Vettel critico sulla sua penalità: “E’ totalmente idiota!”

14 ottobre 2014 18:11 Scritto da: Alessandro Bucci

Scampata la penalizzazione a Sochi, Sebastian Vettel dovrà farci i conti nel prossimo GP ad Austin, diciassettesimo round del Mondiale 2014. Le caratteristiche del tracciato americano spingeranno la Red Bull a montare una power-unit nuova di zecca, facendo così scattare la famigerata penalità, trattandosi del sesto motore della stagione impiegato per il Campione del Mondo in carica. “Seb” ha definito la regola come “totalmente idiota”, incontrando larghi consensi tra gli appassionati della massima serie.

Vettel 2014 Sochi Red Bull

“Per me, la penalità prevista per l’impiego della sesta power-unit in stagione, è una cagata pazzesca!” Bravo, 92 minuti di applausi! No, non si tratta di un nuovo film sul ragionier Fantozzi, ma è probabilmente ciò che avrebbe detto lo sventurato personaggio nato dalla geniale mente di Paolo Villaggio, se si fosse trovato nei panni di Sebastian Vettel. Il tedesco Campione del Mondo in carica ha usato un linguaggio leggermente diverso ai microfoni di Auto Motor Und Sport, definendo la penalità come “totalmente idiota”, ma il succo del discorso cambia ben poco.

Fatto sta che il regolamento non prevede più di cinque unità sulle componenti principali dalla power unit e la Red Bull, vittima dei tanti problemi tecnici Renault, sarà costretta a montare il sesto V6 termico sull’RB10 del tedesco.
Il team austriaco è riuscito a disputare il Gran Premio di Russia nonostante fosse al limite, ma per Austin non potrà tirare oltre la corda, pena un risultato disastroso dinanzi al pubblico statunitense. Il tracciato texano offre buone opportunità di sorpasso e, anche per questo, Horner & Co. le hanno studiate tutte per ritardare la sostituzione dell’ICE.

Molto schietto il commento di Vettel alla penalità: “Ad Austin sarà dura, perchè non penso che potrò girare molto al sabato. Probabilmente sarò solo spettatore in qualifica perchè dovrò usare il mio sesto motore. Ci sono buone opportunità che partirò dalla pit-lane la domenica, non ha senso fare chilometri inutili in qualifica. È una regola idiota! La gente accenderà la tv e vedrà un pilota che sta lì senza far niente. Anzi, avete per caso qualche suggerimento su come passare un sabato pomeriggio ad Austin?”

29 Commenti

  • contebaracca

    Beh per dare a cesare quel che è di cesare bisogna ricordare le interviste a Domenicali fatte l inverno scorso sui nuovi regolamenti e mi ricordo molto bene che ogni volta disse noi li abbiamo accettati ora staremo a vedere se funzionano altrimenti siamo sempre in tempo a sederci attorno ad un tavolino e cambiare ciò che non funziona.
    Il congelamento dei motori poteva anche funzionare se le differenze erano minori cioè se ad esempio la mercedes aveva fatto una pu si superiore ma di una superiorità recuperabile con i gettoni almeno in parte e con l inverno quasi del tutto.
    E questo sarebbe stato tutto normale perché uno il mondiale lo deve vincere ovviamente .
    Ma invece non funzionano perché la mercedes ha una pu troppo superiore alle altre per permettere un recupero con queste regole probabilmente neanche nell inverno e questo va a rovinare lo spirito di competizione perciò come disse a suo tempo Domenicali bisognerebbe mettersi attorno il tavolo e fare il bene del motor sport permettendo anche agli altri di giocarsela e non di fare le comparse per qualche anno pur avendo le potenzialità di fare vero racing.
    La Ferrari ha accettato questo regolamento ma già a suo tempo disse più e più volte se poi non funziona ne riparliamo.
    Ma anche se molti qui non mi crederanno sarei dello stesso avviso anche a parti invertite perché che gusto avrei vedere la Ferrari scansare le concorrenti come fossero ostacoli mobili e non perché non sono capaci di migliorarsi ma perché non possono.
    Beh anche vincesse mondiali su mondiali così avrebbero un gusto amaro e non riuscirei a godermeli come dovrei… cosa volete che vi dica a me piacciono le battaglie vere e più che tra compagni di team le preferisco mille volte di più tra marchi di nazionalità diverse.
    Ora la mercedes ha si lavorato meglio delle concorrenti ( anche se molte voci dicono che questa pu l avevano bella e che pronta da tempo e infatti sono stati loro i primi a volerla , ed oltretutto montezuma 2 anni fa storse non poco il naso per i 1.600 turbo )
    ma da qui in poi gli piace vincere facile a mio avviso.

