Button: “Alonso in McLaren? Non mi spaventa”

25 ottobre 2014 17:40 Scritto da: Diletta Colombo

Regna l’incertezza sul futuro in Formula 1 del campione del mondo 2009, Jenson Button. Il pilota inglese rischia di rimanere a piedi dopo cinque stagioni disputate in McLaren. Se dovesse rimanere a Woking, però, una cosa è sicura: Button non teme l’arrivo di Fernando Alonso, da lui considerato un otttimo pilota. L’inglese ha già fatto i conti con il confronto con un compagno di squadra campione del mondo, e non sembra essere intimorito all’idea che succeda di nuovo.

Jenson Button

Dopo cinque stagioni disputate con la McLaren, il campione del mondo 2009, Jenson Button, si trova a dover fare i conti con l’incertezza riguardo al suo futuro nella massima serie. La silly season, specie in queste settimane di pausa tra Sochi e Austin, è in piena fase di svolgimento, e non si placano le voci su un possibile ritorno in quel di Woking del figliol prodigo Fernando Alonso, dopo la sua non esaltante esperienza nel team, nell’ormai lontano 2007.

Se Alonso approdasse veramente in McLaren, rimarrebbe un solo sedile disponibile; chi la spunterebbe tra Magnussen e Button? Il rookie danese, dopo lo straordinario esordio australiano, con tanto di podio al debutto, si è perso strada facendo, mostrando comunque un’ottima forma in qualifica, battendo spesso e volentieri l’inglese, ma perdendosi poi in gara, rendendosi a volte protagonista di manovre al limite in fase di sorpasso, forse dettate dall’inesperienza e dalla troppa foga, incappando in penalità e in critiche da parte degli addetti ai lavori. Button, invece, ha dalla sua l’esperienza accumulata in ben 15 stagioni in Formula 1, la sua guida pulita e un rapporto di lunga data sia con la McLaren che con la Honda, che dal prossimo anno fornirà il propulsore alla scuderia di Woking. Non bisogna infatti dimenticare che il pilota inglese militò per ben sei stagioni, dal 2003 al 2008, alla BAR Honda, e, per questo motivo, conosce molto bene il modus operandi del colosso giapponese. Questo potrebbe costituire un vantaggio per Button nei confronti di Magnussen. Forse il britannico disputerà ancora una stagione con il team di Woking, prima di essere sostituito, magari con un altro astro nascente in orbita McLaren, il belga Stoffel Vandoorne, vincitore di tre gare al debutto in GP2 quest’anno.

A prescindere da come vada a finire il corteggiamento tra Alonso e la futura McLaren Honda, Button non sembra affatto intimorito all’idea di doversi misurare con un compagno di squadra come l’asturiano. “Lavorare con un campione del mondo non mi fa paura”, ha dichiarato il pilota inglese in un’intervista apparsa su Autosport. “Mi è già successo due volte nel passato: con Jacques Villeneuve, quando ero giovane, e successivamente con Lewis Hamilton. Non ho paura del confronto con un compagno di squadra, e trovo stimolante conoscere meglio e lavorare con una persona nuova, anche perché molto spesso le cose sono molto diverse da come appaiono all’esterno. Alcune persone sono molto brave a mostrarsi sotto una certa luce, e trovo sempre interessante capire come sono invece nella realtà”, continua Button.

Alonso non è certo un oggetto misterioso per Button: i due, nati rispettivamente nel 1981 e nel 1980, sono cresciuti sportivamente insieme, passando di categoria in categoria fino ad approdare alla massima serie. “Credo che Alonso sia un ottimo pilota; è intelligente e sembra essere in grado di imporre il suo volere sugli altri. Quando correvamo con i kart, Fernando era un anno indietro rispetto a me, per cui ci siamo incrociati molto, specie dai 15 ai 17 anni”, ricorda Button.

Pur riconoscendo il talento dello spagnolo, Button non considera Alonso il miglior pilota attualmente in attività: “Ci sono tre piloti che vengono considerati i migliori del lotto (Alonso, Vettel, Hamilton, NdR), ma non credo le cose stiano veramente in questo modo. Credo semplicemente che si siano trovati nel posto giusto al momento giusto più volte rispetto agli altri”, spiega Button. “Non credo che Alonso sia il pilota più veloce sul giro secco; quell’onore, a mio avviso, spetta a Lewis. Penso però che, nel complesso, Alonso sia un ottimo pilota. Non ho idea di come lavori all’interno del team; girano voci sul suo conto a riguardo, sia qui in McLaren che in Ferrari, ma so che è una persona molto intelligente, che vanta competenze tecniche importanti”, chiosa Button.

