Kimi Raikkonen sul 2014: “Solo una brutta stagione”

17 novembre 2014 08:00 Scritto da: Valentina Costa

Ad una gara dalla fine della stagione, Kimi Raikkonen fa un bilancio del suo ritorno in Rosso a Formula1.com. Con il consueto fare molto diretto, il finlandese racconta cosa è stato questo 2014, che al momento lo vede solo 12° in classifica piloti, e cosa si aspetta dall’immediato futuro.

kimi raikkonen interlagos 2014

Domanda: Kimi, puoi fare un bilancio della stagione 2014 con la Ferrari, team con cui hai vinto il mondiale nel 2007? È stato il ritorno che speravi?

Kimi Raikkonen: “Ovviamente – e tutti possono rendersene conto – non è stata affatto una buona stagione per me. E neanche per la squadra. Avendo una Ferrari, ti aspetti di stare davanti. Ma non è andata così. È stata dura, ma a volte le cose vanno così”.

D: Ma, alla fin fine, ti piace il colore rosso?

KR: “Ah ah, si. Ho fatto la scelta giusta a venire qui, se è quello che intendete chiedermi. A volte hai delle annate particolarmente difficili, ma sono sicuro che la Ferrari potrà ribaltare la situazione nella prossima stagione”.

D: Sei sorpreso del fatto che nonostante i tanti anni di Fernando Alonso con la squadra, sei ancora l’ultimo campione del mondo della Ferrari? Era il 2007..

KR: “Ovviamente allora abbiamo fatto le cose per bene…”

D: Ma poi le cose non sono andate bene per molti anni..

KR: “Io non ero qui, dunque dovrete chiedere a qualcuno che era qui per avere una risposta e un perché. Sono qui da quest’anno – e non è andata bene – ma per il futuro abbiamo le persone giuste e un buon team, quindi le cose cambieranno”.

D: Quindi dà ancora una bella sensazione vedere il tuo nome sui libri di storia della Ferrari come ultimo campione del mondo?

KR: “Si, sicuramente. Meglio averne uno qui, che cinque in un altro team. E’ il posto giusto dove stare e anche se il 2014 non è andato bene, è pur sempre la Ferrari!”

D: Si è parlato molto delle affermazioni di Felipe Massa secondo cui tu avresti sofferto, dal punto di vista psicologico, della presenza di Fernando [Alonso]. Kimi Raikkonen può essere messo sotto scacco dal punto di vista psicologico?

KR: “Ciascuno di noi ha le sue opinioni e Felipe può dire quello che gli pare. E’ stata solo una brutta stagione. È tutto. Nessun problema psicologico o cose simili.. solo una brutta stagione”.

D: I cambiamenti delle regole nel 2014 hanno avuto un certo impatto sui piloti. Tutti ricordano il tuo celebre team radio al box Lotus: “leave me alone”, lasciatemi in pace. Con l’approccio di oggi sarebbe ancora attuale, data la cruciale importanza del muretto per chi è dentro l’abitacolo?

KR: “Mah, in realtà non è poi cambiato rispetto a prima. Sì, le macchine sono diverse e scommetto che è stato abbastanza difficile per i team realizzarle. E qui le cose non sono andate bene come speravamo. Questa è la differenza fondamentale”.

D: Ma potresti pronunciare quelle parole in questa stagione e condurre comunque una buona gara, date tutte le informazioni di cui si ha bisogno da parte del muretto?

KR: “Le gomme sono più o meno le stesse di quelle che sono sempre state, ma sì, è stata più dura quest’anno. Ma ho sempre parlato con il box via radio, quindi non c’è molta differenza”.

D: Quindi ti piacciono i cambiamenti arrivati in questa stagione?

KR: “È diverso, sì – e che ti piaccia o meno non fa alcuna differenza. Queste sono le regole e devi mandare giù il boccone. Il modo di correre non è cambiato molto. Il suono invece è diverso”.

D: Cosa ha in mente la Ferrari per fare meglio nel 2015?

KR: “Hanno assunto nuove persone. Forse hanno fatto degli errori in sede di progettazione della vettura 2014 e forse non hanno tirato fuori il meglio dalle nuove regole, ma adesso abbiamo un bel numero di persone giuste che potranno far girare le cose. Ci arriveremo. Sfortunatamente non nel 2014″.

D: Secondo tutti i report giornalistici, correrai al fianco di Sebastian Vettel la prossima stagione. Voi due ve la intendente piuttosto bene..

KR: “Finché non arriva qualche annuncio non sono interessato a parlare di possibili compagni d squadra. Comunque lui è un bravo ragazzo, molto onesto”.

D: Ma è un fatto che tu e Sebastian siate amici..

KR: “Il migliore tra tutti i piloti. Lo conosco più di tutti. Ma per quello che sta succedendo in termini di line-up piloti, non avrete nessuna risposta da me”.

9 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!