Magnussen e Kvyat stregati dal “Circuit of the Americas”

29 ottobre 2014 17:13 Scritto da: Alessandro Bucci

Sono due i debuttanti titolari che affronteranno il tracciato di Austin questo fine settimana, anche se il russo della Toro Rosso, Daniil Kvyat, scese in pista sul “Circuit of the Americas” per la prima volta proprio lo scorso anno, in occasione delle prove libere del GP degli USA. Entrambi i giovanissimi piloti si sono detti intrigati dal circuito americano, forse uno dei più amati dai piloti e dal pubblico tra quelli disegnati da Hermann Tilke.

kvyat magnussen 2014

Sarebbero dovuti essere tre i piloti titolari esordienti ad Austin, ma la provvisoria fuoriuscita del team Caterham dal Mondiale, non ha permesso a Marcus Ericcson di essere della partita. Daniil Kvyat, futuro pilota Red Bull, fece il suo debutto sul circuito americano esattamente un anno fa, quando scese in pista con la STR8 nelle prove libere 1 del venerdì, lasciando una buona impressione di sé nonostante la giovanissima età.

Kvyat ha rimembrato l’esordio dello scorso anno, scalpitante all’idea di affrontare il week-end del GP degli USA nei panni di pilota titolare: “Ho ottimi ricordi di Austin, grazie all’anno scorso. E’ stato un momento molto emozionante per me e ora è difficile credere che è già passato un anno da quel fine settimana. Mi sento come un veterano ora! (ride, ndr). E’ un posto speciale per me perché è proprio lì che ho preso parte per la prima volta ad un week-end di Formula 1, anche se guidai solamente nella sessione del venerdì mattina”.

“Fui abbastanza veloce lì, forse un paio di decimi più lento di Daniel Ricciardo, anche se non sarei felice con quel giro questa volta! (ride, ndr)”, ha ricordato Daniil, fiero dei suoi progressi dopo ben sedici gare con Toro Rosso. Il giovanissimo russo sembra avere anche un’altra passione in territorio texano… “La pista in sé è molto bella, veloce e con un sacco di curve ad alta velocità piuttosto impegnative, il che mi piace. La pista ha un sacco di sali e scendi. L’anno scorso mi è piaciuto molto andare in America e non vedo l’ora di mangiare un po’ di bistecca!”.

“Sono davvero incuriosito da questo circuito, ma è già diventato uno dei preferiti dei piloti e il mix tra curve veloci e cambi di pendenza, lo rendono una sfida davvero emozionante”, ha affermato Kevin, speranzoso che le somiglianze di alcuni tratti del tracciato di Austin con settori di altre piste del Mondiale, agevoleranno la sua comprensione del circuito: “Anche se questa sarà la mia prima volta ad Austin, ho provato con il simulatore e molte delle curve hanno somiglianze con curve di altri grandi circuiti. Ad esempio, le curve tre, quattro e cinque sono molto simili alla sezione veloce Maggotts-Becketts di Silverstone, le conosco bene e quindi sono davvero impaziente di scendere in pista con l’MP4-29″.

Per Kevin Magnussen, invece, si tratta della prima volta in assoluto e il danese non sembra nascondere una certa impazienza ad assaggiare l’asfalto di Austin: “Ad Austin c’è una vera e propria ‘Austinite’ che equivale ad un caloroso benvenuto. I fan negli Stati Uniti sono sempre molto entusiasti, quindi dovrebbe esserci una grande atmosfera. In Russia abbiamo lottato duramente e siamo andati via di là con un risultato positivo, quindi sono determinato a mantenere il trend ad Austin e garantire un buon rendimento al team McLaren”.

Tra i piloti non titolari che scenderanno in pista ad Austin per la prima volta, c’è anche Max Verstappen, il baby fenomoeno che farà il suo debutto ufficiale in Formula 1 a partire da Melbourne 2015. “Non vedo l’ora di essere di nuovo al volante della STR9 per la prima volta dal Giappone” ha dichiarato il figlio di Jos, impegnato con la F3 europea, chiusa al terzo posto grazie alla vittoria ottenuta ad Hockenheim: “Ho perso Sochi perché ero a Imola, per competere nel penultimo round del Campionato di Formula 3 europea, ma ora sarò con la STR fino ad Interlagos. La pista di Austin sembra divertente e interessante”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!