Kubica docet: “Il Motorsport? Sarà sempre pericoloso”

16 ottobre 2014 15:37 Scritto da: Alessandro Bucci

L’ex pilota della Renault è rimasto molto colpito dall’incidente occorso a Jules Bianchi durante il GP del Giappone. Il pilota polacco è ancora incredulo per la sfortuna incontrata dal giovane pilota di Nizza, ma ci ha tenuto a ricordare che la componente del pericolo, nel Motorsport, non potrà mai essere estinta.

Robert Kubica 2014

Robert Kubica è un ragazzo che i pericoli legati all’automobilismo, li conosce piuttosto bene. Reduce da molti incidenti in carriera, il talento polacco rischiò l’amputazione del braccio destro nel febbraio 2011 quando, durante la Ronde di Andora, la sua Skoda Fabia S2000 venne trafitta da un guardrail. Un grave incidente che, fortunatamente, non costò la vita a Kubica, ma di fatto stroncò la promettente carriera del polacco in Formula 1.

Kubica tornò a gareggiare nel settembre 2012 dopo un lungo periodo di riabilitazione, complicato anche da una frattura alla gamba destra per un incidente domestico. Attualmente il pilota di Cracovia corre nel Mondiale Rally per il team M-Sport ed ha vinto le prime due speciali del Rally di Montecarlo. Intervistato dalla BBC Sport sull’incidente di Jules Bianchi a Suzuka, Robert ha sottolineato il suo sgomento, ricordando i rischi insiti del Motorsport: “Quando vedi l’incidente di Bianchi, ti domandi: ma com’è possibile? Purtroppo, in realtà, queste cose possono accadere. Nel motorsport ci sarà sempre una componente di rischio. La FIA fa un ottimo lavoro in termini di sicurezza. L’automobilismo può essere pericoloso. Il mio caso non è identico, ma io sono stato sfortunato o volendo anche fortunato, dipende dai punti di vista. Auguro a Jules ed alla sua famiglia tutto il meglio e prego per lui”.

Kubica, come molti suoi colleghi, ha un bel rapporto con il francese della Marussia: “Lo conosco abbastanza bene, è un bravo ragazzo, dotato di molto talento. A prescindere dal talento e da quanto si possare essere amici, comunque, il pericolo rimane”.

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!