Mattiacci conferma: dal 2015 il freezing spostato a luglio

I team hanno raggiunto un accordo per spostare il limite per il freezing dei motori che, dal 2015, passa da fine febbraio a fine luglio.

wolff-mattiacci

Una vera e propria vittoria politica. La prima di Marco Mattiacci al timone della Ferrari. In attesa di poter festeggiare altri tipi di vittorie, il manager italiano è riuscito a trovare l’unanimità dei motoristi per chiudere alla FIA lo spostamento della data per il congelamento dello sviluppo dei propulsori.

Il regolamento prevedeva il freezing dei propulsori alla fine del mese di febbraio e ciò comportava una mole di lavoro altissima per i costruttori che dovevano modificare le componenti autorizzate dalla FIA entro quel periodo. Altre modifiche dopo quella data erano possibili solo con l’autorizzazione della Federazione e con il solo scopo di migliorare l’affidabilità.   La Ferrari ha portato avanti però questa lotta per spostare il limite più avanti nella stagione, supportata sia da Renault che dalla new entry Honda. Alla fine, anche la Mercedes ha accettato il cambiamento delle regole. Dal prossimo anno, dunque, i motoristi potranno sviluppare le power unit fino alla fine di luglio.

33 Commenti

  1. questo cambiamento del freezing e’ una vittoria di Pirro, sempre meglio di niente ma non sposta gli equilibri. altra cosa era tenere lo sviluppo aperto, come nelle motogp ci sono le factory open appunto aperto , dove puoi mettere mano. come ho scritto piu’ e piu’ volte ci vorranno almeno tre anni per creare un team vincente ( Ferrari). TANTI SOLDI, MOLTI NUOVI INGEGNERI, TECNICI, TELAISTI, AERODINAMICI. Vettel e’ stato preso per questo per avere un pilota che aiuta lo sviluppo, un lavoratore che non fa’ polemica e tutto sommato ha vinto 4 titoli, Tedesco il che non guasta. questa e’ la direzione, ma solo la PU non basta , il distacco di ieri, ovvero 1.35 dal primo e’ abissale, considerando che Ricciardo e’ arrivato a soli 25. capite bene che se Renault ha un motore fiacco, telaio e aerodinamica sono eccellenti. recuperare terreno e’ impossibile in due anni, in tre se cambiano regolamenti se c’e’ un qualcosa di diverso. questo e’ il discorso, questi sono i fatti. a mio avviso la PU Renault e’ leggermente meglio del Ferrari ma pessima come affidabilita’. hanno vinto 3 gare con Red Bull inutile farsi illusioni. solo se Red Bull calerà’ i fondi per la F1 allora Ferrari potrebbe contendere il secondo posto al mondiale. Williams e’ la dimostrazione che solo la PU non basta, loro non hanno vinto gare, pur disponendo di una grande PU. ieri Gene’ ha detto una cazzata colossale: ” la Ferrari e’ quella che ha meno consumo gomme……” ma dove?, ma quando?, ma perche’ parli a sproposito?. speriamo che nel pacchetto cacciata Alonso ci sia anche lui, pessimo telecronista , pessimo collaudatore, ieri la Ferrari ha finito con Kimi senza gomme, proprio perche’ le consumava tanto. la rincorsa Ferrari parte anche da qui’, cacciare persone inutile e magna stipendio. speriamo nella cacciata di Fry e Tombazis senza se e senza ma, ci credo poso :(.

    1. Vabbè ma prima di “cacciare” cerchiamo di prendere qualcuno che li sostituisca o facciamo il Marmorini Bis…
      Prima ricostruire reparto motori e telaio, poi… cacciamo il surplus, almano evitiamo di aiutare gli altri… Anche venisse Newey, se ne avesse voglia, ci vorrebbe una eternità “sportiva” per tornare ai vertici.

