McLaren, nessun annuncio su line-up 2015 prima di dicembre

19 novembre 2014 07:12 Scritto da: Diletta Colombo

La scuderia di Woking ha annunciato che non renderà pubblica la propria line-up per il prossimo anno prima del prossimo 1° dicembre. I fan della McLaren dovranno dunque attendere per scoprire chi andrà ad occupare i due sedili disponibili: se l’approdo di Fernando Alonso in quel di Woking è dato praticamente per certo, non lo è invece il nome di chi lo affiancherà tra i due piloti attuali del team, Jenson Button e Kevin Magnussen.

but_mag_mclaren

Con l’avvicinarsi della fine di questa stagione 2014, comincia a delinearsi in maniera più chiara lo schieramento dei piloti per il prossimo anno. Manca ancora, però, un tassello molto importante: si tratta della line-up della McLaren. Se è praticamente assodato, infatti, che ad occupare uno dei sedili disponibili in quel di Woking sarà il figliol prodigo Fernando Alonso, rimane il dubbio su chi, tra il rookie Kevin Magnussen e l’esperto Jenson Button, affiancherà l’asturiano nel 2015.

La McLaren, però, non ha alcun interesse a sciogliere i dubbi a riguardo prima della fine del campionato. La scuderia di Woking, infatti, ha fatto sapere, prima tramite un Tweet e poi attraverso un comunicato stampa, che nessuna informazione in merito alla line-up del team verrà resa pubblica prima dell’inizio di dicembre. “Selezionare la coppia di piloti ideale per una scuderia di Formula 1 è chiaramente un processo molto importante, che richiede quindi riflessioni precise e profonde. Essendo questo il caso, e nel tentativo di evitare di distogliere i membri del team durante questo ultimo weekend dell’anno dall’obiettivo principale, cioè ottenere il miglior risultato possibile in pista, abbiamo deciso di posticipare la decisione finale in merito alla nostra line-up per il 2015 almeno fino al 1° dicembre prossimo”, si legge nel comunicato.

Gli aficionados della McLaren, dunque, dovranno aspettare quantomeno i primi di dicembre per sapere chi correrà per il team di Woking la prossima stagione. Non si tratta di una scelta facile, dopotutto. Da un lato c’è l’esperienza dell’ex campione del mondo 2009, Jenson Button, maturata in ben 15 stagioni in Formula 1, e la sua passata esperienza con la BAR Honda, che potrebbe dimostrarsi un vantaggio competitivo rispetto al rivale per il sedile. Il trentaquattrenne inglese, nell’ultima gara in Brasile, in cui ha colto un ottimo quarto posto, ha dimostrato di avere ancora la voglia e lo smalto per poter far bene in Formula 1. Dall’altro, invece c’è il potenziale del rookie Kevin Magnussen, che ha mostrato buone performance in qualifica, non riuscendo però spesso a tradurre i buoni risultati del sabato in gare solide la domenica. Certo, il ventiduenne danese ha mostrato incertezze, dovute anche all’inesperienza, ma forse meriterebbe un’altra chance il prossimo anno.

La scuderia di Woking ha anche annunciato che la monoposto laboratorio a power unit Honda, la MP4-29H/1X1, dopo il collaudo funzionale dello scorso venerdì a Silverstone, parteciperà alle sessioni di test che seguiranno il Gran Premio ad Abu Dhabi. La McLaren porterà inoltre in quel dell’emirato una serie di upgrade aerodinamici, ovviamente anche in ottica 2015. La McLaren, che si trova attualmente al quinto posto in classifica costruttori, a 49 punti dalla Ferrari, manca da tempo sul gradino più alto del podio: la scuderia di Woking non vince un Gran Premio dall’ultima gara del 2012, in Brasile; in quell’occasione, fu Jenson Button a spuntarla. Chissà se gli verrà data la possibilità di ripetersi il prossimo anno…

14 Commenti

  • Io mi aspetto di vedere una McLaren più competitiva di questa stagione.

    Hanno preso Prodromou, mica uno qualunque…

    Già dalle prime comparazioni tra mp4-29 e mp4-29 h, si può notare una zona coca cola molto più rastremata, la pu honda ha delle pance un po’ più grandi ma una pulizia ottima al posteriore, indice anche di buona dissipazione del calore.

    Ora per Abu Dhabi è previsto un ulteriore step… già dalle ultime tre gare si è vista la differenza, button è arrivato due volte quarto e una volta quinto…

  • marco il tuo ragionamento ci sta..è accettabile..ok che parliamo di ferrari e mercedes..ma sicuro che queste due squadre nel caso ci fossero 3 vetture spenderanno 60mln praticamente per i piloti?io credo che nonostante tutto è possibile ferrari e mercedes sono ormai andate per alonso..a cui non rimane altro che mclaren..FORSE e dico FORSE il tuo discorso sarebbe ottimo se parliamo di RB..con la terza vettura la rb potrebbe accogliere benissimo alonso dato che paga con un panino la domenica kyvat e un menu al mcdonald ricciardo..in questo caso inoltre si potrebbe capire il fatto che lui continua a ripetere ”sono mesi che tutto sta andando nella direzione che speravo” e ”sarà una scelta che renderà entusiasti i tifosi”..