  • Io sono assolutamente d’accordo con voi sul fatto che la F1 ha preso una direzione sbagliatissima, però quello che mi fa veramente incavolare è che tutte queste regole vengono accettate da tutte le squadre senza nessuna obiezione, salvo poi ripentirsi nel momento in cui vengono svantaggiate dalla loro applicazione.

    Ad esempio, il congelamento dei motori è una colossale idiozia e la posizione di Renault e Ferrari è certamente condivisibile.
    Tuttavia queste perplessità perché non erano state portate alla ribalta quando le regole venivano scritte?
    Forse perché Renault e Ferrari pensavano di fare meglio degli altri e pensavano quindi che questa regola sul congelamento dei motori sarebbe andata a loro vantaggio.
    Così non è stato e adesso si ritrovano a protestare.
    Per carità, le motivazioni sono legittime, la tempistica invece è terribilmente sbagliata.

    • Be ma vettel cosa ne può se le squadre accettano le regole stupide? Lui non ha voce in capitolo.
      E comunque è vero che esistono da sempre, ma mettere solo cinque motori il primo anno di un cambio così grande di regolamento senza dare l’opportunità di fare modifiche è un’idiozia vera e propria.
      Senza contare che con molta probabilità l’anno prossimo i motori massimi saranno ridotti a quattro, quindi vedo abbastanza nei guai honda in. Caso dovesse avere noie tecniche.
      Di questo passo tra quattro anni si potrà usare un motore a stagione e chi lo brucia viene squailificato per una gara

  • Quoto Contebaracca al 100% e aggiungo che ve bene il risparmio, ma secondo me bisogna anche mantenere appetibile lo spettacolo: quest’anno è andata bene perchè la lotta tra le 2 Mercedes ha mantenuto viva l’attenzione, ma se uno dei 2 avesse preso il largo subito l’audience sarebbe sceso ai minimi storici.
    1) assurdo congelare i motori impedendo lo sviluppo di quella che in uno sport MOTORISTICO dovrebbe essere la componente principale, impedendo inoltre a chi è indietro di recuperare, specie quest’anno con i motori nuovi;
    2) ridicola anche la regola sui consumi, sia perchè a quanto ho capito impedisce ai team di sfruttare tutti i giri del motore restando ben sotto alla soglia consentita di 15000, contribuendo all’ignobile sound delle vetture attuali, sia perchè la f1 è una formula sprint, il pilota deve essere in grado di spingere al massimo senza dover fare come a Sochi dove molti staccava l’acceleratore molto prima della frenata per risparmiare carburante, snatura la f1. Inoltre vorrei sapere quanto si risparmia come costi del carburante.

    L’unica soluzione forse sarebbe imporre un tetto massimo al budget utilizzabile dai team, ma poi chi e come è possibile controllare davvero quanto spendono? Quanti escamotage si possono escogitare al giorno d’oggi tra società collegate, partecipate, prestanomi e quant’altre diavolerie che, ahimè, non ho la fortuna di capire e conoscere…

  • contebaracca

    Iron mc quello che dici è verissimo però ora non c è solo la sanzione per il motore fritto ma c è una lista di regole ammazza agonismo
    più lunga di uno scontrino nelle feste natalizie penso che i rumors siano dovuti all accumularsi di restrizioni fino ad arrivare al punto di non averne più il controllo e ledendo gravemente il fascino della massima categoria..
    Gli appassionati cominciano ad essere stufi di un mondiale deciso dalle regole e non dai piloti.
    Oltre al doppio punteggio finale non ti dimenticare che luigino potrebbe friggere l ultimo motore prima dell ultima gara e il gioco è fatto.
    Ricerca e sviluppo che erano lo slogan della f1 sono morti.
    I sorpassi tanto cercati con regole artificiose e finalmente ritrovati li hanno nuovamente persi con regole sul consumo come si trattasse di una gara di continuità invece che di f1 .
    Le restrizioni sulle spese per evitare il fuggi fuggi delle case madri non disposte a spendere cosa hanno portato?
    Un incremento colossale delle spese e il rischio del monomarca mercedes con tutti i piccoli team che comminciano a pensare di montare tutti la stessa pu.
    La decisione di passare dagli aspirati ai turbo ha solo levato spettacolo con queste vetture che rombano meno di un mono marca seat.
    Qui molti non si stanno rendendo conto che se le teste vuote della fia non correggono in fretta almeno una parte del regolamento la f1 perderà sempre più interesse mediatico facendo chiudere i rubinetti degli sponsor e portandola in un vortice discendente senza via di ritorno !
    In poche parole invece che risolvere i mali della f1 con tutte queste regole nuove del menga hanno solo accentuato i malori e accellerato il disinteresse.
    E per favore il tifoso di luigino di turno non mi
    venga a dire che scrivo questo perché la Ferrari non vince dal momento che il sottoscritto segue la f1 da più di 20 anni avendone 35 e sono più gli anni che da Ferrarista ho ingoiato rospi di quelli che ho esultato ma questo fa parte del gioco, si vince e si perde però quello che conta è lo spettacolo e le nuove regole a livello mondiale sono piaciute poco, i numeri parlano da soli.