      1. ah certo Fry e Tombazis aiuterebbero gli altri, si come no….per me per il mio pensiero vanno cacciati in quanto responsabili, come gli altri, appunto cacciati. se in un azienda e lo dovresti sapere uno commette un grave errore va’ spostato o costretto a dimettersi, lo sappiamo tutti, cosi’ va’ il mondo. questi di cappelle ne hanno fatte a iosa, per cui….se tu nelle tua azienda hai un dipendente o collaboratore che commette errori gravi lo perdoni, fino ad un certo punto, poi lo cacci o sposti, prima ancora che hai il sostituto. non dire che non e’ vero perche’ tutte le aziende fanno cosi.

  2. Volevo fare due considerazioni sulle possibilità di recupero della Ferrari. Attualmente il distacco dalla Mercedes è di circa 1,5 – 2 secondi al giro, ed il prossimo anno la casa tedesca si presenterà con una macchina migliorata rispetto a quella attuale di almeno un secondo netto, o forse anche un paio se non di più, visto che c’è ampio margine di miglioramento in questa nuova F1 tutta da scoprire ancora. Sommando le cose, il distacco con l’attuale Ferrari salirebbe a 4 secondi circa, per cui la Ferrari per “stare tranquilla” – diciamo così – dovrebbe realizzare una macchina che va almeno 4 secondi più forte di quella attuale. Praticamente devono realizzare una macchina di un’altra categoria partendo da un catorcio assoluto. Per me è impossibile che ci riescano, il distacco è troppo ampio. Forse se ne riparla tra 5 o 6 anni ma è una mia opinione.

    1. Hai un po’ esagerato… ma condivido il fatto che o accade un importante cambio regolamentare o lo status quo non cambia.
      Ripeto da tempo non vi aspettate che la Ferrari torni a vincere nel breve, l’attuale dirigenza si è presa tre anni. In quesi tre anni devono gettare le basi per prepararsi all’ennesima rivoluzione regolamentare e sfruttarla. Con le regole attuali nulla cambierà tranne i distacchi ed i nomi delle scuderie 😀

  3. Pare comuqnue saranno due omologazioni, una a FEbbraio come previsto, un’altra a Luglio.
    Quindi non saranno possibili modifiche continue, ma solo una volta durante il campionato, quindi molti a parte la Mercedes sfrutteranno parzialmente i gettoni a Febbraio per tenerseli un po’ per Luglio, quindi campionato in salita per tutti i non Mercedes. 🙂

  4. @Fabietto ” individua e schiva. :D”

    si hai ragione, per quello ho detto che avrei dovuto dar retta a oscar wilde 😉 il fatto è che alla lunga (perchè anche se in modo trasparente, è da molto che seguo), uno si stanca pure e risponde a certe fesserie/provocazioni da due soldi perchè anche il non rispondere è quasi come a voler dar ragione. Tranquillo, non proseguirò oltre in crescendo con la “polemica” 😉

  5. @Ale55andr0 scusa se mi intrometto, ma mi permetto di darti un consiglio. E’ un sito molto tranquillo, ogni tanto ci sono due o tre provocatori, o diciamo di opinioni sempre “sgarbate” rispetto a tutti gli altri, lo fanno anche per loro convinzione, ci mancherebbe e non mi riferisco a nessuno in particolare.
    Però rispondere con lo stesso tono, non porta a nulla e alimenta solo flames, per il bene del nostro sito… individua e schiva. 😀
    Poi anche tu fai come ti pare eh!

  6. “non ho capito xke la si definisca una vittoria di mattiacci o della ferrari se anche renault e honda erano favorevoli a spostare la data di congelamento dei motori.”

    perchè siamo su un sito italiano ed è ovvio che la prospettiva di default sia piuttosto italoferraristacentrica XD

    “e poi ammesso e non concesso che sia una vittoria SOLO di mattiacci quali sono le condizioni tali per cui la mercedes ha accettato questo spostamento?”

    e te lo chiedi? lo stesso motivo per cui ferrari negli anni ha accettato anche cose che non le garbavano (in primis la riduzione quasi totale dei test privati): soldi, soldi, e ancora soldi. Tutta la formula 1, ma invero, tutto lo sport (e il mondo..) si basa su questo concetto: guadagno, liquido, cash, money, introiti, chiamali come ti pare 😉

  7. “dover aver per 5 anni proclamato la netta superiorità Ferrari nel realizzare i motori rispetto a tutti gli altri.”

