GP Brasile, McLaren conquista quattordici punti

9 novembre 2014 21:00 Scritto da: Alessandro Bucci

Il team di Woking esce a testa alta da Interlagos, con entrambi i piloti rientrati nella zona punti. Button ha colto un buon quarto posto, mentre Magnussen ha concluso in nona posizione.

Jenson Button Brasile 2014

Il team McLaren Mercedes incrementa il vantaggio sulla Force India nel campionato costruttori grazie ad una buona gara ad Interlagos. Entrambi i piloti hanno disputato una corsa basata su di una strategia a tre soste, scelta che ha pagato soprattutto per Jenson Button, quarto al traguardo, molto abile a gestire le gomme. Qualche problema di troppo invece per Kevin Magnussen, alle prese con il degrado dei pneumatici e nono sotto alla bandiera a scacchi. Il giovanissimo danese ha fatto un incontro ravvicinato con il probabile futuro compagno di squadra Fernando Alonso, nel corso di un duello avvincente avvenuto nel corso del 45° giro.

Entrambi i piloti della McLaren sono partiti su gomme Soft, scelta condivisa dalla maggior parte della concorrenza. Al via Button e Magnussen hanno mantenuto le rispettive posizioni, ma grazie ad un sovrasterzo occorso a Vettel in inserimento di curva, il numero 20 ha guadagnato una posizione nel corso del primo giro. Anche l’asturiano della Ferrari ha approfittato dell’errore di “Seb” per guadagnare terreno. Al termine del 5° giro Massa ha effettuato la prima sosta, consentendo alle frecce d’argento britanniche di ritrovarsi in quarta e quinta posizione, rispettivamente con Button e Magnussen. L’inglese ha “pittato” al termine del 6° giro, seguito dal pilota della Williams Valtteri Bottas. Entrambi i piloti hanno montato gomme Medie, ma i meccanici Williams sono stati più rapidi di quelli McLaren, consentendo al numero 77 di sopravanzare Jenson. Il giro successivo è stato il turno di Magnussen, rientrato anch’egli per montare gomme Medie. Il danese si è ritrovato in tredicesima posizione, dietro al compagno di squadra Button, ancora in lotta con Bottas. “JB” ha poi sorpassato Sutil per l’ottava posizione ingaggiando un bel duello al 13° giro.

Al 20° passaggio i piloti della McLaren si sono ritrovati nelle posizioni di partenza, rispettivamente con Button 5° e Magnussen 7°. Il numero 20 ha dovuto fare i conti con Romain Grosjean, non ancora fermatosi ai box. Al 22° giro Kevin ha provato ad inisidare il francesino, riuscendo a sorpassarlo sul rettifilo del traguardo la tornata successiva. Magnussen è poi rientrato al 26° giro per montare nuovamente gomme Medie, mentre il compagno di squadra Jenson Button si è ritrovato momentaneamente secondo dietro al leader provvisorio della corsa Lewis Hamilton. Il britannico della McLaren ha effettuato il secondo pit-stop al 27° passaggio, optando anche lui per gomme Medie, rientrando 6° in pista. Dopo il secondo turno di pit-stop, i piloti del team di Woking occupavano la settima e nona posizione, rispettivamente con Button e Magnussen.

Al 31° passaggio, il Campione del Mondo 2009 ha sorpassato agilmente Kvyat per la sesta posizione, mentre Magnussen è rimasto a lungo nono dietro a Vettel nelle tornate successive. Terminato il secondo ciclo di pit-stop, i piloti McLaren si sono ritrovati in quarta e sesta posizione. Il degrado delle gomme ha messo in difficoltà il numero 20, superato da Alonso alla curva 3 nel corso del 45° giro per la sesta posizione. Due giri dopo Magnussen ha effettuato il terzo ed ultimo pit-stop della corsa, optando sempre per gomme Medie, seguito al 50° passaggio dal compagno Button. L’inglese ha poi attaccato Raikkonen al 56° giro per la quinta posizione, riuscendo a sopravanzare “Ice Man” al 61° giro nella curva 4. Al 71° giro Jenson Button ha tagliato il traguardo in quarta posizione, mentre Magnussen ha concluso nono.

“Sono soddisfatto per la gara di oggi, non avrei potuto fare nulla di meglio, ho tirato fuori il massimo del lavoro possibile” -ha dichiarato Jenson Button al termine della corsa, non mancando di evidenziare l’eccellente lavoro svolto dalla squadra: “Il team nel week-end è riuscito a riprendersi dopo un venerdì difficile, ricorderete che nelle prove libere 1 non sono riuscito a scendere in pista per problemi tecnici. Oggi siamo riusciti ad essere all’altezza di squadre come Williams ed altri team, quindi non possiamo che essere soddisfatti del nostro operato”. Il pilota inglese ha rimarcato il duello ingaggiato con Raikkonen: Mi è piaciuto molto lottare con Raikkonen, è stato uno dei momenti migliori della corsa. Si spinge sempre al limite con lui, ma senza superarlo mai”.

