochi; delusione quindi per il 13° posto di Kvyat ed il 14° di Vergne che chiudono la gara con un giro di ritardo.

vergne-toro-rosso

Gara difficile per la Toro Rosso a Sochi. Dopo la giornata di sabato decisamente positiva con la 5^ posizione di Daniil Kvyat, ci si aspettava una prova migliore da parte del team di Faenza sulla tortuosa pista di Sochi. Il risultato finale non è soddisfacente: 13^ e 14^ posizione finale, ad un giro dai migliori.

L’avvio non è stato facile: entrambi i piloti (Kvyat che partiva 5° e Vergne  10°) hanno infatti subito perso posizioni venendo risucchiati in mezzo al gruppo. Il ritmo di tutti i motorizzati Mercedes oggi era veramente infernale e non è stato facile lottare con loro. Prima della partenza c’è stata inoltre qualche piccola preoccupazione per un malfunzionamento dei freni dovuto ad un problema di temperature che, visto il risultato finale della gara, potrebbe davvero aver influito sulle performance dei due piloti.

Come detto, dopo un partenza difficile non c’è stato modo di risalire il gruppo, complice un assetto molto buono per la qualifica ma che con il carico di benzina, combinato al layout della pista, non ha facilitato i sorpassi. Strategie pressoché identiche e forse un po’ troppo prudenti per entrambi i piloti che si sono fermati al 21° e al 24° passaggio per il cambio gomme; forse si sarebbe potuto tentare qualcosa di diverso per uscire dal traffico (come abbiamo visto fare quest’oggi ad altri team) con soste anticipate vista la durata impressionante delle gomme di mescola più dura.Nei giri finali e con macchina scarica il passo è migliorato tornando su tempi competitivi. Kvyat e Vergne hanno fatto segnare il 5° e 7° miglior tempo rispettivamente nella classifica dei giri veloci proprio negli ultimi due passaggi. Ma era ormai troppo tardi.

Tanto era l’entusiasmo di Daniil Kvyat per il Gran Premio di casa per la risposta del pubblico che non è certo mancata. Tuttavia le sue dichiarazioni post gara non riescono a mascherare il disappunto per una gara decisamente deludente: “Non c’è stato molto da fare, oggi i motori Mercedes andavano veramente troppo forte e non ho potuto fare molto” si è limitato a commentare. “L’anno prossimo sarà molto bello ritornare qui, ci sarà ancora più gente, ringrazio tutto il pubblico per il sostegno in questo weekend e spero davvero che potrò far meglio”. 

Deluso. ovviamente, anche Jean Eric Vergne. Ancora alla ricerca di un sedile per la prossima stagione e che rischia di vedere sfumare quanto di buono fatto finora quest’anno.  Prima della gara si è limitato a dire “Correrò solo per Jules“. Giusto e comprensibile il pensiero all’amico di una vita che ancora lotta per la vita; in fondo oggi, un pensiero per lui era davvero la cosa più importante.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!