  • In tutto ciò, credo, il nostro Alonso sta facendo la figura della fighetta estrema. Infatti a meno di situazioni estreme dell’ultim’ora andrà in McLaren dove non si è per nulla sicuri di avere una macchina competitiva. Quanto alla scelta Button Magnussen secondo me Alonso se ne fregherà e farà il suo sporco lavoro in entrambi i casi. Ho sempre tifato Alonso per le sue performance in pista, ma il procrastinare di questi ultimi tempi e i suoi comportamenti arroganti anche e soprattutto con quelli di Sky me l’hanno fatto scadere tantissimo. Inutile dire che alla Ferrari serve un ambiente sereno che un Alonso di oggi non saprebbe dare.

    • io ho sempre difeso sky dicendo che in generale è un ottimo servizio.
      e lo ribadisco.
      il servizio F1 poi è buono vista la pessima concorrenza della rai.

      però è anche vero che sky subito dopo l’annuncio di vettel via dalla RB si è messa a dire “vettel uomo squadra qua, vettel aiuta i commissari a portare al box la macchina” e così via.

      in race anatomy hanno definito spregevole alonso. tutti gli ospiti (eccetto leo turrini), compreso zapelloni che fino a qualche tempo fa sprecava elogi per alonso come se piovesse.
      sintomo che bisogna cavalcare l’onda del marketing, vendere un prodotto e infarinarlo per bene. ora alonso è il nemico e vettel è il nuovo campione assoluto.

      insomma quello che prima dicevano gli anti-alonso ora lo dicono quelli che finora l’hanno difeso, alonso.

      le risposte a sky?
      mah io credo che ogni persona sia diversa.
      non è stato sgarbato.
      ma a domande sibilline risposte sibilline.
      e poi in realtà ha solo detto “dite quello che volete, fate le polemiche che volete”. scocciato da domande idiote su queste batterie.

      se a voi pare normale mandare in pista un pilota con batterie scariche?
      dubito fosse un problema serio visto che poi è stato risolto tranquillamente, non credo che alonso avrebbe criticato così se fosse stato un problema non banale.

      se vi pare normale e se per questo un pilota deve essere inseguito di domande.

      ricordiamo le interviste di certi piloti?
      tra ironia sarcasmo e battute, qualche giornalista italiano se ne è prese di “botte”. Ne più né meno (anzi di più!) di quello che ha fatto Alonso.

      Non ha detto niente.

      E poi scusate, ma preferisco molto di più il carattere vero di una persona, che risposte e frasi fatte banali…
      basta con questo buonismo da tv!

  • Dalla scelta del secondo pilota, posto che Alonso arrivi certamente a Woking, si capirà molto del rapporto che ci sarà tra la McLaren e il pilota spagnolo.
    Infatti Alonso spinge per Button, mentre Ron Dennis vorrebbe liberarsene.
    Se ci sarà ancora Jenson il prossimo anno, credo che Alonso avrà ottenuto come sempre lo scettro di leader indiscusso della squadra e poco importa che Button non sia il classico zerbino che Fernando ha avuto come compagno per gran parte della sua carriera.

    Se invece ci sarà Magnussen, che Alonso osteggia apertamente (memore delle alzate di testa che può avere un giovane rampante e dei duelli all’arma bianca di questa stagione con il danese), vorrà dire invece che lo spagnolo non sarà il centro di gravità del team, almeno all’inizio, ovvero finché non avrà bastonato Magnussen per 5/6 gare di fila…

    • ci vogliono dei “geni” (pronuncia alla alonso) per non concentrarsi totalmente su alonso ma anche su magnussen.
      Con button invece stai certo che qualche gara te la tira fuori e quindi merita “attenzione”
      magari sarà annichilito ugualmente da alonso ma altro che magnussen…

      il tuo ragionamento può essere corretto ma non credo che magnussen nutra più fiducia tecnica di button, quindi la situazione non è diversa tra i due piloti.
      credo sia più una questione di simpatia relativa ma soprattutto di fiducia: confermare magnussen dopo che non ha certamente impressionato ma nemmeno ha fatto schifo? o bruciarlo così tenendosi due anzianotti seppur grandi campioni?
      non una facile scelta

  • Caribbean Black

    Prego che sia button colui che manterrà il sedile….Kevin ha dimostrato di non essere all’altezza.