  • Le penalità per la sostituzione del motore ci sono da anni, il caro Vettel se ne accorge solo adesso?
    Io mi ricordo il 2005 quando Raikkonen perse il mondiale per le innumerevoli penalità dovute alla rottura del motore.
    Se ad inizio stagione si accettano delle regole bisogna poi rispettarle, altrimenti ci sarebbe la più totale anarchia.

    Se qualcuno pensa che una regola sia idiota, sarebbe il caso di farlo presente nel momento in cui viene proposta e non quando ne subisce l’applicazione.
    Pensate cosa accadrebbe se il mondiale fosse deciso grazie alla regola dei doppi punti nell’ultima gara?

  • contebaracca

    Ovviamente la raccolta punti carburante con l obbligo di appiccicare i bollini durante il pit per rendere entusiasmanti le gare e aumentare l agonismo.

  • “ART. 123: Chi si appresta ad effettuare un sorpasso dovrà avvisare il pilota che lo precede con un colpo di clacson, il pilota che viene sorpassato a sua volta dovrà agevolare il sorpasso al fine di ridurre il rischio di incidenti e uscite di pista. ”

    Questa nuova norma è resa possibile dal silenzio emesso dai nuovi motori 1600 turbo semielettrici introdotti nel campionato 2014.

  • contebaracca

    Ryudoctor cavoli è vero mi ero dimenticato. . Ora mi arriverà la multa. .

  • Contebaracca aggiungi sorpasso da sinistra..se no multa..in curva niente sorpassi..e cosa fondamentale applicare ad ogni pista la linea tratteggiata e continua per le corsie..perche se é continua non si passa

  • contebaracca

    Prossima mossa fia ..
    Motore 1900 diesel aspirato .
    Un solo motore per tutto il mondiale.
    In caso di rottura per ridurre i costi squalifica a vita.
    Gomme di serie possibilmente di marca indiana perché costano meno.
    Da ottobre in poi obbligo gomme termiche.
    Per effettuare un sorpasso obbligatorio l uso della freccia almeno 50 m prima .

  • Vettel ha comunque senso dell’ umorismo e sa’ ridere di se stesso, a prescindere che farà’ bene o male e’ meglio di quel DIO sceso in terra dello Spagnolo, che non ride manco se lo pagano. ben venga Vettel, ADDIO AZONZO.

  • Se non ci fosse la penalità tutti quanti porterebbero più motori di quelli pattuiti.

    Quindi NO, non è un idiozia !

    • Se non fosse il primo anno con motori congelati, anno in cui i motori hanno bisogno di rodaggio ed è più facile avere guasti di power unit ci starebbe.
      Quindi SI, è una regola idiota

      • non ti stà vietando di portare un motore nuovo, ma semplicemente ti sta facendo pagare una penalità perchè il regolamento prevede 5 PU complete per ognuno.

        Se Renault non è stata in grado di produrre un motore sufficientemente affidabile è giusto che paghi.

        l’alternativa è non farla correre.

      • perchè come la F1 recita..la massima espressione della tecnologia dei motori..unita alla lotta in pista tra 22 piloti vuole che categoricamente in pista si 1) risparmi il carburante 2) si parta dai box e si salti le qualifiche 3) si risparmi le gomme 4) si faccia attenzione a non mettere pressione ad altri piloti 5) si faccia attenzione a non parlare troppo in radio 6)si congeli tutto ciò che veramente conta in F1 ovvero il motore 7) si corra in posti sconosciuti dove il pubblico se non è pagato per andare sugli spalti ci manca poco..e potrei continuare..ma si sa la bibbia della F1 secondo il discepolo paolo89 è sempre troppo lunga da raccontare

  • ”Anzi, avete per caso qualche suggerimento su come passare un sabato pomeriggio ad Austin?”..tutto si puo dire di vettel..ma è troppo simpatico xD

  • Il problema che puo anche essere una regola sul risparmio.. pero’ quando le PU saranno ben rodate e affidabili non al primo anno con l’evoluzione congelata …

  • schumacher the best

    Ha ragione dai… In questo sport si premiava la velocità una volta, ora i consumi e la costrizione di essere affidabili per forza , ma dai.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!