Ecclestone arriva in soccorso della Caterham

24 ottobre 2014 09:39 Scritto da: Alessandro Bucci

Bernie Ecclestone non vuole perdere il team Caterham, attualmente sull’orlo della bancarotta. Il Patron della Formula 1 ha preso le difese del consigliere Colin Kolles, esprimendo il desiderio di avere quante più squadre possibili in griglia di partenza.

Bernie Ecclestone

Il Patron della Formula 1, Bernie Ecclestone, tende una mano al team anglo-malese, schiacciato dai pesanti debiti accumulati. Nonostante le ultime dichiarazioni di Tony Fernandes, che ha rispedito al mittente tutte le accuse, c’è un forte rischio che la scuderia Caterham non riesca a prendere il via del Gran Premio degli Stati Uniti, dovendo ritirarsi dal Mondiale di F1. La società Caterham Sports Limited è stata infatti posta sotto amministrazion controllata, con le porte della fabbrica ben sigillate e le monoposto del team chiuse all’interno.

I nuovi proprietari della Caterham hanno ben poco tempo per presentare una proposta accettabile, ma possono contare su un aiuto proveniente da Ecclestone non nuovo a salvataggi di piccole scuderie. Ricordiamo, infatti, il salvagente tirato da Ecclestone al team HRT, scuderia poi sparita comunque dalla circolazione al termine del 2012.

“Stiamo cercando di aiutarli in ogni modo possibile, cosa che facciamo sempre quando un team entra in difficoltà – ha dichiarato il Patron F1 alla BBC Sport –Tutto quello che so, è ciò che mi è stato detto. Non sono troppo sicuro che sia tutto vero”. Ecclestone non è sicuro che il team malese possa realmente farcela e non sembra nemmeno troppo informato sull’argomento, anche se ha preso pubblicamente le difese di Colin Kolles, chiamato nel ruolo di consigliere nella scuderia Caterham quest’estate: “E’ un po’ troppo complicata la faccenda per poter essere in grado di dire qualsiasi cosa con qualsiasi vera conoscenza. Vorrei pensare, conoscendo Colin Kolles, che lui sia un ragazzo competente. Lui è riuscito ad arrivare lì ed a sistemare diverse cose, come impedire che il team sprecasse soldi. In linea di massima, comunque, preferirei non perdere le squadre”.

4 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!