Kvyat e la promozione in Red Bull: “Non cambierò approccio”

26 ottobre 2014 17:01 Scritto da: Alessandro Bucci

Daniil Kvyat non ha in programma di stravolgere la sua attitudine per la prossima stagione, quando affiancherà Daniel Ricciardo in Red Bull. Il debuttante di Ufa  si è detto convinto che il suo approccio alle corse sia uno dei motivi per cui il team austriaco ha deciso di puntare su di lui.

kvyat-monza-2014

Ottimo controllo del mezzo, buone doti velocistiche e tanta grinta nonostante la giovanissima età. Al ventenne russo della Toro Rosso, Daniil Kvyat, le qualità di certo non mancano. Ed è per questo motivo che la più blasonata e titolata Red Bull Racing ha deciso di promuoverlo per la stagione 2015, affiancandolo al più esperto Daniel Ricciardo, rivelazione di questo 2014. Kvyat prenderà il posto del quattro volte Campione del Mondo Sebastian Vettel, dato praticamente per certo come nuovo faro della Scuderia Ferrari.

Campione GP3 nel 2013, Kvyat ha sempre dimostrato grande serietà e dedizione nel suo lavoro, ed è per questo motivo che il numero 26 non ha in mente di stravolgere il suo approccio per il prossimo campionato, nonostante le ulteriori pressioni che riceverà in quanto pilota Red Bull: “Onestamente, da quando ho esordito in Formula 1, il mio approccio non è cambiato molto da quando ero in GP3 o in Formula 3. Si è dimostrato efficiente e non ha bisogno di essere cambiato molto. La Red Bull mi ha firmato perchè a loro piace il mio approccio attuale, quindi non sto progettando di cambiare nulla, perché questo è probabilmente il motivo per cui hanno deciso di prendere me”.

Il futuro compagno di squadra, Daniel Ricciardo, si prepara ad accogliere in squadra Kvyat, conscio che la Red Bull punta molto sul talento di Ufa in chiave futura: “Credo che la Red Bull abbia preso un po’ di rischi firmandomi, ma ha funzionato, quindi con “Seb” che ha lasciato il team, a Kvyat hanno dato un’opportunità simile alla mia. “Danny” è un po’ meno esperto rispetto a me quando sono entrato in Red Bull, ma penso che credano in lui come hanno fatto con me. Per lui ora è tempo di intensificare gli sforzi, mentre per me sarà il tempo di rendergli la vita difficile! Stiamo andando avanti bene e quindi non ho problemi ad accoglierlo il prossimo anno”.

4 Commenti

  • Si certo..talento lo ha..ma se ricciardo faceva piu punti di vergne.kyviat ne ha 13 credo in meno..cioe si e bravo non lo nego..ma troppo presto la rb x lui..poi se devono far debuttare verstappen in toro rosso e quindi liberare un posto e un alto discorso..spero non lo bruciano ecco tutto

  • Ryudoctor giusto, ma da debuttante assoluto; in termini di velocità e controllo della vettura ha fatto vedere grandi cose e messo in ombra Vergne; se tanto mi da tanto l’anno prossimo tutti diranno quanto è scarso Ricciardo. Viene dalla GP3 il ragazzo.

    • Guarda non credo che possa battere ricciardo già l’anno prossimo, però è vero che quest’anno si è distinto molto bene, secondo me ha fatti molto meglio dell’altro rookie, magnussen quanto a lavoro ed è stato sempre molto modesto e concentrato, sono sicuro che nei prossimi anni sara molto forte.

  • La rb ti ha chiamato xk sei giovane..perche ti pagheranno nulla..e un po di talento lo hai..ma avrei preferito 100 volte vergne..credo che il metodo devi cambiarlo se vuoi rimanere li dato che per ora col tuo metodo hai fatto meno punti del tuo compagno..

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!