Toro Rosso a bocca asciutta nel GP del Brasile

10 novembre 2014 10:45 Scritto da: Ilaria Della Pepa

Una gara difficile per i piloti della Toro Rosso, costretti a cedere il passo ai motorizzati Mercedes. Ecco come è andato il weekend brasiliano.

vergne-toro-rosso

Non brilla la Toro Rosso nella domenica brasiliana: Kvyat chiude undicesimo, seguito due posizioni indietro dal compagno Vergne.  Una gara mai facile, le cui difficoltà erano apparse evidenti già in qualifiche, considerando che i piloti partivano indietro sulla griglia.

Per Daniil il risultato ottenuto è davvero il massimo auspicabile, come racconta: “Partivo diciassettesimo, e giungere ai margini della top 10 è quanto di meglio potessimo sperare. Abbiamo dato tutto, ma oggi le vetture motorizzate Mercedes erano a un livello superiore, soprattutto in rettilineo“. Per il russo non resta che sperare nell’ultima gara con la Toro Rosso, magari per raccogliere un ultimo punto iridato: “Oggi abbiamo lottato per arrivare decimi, ma non è stato possibile. Tutto il team ha lavorato benissimo e speriamo di essere ripagati ad Abu Dhabi, nell’ultimo GP di quest’anno“.

Una gara anonima anche per Jean Eric Vergne, che non è mai stato veloce: “Ho corso il mio GP – racconta – dietro Perez, ma ero lento e non riuscivo nemmeno a sfruttare il DRS“. Una delusione, quella di oggi in Brasile, che però è già alle spalle, come continua il francese: “Oggi non è andata come volevamo, ma sapevamo che i punti non erano alla nostra portata. Ci sono pagine positive e pagine negative nelle corse, e ora dobbiamo concentrarci sull’ultimo GP, ad Abu Dhabi sarà un weekend molto importante“.

Per Franz Tost i problemi della Toro Rosso sono iniziati ancor prima della gara per entrambi i piloti: “Daniil è stato penalizzato con la retrocessione di 7 posizioni in griglia per la sostituzione del motore, e Jean Eric non ha praticamente girato nel venerdì pomeriggio di libere“. Una gara alla conclusione della stagione, e il Team Principal sa di dover affrontare un appuntamento fondamentale: “Qui in Brasile sapevamo di non essere competitivi, e con Kvyat abbiamo sfruttato bene la strategia, mentre Vergne purtroppo è stato penalizzato dal traffico. Ad Abu Dhabi speriamo di correre una corsa diversa e più performante per noi“.

In conclusione le dichiarazioni di Ricardo Penteado, di Renault: “Una gara, questa brasiliana, in cui i motori sono stati sottoposti ad una sfida importante. Fortunatamente la Toro Rosso non ha sofferto di particolari problemi alla power unit. Il Team ha massimizzato le performance, ma purtroppo non è riuscita a raccogliere punti“.

1 Commento

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!