Alonso si schiera con i piccoli team: “Sono fondamentali”

16 novembre 2014 09:28 Scritto da: Andrea Facchinetti

La carriera dello spagnolo iniziò proprio con il più celebre dei piccoli team, la Minardi. A distanza di 13 anni, Fernando prende le difese delle squadre che occupano la parte finale della griglia di partenza.

alonso minardi 2001

Nelle ultime settimane gli argomenti più chiacchierati nel paddock sono sicuramente la riduzione dei costi, la ridistribuzione dei premi stagionali e l’importanza della presenza delle piccole scuderie sulla griglia di partenza. A prendere una posizione a favore di quest’ultima questione è Fernando Alonso, il quale debuttò in Formula 1 proprio con il più celebre dei cosiddetti team minori, ovvero la Minardi.

Il pilota di Oviedo si presentò al via del GP d’Australia 2001 all’età di soli vent’anni, al volante di una delle due vetture di Faenza che al tempo partecipavano al mondiale, diventando il più giovane pilota a prendere parte ad un Gran Premio, esperienza che risulterà decisiva nel proseguimento della carriera di Fernando. “Ho iniziato la mia avventura in Formula 1 in una piccola scuderia, la Minardi: tutti i giovani piloti dovrebbero avere la stessa possibilità che ho avuto. Abbiamo bisogno di tutti nello sport, più team ci sono e più accadono cose che possono aiutare la Formula 1. Credo si possa trovare una situazione anche se non so esattamente quali siano i veri problemi e le possibili soluzioni, ma so che ci si sta organizzando per risolvere il tutto e sono certo che verrà presa la decisione migliore per lo sport” ha dichiarato Alonso.

La proposta più discussa è l’introduzione di una terza vettura per Ferrari, Red Bull e McLaren in modo da aumentare il numero di vetture al via. Nonostante Ecclestone abbia più volte smentito questa possibilità, la Red Bull ha confermato di esser pronta a questa eventualità. Alonso però sembra avere qualche dubbio sulla validità dell’idea: “Se dovesse succedere sarà perchè l’hanno ritenuta la soluzione migliore, ma non avendo mai provato nulla di tutto ciò in passato non posso dire se potrebbe o meno essere una cosa giusta”.

15 Commenti

  • lewis_the_best

    Non sono d’accordo. I piccoli team potevano esserlo ai tempi di Alonso Button o Raikkonen ma ora i giovani talenti hanno modo di emergere in gp2 o nella Renault world Series. Meglio tre auto x team.

  • MotoreAsincronoTrifase

    Assurdo la terza vettura, sarebbe la rovina, molto meglio la super GP2. Nel caso ci fossero 3 macchine sai che giochi di squadra. Innanzitutto sulla macchina che non fa punti costruttori proverebbero tutti i pezzi che servirebbero alle altre 2 vetture nel prossimo gran premio. Quindi e’ come avere dei test in campionato. Nelle libere poi avrebbero i dati di 3 vetture con conseguente vantaggio sul trovare il miglior settaggio in tempi brevi. Poi nel caso la “terza” macchina si trovasse avantia agli avversari diretti li rallenterebbe di sicuro avvantaggiando i compagni delle auto “ufficiali”. Per non parlare che rientrare nei primi 10 sarebbe un impresa per le auto di centro classifica. Per me questa cosa fa acqua da tutte le parti.

    • MotoreAsincronoTrifase

      E comunque i piccoli “erano” fondamentali per trovare giovani talenti sia tra i tecnici con soluzioni innovative che tra i piloti. Adesso invece con l’acquisto di sempre piu’ pacchetti dai top team e piloti paganti e intalentuosi servono solo a fare numero. Un giovane pilota infatti puo’ farsi notare benissimo su una super gp2.

  • Solo McLaren Ferrari e Red Bull saranno costrette a schierare la terza monoposto visto che hanno un accordo.
    Gli altri no.

  • Con la 3a vettura tutte e 3 prenderebbero punti nel campionato piloti ma nel costruttori solo 2 vetture

  • Credo…che chi ha tre vetture prendono punti sole le prime due più in alto in classifica.

  • Giuseppe.Ferrari

    Domanda: se entra in vigore la terza vettura, come ci si regola con i punteggi per il campionato costruttori? Alcune squadre correrebbero con 2 mentre altre con 3 vetture, non sarebbe equo..

    • sentivo che non tutte e 3 le vetture prenderanno i punti..il problema alla base è che con 3 vetture se l’anno prossimo sarà un 2014 bis praticamente i primi 6 posti sarebbero occupati..ma anche se fanno 2 vetture prendono punti una no chi dice che la terza non fa da kamikaze .. secondo me la terza vettura deve stare fuori .. meglio correre in 8 team che con 3 vetture..io la mancanza di marussia e catheram non l’ho proprio sentita se non sulla griglia di partenza..ma dopo la prima curva tutto risolto..

  • Fondamentalmente ha ragione, MA… se per assurdo lui avesse esordito quest’anno, per dire, quanto sarebbe durato senza una valigia piena di dollaroni? Zero.
    Ad oggi l’unico team che può permettersi di lanciare giovani talenti è la Toro Rosso.

    • e la force india?è l’unica tolta la toro rosso che comunque paga con soldi RB, che lancia giovani e talentuosi piloti..ricordo quando fece il test tra sutil e bianchi e scelse in base all’opinione degli ingegneri..anche se ovviamente li di mezzo c’era la fornitura di motori

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!