    1)Proclami? mi PARE che negli ultimi 15 anni di storia di F1 i motori ferrari abbian vinto più di tutti, coi v10 che eran potentissimi E peraltro rompevano giusto un “filino meno” della concorrenza…e con i v8 hanno vinto comunque un titolo e lottato per il mondiale ad ogni stagione meno una o due (di certo non per il motore…) nell’arco di 6 anni sulla performance del motore non ho ne sentito lamentele ne visto debacle di potenza nei confronti di NESSUNO: redbull aveva gran telaio ma poca prestazione in velocità di punta e progressione dalla partenza rispetto ai ferrari (che aveva una frizione micidiale, anche qua, eccellenza meccanica…peraltro mantenuta anche oggi se vedi come scattano al verde…) mentre i mercedes v10 e v8, sicuramente ottimi, non hanno mai mostrato superiorità rispetto ai ferrari (velocità sempre comparabili a volte più a volte meno per l’una o l’altra, a seconda della pista e degli assetti) ne nella lotta diretta sul dritto ne in affidabilità assoluta (questa poi schiacciantemente a favore della ferrari) ed anzi grazie ai v8 ferrari, spesso alonso dopo le solite qualify da terza fila, in partenza o sul dritto il più delle volte aveva una spinta mica da ridere rispetto a tutti gli altri, fossero motori renault o mercedes…ergo si direi che in ferrari i motori li sanno fare e li hanno saputi fare anche meglio degli altri da potersi permettere certe esternazioni che non sono certo state basate sull’aria fritta…i fatti sulla potenza e affidabilità dei propulsori gli han dato ragione (se dici il contrario, sei da rinchiudere). Peraltro molti dei successi ferrari sono stati ottenuti quando tutti potevano migliorare di continuo i propulsori e non vi erano limiti che segavano alcun concorrente nello sviluppare il motore. Sulla…

    2)…PU di quest’anno, nulla da dire, mercedes ha fatto meglio anche se, a dar retta a te…se in Ferrari sbagliano UN motore si annullano tutti i prestazionali propulsori che hanno prodotto in formula 1 che gli han fatto GUADAGNARE IL DIRITTO DI DIRE IN QUELLI “SIAMO I MIGLIORI”, RICORDALO, 16 TITOLI CI HAN VINTO) e mercedes uber alles…avendo iniziato prima di ferrari sull’ibrido già sulla serie e con 400 milioni di budget…Aggiungo anche un ulteriore ma: ti ricordo che la PU Ferrari è stata fortemente “castrata” grazie a quei due “geni” dell’aerodinamica di tombazis e fry, con lo stesso Marmorini, che pur nel suo legittimo astio verso i suoi ex datori di lavoro ha apertamente dichiarato “E’ stata fatta passare l’idea che tutti i guai della F 14 T sono colpa della power unit. Come se in una azienda con la storia della Ferrari avessimo disimparato a fare i motori! Voglio dire, accetto qualunque accusa, ma non venitemi a dire che a Maranello (e quindi non parla solo di lui, ndr) ci sta gente che non conosce il mestiere, il turbo, gli ibridi”
    “Ci dissero: vogliamo una PU molto compatta, con radiatori piccoli, perchè compenseremo la MINORE POTENZA (ergo PREVENTIVATO, non incapacità di ottenerla ndr)…/cut. “E’ andata esattamente così: solo che, quando ci siamo confrontati con la concorrenza, i cavalli in meno OVVIAMENTE c’erano (ari-previsto e “voluto” ndr), ma la compensazione da aerodinamica non esisteva assolutamente!’
    Ergo ri-direi che si, in Ferrari i motori li sanno fare, i suoi motoristi hanno esplicato a quanto richiesto dai loro aerodinamici, specialmente sui radiatori (davvero sottodimensionati! ma necessità ne fu imposta..).