Se Button ed Alonso dovessero effettivamente diventare compagni di squadra il prossimo anno, l’inglese avrebbe sicuramente a che fare con un cliente scomodo con cui essere paragonato. Finora, comunque, il campione del mondo 2009 se l’è cavata più che egregiamente nel confronto con i vicini di box: a livello di punti conquistati, infatti, Button è stato battuto solo dai compagni di squadra delle sue prime due stagioni, Ralf Schumacher e Giancarlo Fisichella. La sfida tutta britannica con Lewis Hamillton, durata dal 2010 al 2012, infatti, è finita 672 a 657 per Jenson.

29 Commenti

  • Caribbean Black

    @Iron

    Caro compagno di squadra, mi sa che ei in errore sulla tua disamina del 2007.

    Alonso, su una vettura costruita sulle sue indicazioni e misure, nelle prime 5 gare della stagione 2007, ebbe le strategie e gli ordini di scuderia TOTALMENTE a suo favore, e quindi contro Hamilton….difatti, a montacrlo (5° appuntamento della stagione 2007, ci fu il famoso casino dei team radio, in cui hamilton si lamentò, della sosta anticipata, proprio per avvantaggiare Alonso.

    Nelle gare successive fino alla 12a, Ron Dennis ben pensò di portare su entrambi i piloti, per cui cercò di dare un trattamento paritario ad entrambi visto il talento mostrato dal rookie, e dai suoi punti in classifica nonchè la sua costanza di rendimento…ed Alonso non gradì….

    iniziarono i ricatti dopo istanbul (gara 12) ed a monza si consumò il disastro con il cambio di tendenza palese a favore di Lewis.

    • Caribbean Black

      Per quanto concerne il 2010, non credo che ebbe una stagione con 18/19 di lampi con un trocco…anzi…la rossa era molto competitiva, ed in quella stagione ci furono una infinità di cambi di tendenza al vertice.

      Poi nella seconda metà di stagione, la mclaren andò in crisi tecnica con gli scarichi alti, mentre la rossa non solo trovò la soluzione migliore con gli scarichi, ma riusci a far funzionare anche il condotto F meglio delle altre squadre.

      A parte qualche gara miracolosa qua e la nelle stagioni 2011, 2012 e 2013, io tutta questo suo dovere all’inca@@arsi non glielo riconosco.

      Ricordiamoci che, come ben dice anche Jenson, è uno che è capace di imporre ogni cosa e fare in modo che si tira l’acqua al suo mulino…..e così facendo, diventa molto piu semplice apparire come un Dio sceso in terra….basta che vediamo con chi ha gareggiato in squadra….Massa e Raikkonen….2 piloti di medio livello….handicappati per giunta dalle pretese di Sua Santità.

      Poi sia chiaro….io alonso lo ritengo il migliore attualmente in circolazione….ma per come la vedo io…non è un Dio come in tanti credono.

      Personalmente, lo ripeto…spero che resti fuori dai cogli@ni e che non venga da noi….sarebbe la fine credo.

      Dobbiamo avviare un nuovo ciclo…e gia con i giapponesi sarà un impresa calvario….ci manca pure che prendiamo un ultra 30enne rompiballe…

  • Poi mi sembra che i tifosi mclaren che vogliono fuori button dimenticano che fino ad ora la baracca la sta tenendo su lui con una macchina pietosa così come alonso in ferrari.Ma no, preferiamogli magnussen che ha meno della metà dei punti

  • Jenson 1 – 0 Alonso.
    Chissà che mettendoli in squadra insieme il caro Fernando non riesca ad apprendere una cosa che davvero gli manca: lo stile.

  • Se questo è il benvenuto mi sa tanto che la situazione all’interno del box non sarà piacevolissima, nel caso in cui Jenson e Fernando si troveranno insieme.
    Francamente non capisco tutto questo astio da parte di Button, perché oggettivamente lui e Alonso non si sono mai trovati a remare nella stessa direzione, quindi che ne può sapere il caro Jenson di come si comporti Alonso all’interno del team?

    Sulle esperienze passate di Alonso io terrei in considerazione un’altra prospettiva di vedere le cose, la prospettiva di Alonso.
    Arriva in McLaren da bi-campione del mondo e grazie anche ai suoi “magheggi” riporta la squadra a giocarsi il titolo con una macchina super competitiva.
    Si ritrova appiedato e senza alternative di valore alla fine della stagione.
    Aggiungiamoci che nelle ultime gare del 2007 corse praticamente da solo contro tutti, anche il suo stesso team.
    Se la mettiamo così le scatole sarebbero girate, e non poco, anche a me.