Kevin Magnussen ha invece manifestato la sua delusione dopo la gara di Interlagos: “Non è stata una grande corsa per me, il che è deludente. Ho avuto un sacco di problemi con le gomme ed ho cercato di difendermi dali attacchi avversari, ma Alonso ed Hulkenberg si sono dimostrati più veloci e quindi non c’era nulla che io potessi fare. L’unico aspetto positivo della giornata è il quarto posto colto da Button, sono molto contento per questo”.

“Jenson ha fatto una gara superba, gestendo al meglio l’usura delle gomme su un asfalto caldissimo” ha esclamato il Racing Director della McLaren Eric Boullier, galvanizzato dal risultato dei suoi piloti: Il quarto posto ottenuto da Button è una ricompensa molto gradita per il duro lavoro svolto da tutti i nostri ingegneri. E’ soprattutto grazie a loro se siamo riusciti a recuperare molto in termini di velocità  e prestazioni rispetto al venerdì. Kevin ha fatto una buona partenza, ma avuto diversi problemi con il degrado delle gomme. Dovremo sederci ad un tavolo e capire i motivi di questa situazione, verificando anche il set-up impiegato per la vettura di Kevin”.

19 Commenti

  • Caribbean Black

    Dai LOL per favore, Magnussen è una pippa al sugo epocale.

    Va assolutamente retrocesso e parcheggiato in gp 2 per almeno 2 anni…poi appena si leva dalle palle Alonso, se ha fatto qualche progresso, lo reintegriamo…ma così non serve a niente.

    Ci vuole un pilota come jenson, o cmq uno navigato in f1.

  • Dai caraibico basta visioni apocalittiche. Anch’io ti ho detto che mandar via Button è dura e spero nella terza macchina ma a mente fredda la visione di LOL è quella giusta. Anche se Button con Alonso………..

    • Caribbean Black

      Lo sai che sono in totale disaccordo…

      Non c’è una visione giusta al momento, perchè di concreto non c’è nulla ancora.

      Io dico che la mia tesi è la piu presumibile….anche facendo fronte alle voci di corridoio che danno il motore honda in nettissimo ritardo, tra consumi, affidabilità e prestazione mancante.

      Cosa ci si puo aspettare da un fornitore fallimentare nel motorsport a 4 ruote, con un anno di ritardo in pista rispetto agli altri, ed all’esordio nella F1 con il congelamento dei motori e la possibilità di intervenire in modo peraltro non sostanziale, solo ad agosto del campionato in corso???

      Dai su, andiamo, siamo seri….non è una visione apocalittica la mia….è una visione molto piu reale di quella che prevede e spera che un motorista come honda possa fare il miracolo.

      • Certo ma è mille volte meglio che con Mercedes.
        Almeno così costruisci le basi per il futuro e hai un team completo dal punto di vista tecnico, ma ancora acerbo.
        Con Mercedes non avremmo mai vinto nulla. Era necessario cambiare. Poi i Giappo pagano bene, anche se perderemmo.
        Poi aspettiamo tra due settimane a giudacare la Honda.
        Se gireranno ad Abu Double allora sono in tempo. In caso contrario no.
        Comunque Prodromou ha iniziato a lavorare e i risultati si dovrebbero vedere tra 2 settimane.

  • Caribbean Black

    LOL

    Stai travisando un particolare fondamentale…

    Se la macchina dell’anno prossimo sarà un cesso come è presumibilissimo dal momento in cui la crisi tecnica sulla progettazione non è che la risolvi da una stagione all’altra oltre all’altro grande fatto….che i giapponesi fanno ridere e fanno pena coi motori da corsa e pare siano anche in gravissimo ritardo sulla progettazione di un motore minimamente performante oltre che affidabile…

    Tenendo conto di tutte queste incognite c’è il bisogno estremo di 2 piloti che quantomeno portano punti a casa pur se pochi….ed in questo Magnussen ha toppato e fallito miseramente.

    Per quanto voglia e/o possa migliorarsi, si è ben compreso che il talento puro non ce l’ha…. Non è un pilota in grado di metterci una pezza spesso o sempre.

    • Caribbean Black

      …ed aggiungo…non è solo ieri che ha fatto pena….è l’intera stagione che è una chiavica salvo qualche sprazzo qua e la.