    3)Ti faccio inoltre presente, visto che ha più volte criticato il voluto cambio regole 2015 per “favorire” la ferrari (certo perchè renault e honda non hanno spinto, noooo), che Mercedes ha MINACCIATO di lasciare la F1 quando non raccoglieva risultati e si mangiava le gomme (tu allora dov’eri? no perchè quando son gli altri a piangere e/o minacciare va bene, se è la ferari NO, molto EQUO e IMPARZIALE da parte tua vero caro Paolo?!) è GUARDA CASO da allora le è andato tutto dritto, test ILLEGALE dopo il quale le gomme duravano MIRACOLOSAMENTE più di 8-10 giri e punito con una barzelletta E CAMBIO GOMME IN CORSA (e poi parli di equità) SFAVORENDO LA FERRARI lo scorso anno nonostante pirelli avesse apertamente dichiarato le gomme sicure seguendo le SUE DIRETTIVE DA FORNITORE SU PRESSIONI E CAMBER. Ergo se si cambia (peraltro in quel caso a mondiale in corso…) se piange mercedes o redbull, è sacrosanto cambiare se piange ferrari, ti piaccia o no.

    4)comunque…da OGNI tuo commento si capisce che sei un ANTIferrarista che parla per PARTITO PRESO, ergo qualsiasi tentativo di parlare OBIETTIVAMENTE è pura utopia con te, lo vedo da MESI, ma solo ora mi son preso la briga di risponderti, anche se probabilmente avrei dovuto dar retta a Oscar Wilde.

  8. Bravo, ma la regola, per rispondere ad una domanda fatta prima, non cambia sostanzialmente ma solo di data, sempre gli stessi gettoni, semplicemente più tempo per sfruttarli, quindi per risparmiare si potrebbe correre con lo stesso motore di quest’anno fino a luglio 🙂
    Oppure lavorare su un solo pezzo che non va fino a luglio, ma il motore è sempre sostanzialmente congelato.

    1. se non ho capito male, la questione sul congelamento della specifica, dunque si potrà intervenire sul famoso 48% fino a luglio, cambiando specifica anche durante la stagione.
      Faccio un esempio scemo, ti presenti al primo Gp con la turbina nuova di pacca, ma potrai cambiarla ancora a tuo piacimento fino a luglio, dopo stop.

      1. hmmm così a naso, hai il tuo numero dei gettoni, ogni volta che cambi nel tuo esempio la turbina li bruci… alla fine, potresti bruciarli tutti per cambiare sempre e solo lo stesso componente… ovviamente nel caso di problemi di affidabilità no, solo per miglioramenti prestazionali.
        Se così non fosse ci sarebbe un netto aumento dei costi, e non credo che il senso della modifica vada in tale direzione.

  9. non ho capito xke la si definisca una vittoria di mattiacci o della ferrari se anche renault e honda erano favorevoli a spostare la data di congelamento dei motori.

    e poi ammesso e non concesso che sia una vittoria SOLO di mattiacci quali sono le condizioni tali per cui la mercedes ha accettato questo spostamento?

    non mi venite a dire perchè mattiacci bussava alla loro porto chidendo un giono si e l’altro pure di fare dei cambiamenti al regolamento!

    1. semplice, Ferrari c’ha messo la faccia, non ricordo di gente Renault o Honda chiedere a gran voce tra gli insulti lo scongelamento o il cambio della data…
      Ti ricordo che ad inizio stagione addirittura Todt aveva pubblicamente “ripreso” la Ferrari ed il suo Presidente per le continue richieste.

  10. Sono d’accordo che è meglio che niente, ma siamo sicuri che congelare i motori sia lo spirito del “motor sport”, dove dovrebbe esserci ricerca continua? E poi nel 2016 si potrà modificare solo una parte minima, fino al congelamento completo, fino a che qualcuno non s’inventerà qualche altra rivoluzione. Come si può pensare di organizzare un reparto motori, di formare dei giovani, di dare stabilità con evuluzioni a singhiozzo?

  11. Poi dice che Mattiacci non capisce niente, non ha esperienza, e bla bla bla…
    Chissà le vedove del Dom, che brutta botta! 5 anni di aria fritta, poi arriva l’americano e ribalta il tavolo. Fantastico.
    Ora però vediamo di farlo andare ‘sto benedetto motore.

Lascia un commento