    Va assolutamente parcheggiato un paio di stagioni in gp2 assieme a vandoorne…poi al termine delle 2 stagioni, se ci sono stati evidenti progressi, si puo iniziare a valutare se sarà possibile inserirlo in squadra o mandarlo in un team minore…o addirittura, bruciarlo.

    • Concordo. E aggiungo che se resta button allora anchelui dirà la sua sugli sviluppi, con Kevin senza esperienza rischiate di rimettere la pull rod solamente per volere del Divino

      • mamma che pall* co sta pull rod.
        manco fosse quella la causa del disastro ferrari quest’anno…

        e daje su! alonso ci ha saputo guidare, cavolo, ma fate un’analisi concreta invece di sparare sentenze e soprattutto giudizi ogni santa volta.

        ogni volta nello sport ci devono essere tifosi che devono categorizzare tutto in due fazioni… bianco o nero…

        ma chissene!!!!

    • MotoreAsincronoTrifase

      magnussen non e’ stato male come primo anno, considerando che non ha mai corso neanche in gp2 e che ha fatto un podi oall’esordio. Detto questo anche io preferirei button, ma bisogna considerare anche lo stipendio. Button invece oltre che dare un contributo maggiore allo sviluppo della macchina con un motore nuovo potrebbe anche frenare un po’ il dittatore asturiano, poiche’ se magnussen e’ un ragazzino button non gliela fara’ mai buona anche se dovese avere la meta’ dei punti. Ricordo ancora quando hamilton era in lista per il titolo cosa disse button ormai fuori dai giochi: “non so cosa si sia messa in testa la mclaren, ma io non aiutero’ hamilton. Continuero’ a fare il mio lavoro cercando di vincere, del resto hamilton non ha certo bisogno di aiuto.”. Un grande.

  • cioè dovremmo aspettare anche la lineup ferrari per l’1 dicembre??

    • io credo che:
      -se ferrari annuncia vettel prima di dicembre, significa che Alonso è andato in Mclaren (sembra una banalità ma leggendo sotto capirete cosa intendo) ma la McLaren aspetta per capire se tenere anche i due piloti attualmente in forze a Woking, con l’eventuale terza macchina.

      -se ferrari aspetta dicembre come la mclaren, allora significa che è alonso che sta aspettando e tiene tutti sulle spine, per capire eventualmente se ci sarà la terza vettura e in quel caso bussare alle porte Mercedes, restare in Ferrari, o andare in McLaren.

      Cioè, in entrambi i casi penso si aspetti di capire di più sulla terza macchina. Ma se Ferrari annuncia in questi giorni, è difficile che poi “solo dopo l’approvazione della terza macchina” si tenga Alonso.
      Se invece Ferrari non annuncia prima allora vuol dire che Alonso si è addirittura tenuto il contratto e ancora non l’ha rescisso.

      • stardrummond

        mm il tuo ragionamento potrebbe essere corretto, pero’ io continuo a pensare che una terza macchina ufficiale sia una bufalata pazzesca, un vero e proprio obrobrio,
        una mezza bufalata, anche se un po piu’ accettabile, se fosse una terza macchina “privata” o affidata a team clienti

      • assolutamente ragionamento ottimo il tuo.
        non volevo giustificare la terza macchina.
        chiaro mi piacerebbe vedere un podio tutto ferrari, ma non è certamente quello che voglio.

        concordo con te: magari una macchina (spese minori) affidata ai team clienti privati.
        Niente aggiornamenti tecnici della scuderia madre, restrizioni open (o più open), e restrizioni sulle prestazioni (non rallentarle bada bene), perché si sa dove arriveremmo: le scuderie madre saranno “contrariate” perchè magari il team cliente, con la stessa macchina ma meno aggiornata, vince la gara e la squadra ufficiale invece manco arriva a podio…

        Sarebbe un bel progetto (in casi estremi ovviamente)…
        metti la ferrari o la RB.
        Magari negli anni scorsi potevano avere questo progetto e lo affidavano a Ricciardo una e Bianchi l’altra.
        Magari poi il Ricciardo e Bianchi di turno sverniciavano Alonso Raikkonen Vettel, e creavano “problemucci”.

        Sarebbe un buon modo però per correre.

        RB sarà contraria sempre perchè il team clienti ce l’ha già, pure lo stesso nome porta… però può essere un’ottima idea, accettabile (e migliore dell’idea delle superGp2!)

        Ovviamente SOLO se NON si trovano altre soluzioni.
        Quanto vedo ora invece è solo il cercare di portare una propria idea a scapito degli altri e di altre soluzioni.
        Non deve essere un’idea da portare avanti ma una soluzione quando le altre idee vengono meno per ragioni serie.

        Cercassero ora di far rientrare le scuderie delle retrovie.
        In F1 c’è sempre stata la macchinaccia con il giovane pilota che però va 5 secondi più lenta di altre.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!