Rosberg batte Hamilton: altra doppietta e Mercedes da record

9 novembre 2014 20:25 Scritto da: Stefano De Nicolò

Un’altra doppietta per il team Mercedes nella stagione dei record: Rosberg resiste a Hamilton e lascia aperta la lotta per il titolo. L’epilogo fra due settimane ad Abu Dhabi.

Rosberg F1 2014 brasil

Nel weekend in cui ci si aspettava l’ennesimo schiaffo al compagno di squadra da parte di Lewis Hamilton e l’ipoteca sul titolo, a spuntarla è invece Rosberg, che mantiene la leadership per tutta la gara e vince il Gran Premio del Brasile mantenendo vive le speranze di vincere il campionato nell’ultimo appuntamento di Abu Dhabi fra due settimane. Arriva inoltre per la Mercedes  l’undicesima doppietta e la quindicesima vittoria stagionale, ed è record. 

Nico scatta bene dalla P1 e allunga nei primi metri su Hamilton che non riesce ad avvicinarsi abbastanza per attaccare alla prima curva. Posizioni invariate fino alla prima sosta, che avviene molto presto al giro 8 per Rosberg e 9 per Hamilton, per passare dalla gomma soft (che oggi ha creato problemi a tutti i piloti a causa del caldo inaspettato e del degrado anomalo) alla media che garantiva un rendimento più stabile. In particolare Hamilton è stato che ha patito di più il blistering, specialmente sulle gomme posteriori, ed è stato infatti richiamato più volte dal box durante tutta la gara alla gestione delle alte temperature. Il degrado delle gomme è concausa dell’uscita di pista di Lewis  al giro 29 in curva 4: un errore che, a conti fatti, gli costerà la vittoria.

Nella parte centrale di gara Rosberg si ritrova così a gestire un importante vantaggio di 7 secondi su Hamilton il quale però riesce nel giro di una dozzina di giri a rosicchiare decimo su decimo, portandosi a pochi decimi dal tedesco prima dell’ultima sosta. Lo stint finale di 20 giri su gomme medie è un inseguimento fra i due piloti sul filo dei centesimi ritrovatisi ormai vicinissimi ma, pur rimanendo sempre in zona DRS, Hamilton non riesce comunque ad avvicinarsi abbastanza a Rosberg per attaccarlo.

Il tedesco vince così la sua quinta gara stagionale riducendo il ritardo da Hamilton a soli 17 punti; la contesa fra i due compagni di squadra si risolverà fra due settimane nel catino di Abu Dhabi con il doppio punteggio. Ad Hamilton basterà comunque un secondo posto per laurearsi campione, ma occhio alle malizie di Rosberg, che ha già dimostrato una discreta competenza al riguardo (vedi Montercarlo e Spa). La scuderia Mercedes comunque può festeggiare le 11 doppiette e le 15 vittorie stagionali eguagliando il record della Ferrari del 2004. “Mi sono sentito a mio agio tutto il weekend, sono molto contento per me e per la squadra per quello che sono riuscito a fare oggi“, ha commentato un evidentemente soddisfatto Rosberg a fine gara. Un pizzico di delusione invece per Hamilton: “Mi sono divertito oggi, anche se ho fatto un errore, complimenti comunque a Nico per la prestazione di oggi. Purtroppo ho perso qualche punto, ma i giochi sono ancora aperti”. 

34 Commenti

  • Hamilton avrebbe dovuto andare piano per tutta la gara ieri, non per il rischio quanto per il consumo della PU e delle componenti della vettura per Abu Dabhi.

    Non avrebbe nemmeno dovuto provare a vincerla la gara in un circuito come Interlagos che stressa la PU

    • Caribbean Black

      Non userà la PU adoperata ad interlagos, me ne adopererà un’altra…per cui il tuo discorso decade.

      Hamilton non l’ha vinta semplicemente perchè non ci è riuscito a vincerla.

      Rosberg ha corso meglio, ma sicuramente ha avuto il vantaggio di essere stato avanti ad hamilton per tutta la gara (merito e stramerito suo eh, perchè ha fatto la pole e l’ha capitalizzata) ….a parti inverse, se putacaso hamilton fosse stato davanti a rosberg in gara, Rosberg non sarebbe riuscito assolutamente a superarlo, proprio perchè non c’è un buon posto dove riuscire a superare se hai gomme alle stesse condizioni e macchina identica, perchè si soffre l’alto degrado dovuto alle turbolenze generate da chi è davanti….i 6 secondi guadagnati da hamilton con pista libera, senza subire il disturbo aerodinamico di rosberg, ne sono una riprova inconfutabile.

      No Paolo….Hamilton ieri ha perso perchè Rosberg è stato piu bravo STOP.

      I 2 si equivalgono perfettamente, ma Hamilton, ha dimostrato, ancora una volta, di essere piu bravo ad interpretare la maggior parte dei circuiti, di qui le sue 10 vittorie….che avrebbero potuto essere anche di piu, se non avesse avuto tanti problemi non per causa sua.

      Detto questo, per me, entrambi meritano il mondiale, Hamilton, lo meriterebbe di piu, a fronte di quanto detto pocanzi….ma se lo vincesse Rosberg, non gli avrebbe rubato nulla di nulla di NULLA.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!