    • Quando la McLaren portava novità e Button sprofondava come al solito Magnussen andava avanti!
      In piste che conosceva andava più forte di Button.
      Devi tenere conto che questo ragazzino non ha alle spalle la minima epserienza in F1.
      Facevano bene a metterlo con Stoffel in GP2 e cosi imparava qualcosa sulle mescole.
      Poi a me onestamente frega poco arrivare quinti sesti nel costruttori.
      Non abbiamo mai avuto il potenziale per andare a podio! Tanto vale far crescere un giovane.
      Button porterebbe più punti e su questo non ci piove perché ha fatto lo stesso contro Hamilton ma Button ha 34 anni.
      Quanti altri anni farà? 1 massimo 2?
      Secondo me Kevin non è quel fenomeno puro ma è sicuramente più di Button.
      In qualifica va più forte e alla fine tutti e due hanno fatto lo stesso numero di piazzamenti in Top 10. Solo che Button e stato più concreto e Kevin ha perso punti per strada in gare in cui JB era un fantasma.
      A Woking non credo che siano scemi se scelgono Magnussen.

  • Ieri si Magnussen ha fatto pena ma non è che sia uno a cui manca la velocità pura.
    Ieri ha perso solo per la mancata esperienza con queste pirelli che hanno una finestra di lavoro veramente ristretto.
    Ieri kevin girava sui tempi di Button per due o tre giri poi aveva un calo drastico di 1 sec e poi girava mediamente mezzo secondo più lento.
    Poi è un rookie porca miseria. È la prima volta che correva in questa pista.
    Jenson è una conferma ma non voglio che la Mclaren diventi come la Ferrari. Puntare su dei piloti vecchi che si conoscono benissimo piuttosto che dare tempo e far crescere i giovani.
    Io terrei ancora Magnussen.
    JB è stato un grandissimo pilota e lo ringrazio.

  • assurdo silurare button,se la macchina è competitiva o almeno decente,lui è una garanzia.
    mi spiace molto per il trattamento riservato a jenson.

    per il resto macchina appunto decente,in crescita in questo finale di stagione tranne austin dove però le tattiche sbagliate hanno indirizzato il risultato.

  • Magnussen è veloce sul giro ma gli manca troppa esperienza e malizia per guidare per noi. Non che questo pilota nn meriti di guidare una macchina da zona punti come la nostra.. il problema è che storicamente mclaren nn ha pazienza, e dopo due stagioni (se il pilota dimostra di non meritare) viene cmq mandato via. Quindi… l’anno prossimo abbiamo alonso e magnussen. MAgnussen difficilmente terrà botta a nando (nn penso che il suo gap prestazionale/di espereinza/guida/messa a punto ecc possa essere recuperato in 12 mesi) e l’anno prossimo, secondo me, verrà silurato per far posto a vandoorne (che probabilmente farà la fine di kevin).
    La mia paura è che stiamo bruciando i noistri giovani piloti. D’altronde tutti (a parte hamilton..) hanno dovuto farsi degli anni di gavetta e imparare nei team minori. Di fatto i migliori piloti di oggi sono tutta gente che ha alle spalle almeno 3 stagioni di F1. I media e le squadre la stanno facendo troppo “facile” e di conseguenza ci si aspetta il mondo dai rookie. Hamilton e marquez sono delle meteore, e non delle consuetudini del momento. Lo stesso verstappen (elevato a fenomeno indiscutibile da marko) si farà la gavetta in toro rosso..e non in RB! Un motivo ci sarà… Ma il nostro beneamato team nn è in grado di aggiornare i propri punti di vista, e invece di copiare in toto le idee buone dagli altri, prende spunto in maniera parziale finendo per fare cazzate.
    Detto questo, era meglio tenersi button e alonso, mandare kevin a farsi il prossimo anno da terzo pilota, e nel caso, riprenderlo a fine stagione. Invece in Mclaren pernsavano di aver trovato un ragazzo che non avesse bisogno di imparare, e che ora si trova a dover dimostrare tutto senza sapere niente… Boh, spero che Boullier abbia le idee chiare, e che ci sia un programma “vero”, perchè a me sembra che l’entrata di alonso, nn abbia fatto altro che scompigliare tutto e basta.
    Giudizio sul gran premio. Un ottimo jenson che conferma il suo buon feeling con interlagos, e un magnussen che ancora litiga con le gomme, e che nn accetta che per far durare le gomme (con la mclaren) non si deve fare dei giri da qualifica in gara. Come ogni anno arriviamo a fine stagione con una macchina più competitiva rispetto alla media stagionale. Vuoi per la p.u., vuoi per le risorse spese per cercare di recuperare sugli altri. E’ vero che si fanno aggiornamenti “in vista dell’anno prossimo”, ma lo sento dire da un sacco di anni, per poi rivedere sempre la stessa vergogna sportiva. Io non sono affatto tranquillo, e il trinomio alonso-mclaren-honda, per ora mi fa rabbrividire. Spero di sbagliarmi

  • Magnussen si é rivelato peggio di Perez, in gara é inconsistente, lasciare a casa Jenson é una follia.
    Ma chi li capisce sti team manager?