    Nel 2010 approda alla Ferrari, compie un miracolo sportivo per 18/19 della stagione e arriva all’ultima gara in testa al mondiale, dopo una stagione corsa contro 2 RedBull velocissime e 2 McLaren sui livelli della Ferrari.
    All’ultima gara va nel pallone, ma la squadra lo aiuta tantissimo a perdere il titolo con una strategia idiota.
    Nel 2011 tira avanti la baracca contro avversari inavvicinabili.
    Nel 2012 ripete il quasi miracolo di vincere il titolo mondiale con una macchina decisamente più lenta della RedBull, ma anche della McLaren (che però pagò a caro prezzo la scarsissima affidabilità).
    Nel 2013 dopo una partenza favolosa, si ritrova con una macchina azzoppata dal cambio regolamentare alla sesta gara dell’anno.
    Nel 2104, dopo una marea di proclami da parte dei vertici della Ferrari, si ritrova per le mani una macchina disastrosa ma, nonostante ciò, riesce a cogliere gli unici (finora) due podi della stagione per la rossa.
    In tutto questo, ricordiamo anche che entrambi i compagni di box (Massa e Raikkonen) sono usciti frantumati dal confronto diretto con Alonso.

    Io penso che se un pilota fa tutte queste cose durante la sua carriera, gli debba essere riconosciuto il diritto di lamentarsi una volta ogni tanto, soprattutto quando sente frecciatine poco velate da parte di chi dovrebbe invece sostenerlo (tifosi e Team in primo luogo).

    • Ma si in pista è forte lo sanno tutti, il problema è fuori. Si lamenta si lamenta e poi per ccitare un esempio l’anno scorso quando han fatto quell’unico test ha detto “no ma tanto è inutile farlo, io me ne vado in vacanza, fatelo fare a un altro” a differenza di altri piloti gran lavoratori.

  • Federico a 200

    Ovvio che nn ti spaventa…prenderà il tuo posto!!!mica ci correrai contro…

  • Caribbean Black

    “molto spesso le cose sono molto diverse da come appaiono all’esterno. Alcune persone sono molto brave a mostrarsi sotto una certa luce, e trovo sempre interessante capire come sono invece nella realtà”

    “Credo che Alonso sia un ottimo pilota; è intelligente e sembra essere in grado di imporre il suo volere sugli altri”

    Non c’è che dire!
    Sempre più stima verso questo vero campione del mondo 😉

  • se continua così, vedi Caterham e Marussia, non è poi così impossibile che ci siano tre sedili per ogni scuderia

  • Ho sempre detestato Button, secondo me sopravvalutatissimo… Spero si ritrovino in squadra insieme e che le prenda di brutto.. Il suo mondiale vale quanto quello di heyden in motogp

  • Tra Jenson e Fernando in termini di stile non c’è paragone..
    La dichiarazione mi sembra del tipo sta a casa tua che non è aria :-)

  • Jenson ha detto una cosa nota, Alonso non lo sopporta nessuno nel circus, proprio perche’ ha un carattere e un metodo di lavoro totalmente egocentrico. persona con EGO infinito, spesso con dichiarazioni inopportune, inutile citarle , ne e’ pieno il web. a mio avviso a questa f1 DECADENTE , non serve. che vada dove vuole ormai ha fatto il suo tempo, troppo arrogante. che sia veloce me ne frego, se poi distrugge la squadra. bye bye AZONZO. w BUTTON grande uomo, figlio di cotanto grande padre.

  • contebaracca

    Insomma ha detto tra i denti che il modo di fare di Alonso non piace ne in Ferrari ne in Mclaren … io comincio veramente a pensare che non è così remota l ipotesi di un Alonso in altre categorie.

  • Jenson ti vedo troppo tranquillo va a finire che partirai tu e cambierai serie!!!

  • il caro jenson non ha capito che è più probabile che faccia le valigie lui piuttosto che magnussen…

  • Beh Jenson se vuoi scommettere con me io dico che da Alonso le prendi!

  • ”sembra essere in grado di imporre il suo volere sugli altri” – ”Non ho idea di come lavori all’interno del team; girano voci sul suo conto a riguardo, sia qui in McLaren che in Ferrari” .. wow button..dopo questa intervista ti stimo..se veramente verrà in mec e tu rimarrai li..beh so chi tifare

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!