La madre di Bianchi attacca: si gioca a scaricabarile

17 ottobre 2014 17:03 Scritto da: Alessandro Bucci

La madre dello sfortunato pilota francese ha espresso il proprio punto di vista ai microfoni di RTL Tv, rompendo un silenzio durato quasi due settimane. Secondo Christine, ci sono alcune persone che hanno mosso certe critiche con il solo scopo di scaricare le proprie responsabilità, in un ambiente, quello della Formula 1, che si conferma sempre di più un grande business.

Jules Bianchi

Continua la disperata lotta della famiglia Bianchi all’ospedale di Yokkaichi, dove Jules combatte la battaglia per la vita da ormai dodici giorni in seguito al terribile incidente di Suzuka. La madre del francese, Christine, ha rotto il silenzio sfogandosi su RTL Tv, esponendo tutte le sue preoccupazioni in seguito alle polemiche fuoriuscite negli ultimi giorni: “Non posso dire molto di più di quel che è già stato detto, tranne che per le critiche. Sapete, ci sono persone che dicono certe cose solo per scaricarsi dalle loro responsabilità“. Con molta probabilità si tratta di un riferimento alla conferenza stampa tenuta dalla FIA a Sochi, sebbene possano esserci anche dei riferimenti alla polemica emersa nelle ultime ore sulle eventuali responsabilità della Marussia, indiscrezioni rispedite sonoramente al mittente dalla scuderia anglo-russa.

Charlie Whiting, nel corso della suddetta conferenza, ha praticamente auto-assolto la Federazione, generando parecchio malumore e scetticismo circa la gestione del caso, sebbene sia stato istituito un gruppo di esperti per continuare l’inchiesta sull’incidente di Bianchi.

“La Formula 1 è un business. Un grande business”, ha proseguito la mamma di Jules, rispondendo ad una domanda dell’intervistatore che le chiedeva se qualcuno avesse obbligato la sua famiglia a tacere. Se da un lato i Bianchi non sembrano affatto sereni su come sia stata gestita la drammatica vicenda del figlio, si sono però detti soddisfatti del trattamento medico che Jules ha ricevuto: “Non è cosciente, ma il modo in cui viene trattato è perfetto. Il centro medico è perfetto ed i medici sono bravissimi, rispettosi e molto gentili. Loro ci hanno detto che è un miracolo che Jules non sia morto sul colpo”.

2 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!