  • Ieri Magnussen ha deluso tantissimo…
    Button ha fatto una bella corsa, ma mi sento di dire che più che lodare Jenson bisognerebbe tirare le orecchie a Magnussen fino a terra.
    La macchina era stranamente competitiva, ovviamente non considerando le due Mercedes, e questa è una buona cosa anche per il prossimo anno.

    Alla fine della gara, pur riconoscendo il buon lavoro di Button, un pensiero fisso si è insediato nella mia testa:
    Visto il distacco ridotto da Massa, se ci fosse stato un pilota che ha nel piede quel decimino in più (e mi riferisco ad Alonso) forse ieri ci sarebbe scappato il podio e la gara avrebbe avuto un altro significato.
    Infatti, in fin dei conti, anche un solo decimo al giro alla fine della gara si trasforma in un gruzzolo importante che può fare la differenza tra una buona gara e un’ottima gara.

    Con questo non voglio criticare Button, che anzi si sta meritando la conferma, però per la prossima stagione io voglio un pilota che mi faccia pensare di aver tirato fuori dalla macchina il miglior risultato possibile.
    Una coppia Button-Alonso? Mi andrebbe benissimo, l’ho già detto più volte.
    La cosa necessaria è prendere un Top-Driver, per il secondo sedile io sceglierei un giovane di prospettiva (magari più forte di Magnussen) ma anche Jenson mi andrebbe bene.
    Ovviamente dobbiamo renderci conto che la coppia Button-Alonso tra 3-4 anni sarà totalmente inesistente in F1, quindi tra poco tempo la line-up dei piloti sarà nuovamente stravolta e questo non sarebbe di aiuto nella progettazione della vettura nel medio-lungo periodo.

    La mia formazione ideale sarebbe Alonso affiancato da Bottas o Hulkenberg, in modo tale da avere la massima competitività nel breve termine e la continuità necessaria per il medio-lungo termine.

  • La sauber butta sutil per ericson..la mclaren butta button per magnussen..la rb vettel per kyvat..la toro rosso vergne x chissa chi..sembra ci sia un qualcosa di madochistico in f1..ad eccezion fatta della force india l unica a premiare il talento..

  • Caribbean Black

    Domanda:

    Ma Magnussen oggi ha corso???

    ….e pensare che stiamo per fare fuori chi meriterebbe di restare.

    Ma dico io….chi ha voluto Kevin in F1, su una mclaren decadente, a tutti i costi, non potrebbe ammettere che ha fallito, miseramente fallito, e rendersi conto che forse ha bisogno di fare ancora qualche anno di gavetta in una serie minore?

    Non sarebbe il caso di parcheggiarlo in gp2 per un paio di stagioni, e poi magari riprenderlo (se ovviamente i risultati saranno eccellenti) al termine di un p’aio di stagioni li?

    Cioè….stiamo per prendere un grandissimo letame di uomo che metterà a ferro e fuoco una squadra che dovrebbe riorganizzarsi totalmente dato che arriverà anche una motorizzazione nuova dopo 20 stagioni da motorizzati mercedes, quindi con presumibile scempio di motore, dato che sarebbe un motore esordiente, e per giunta, costruito da chi in F1 sono quasi 30 anni che non vince niente di niente di niente….e noi che facciamo?

    Mandiamo via Jenson?

    Nossignore….

    A questo punto, se proprio deve arrivare Sua Falsità, preferirei che ci fosse Jenson al suo fianco nel box.

  • Io ho sempre sostenuto che Magnussen era da confermare, ma ad oggi confermerei senza dubbio anche Jenson. Quindi spero vivamente nella terza macchina, e quasi quasi invece se si dovesse continuare con due la coppia Button-Alonso non sarebbe male. Altra cosa: due stagioni da buttare 2013/14 ma il lavoro di recupero che fanno i nostri ragazzi è encomiabile. Bravi ragazzi!

  • Sarò ripetitivo ma buttiamo pure via button, che senza di lui la mclaren era superata pure dalla Force India

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!