Terza fila Red Bull ad Abu Dhabi: Ricciardo 5°, Vettel 6°

22 novembre 2014 16:24 Scritto da: Valentina Zuliani

Terza fila per la coppia Red Bull nelle qualifiche del Gran Premio di Abu Dhabi. Domani Ricciardo e Vettel partiranno rispettivamente in 5° e 6° posizione, non male visto il passo gara mostrato da Vettel nelle libere e soprattutto, non male considerando che le prime due file sono state monopolizzate da Mercedes e Williams. La Red Bull è, anche qui, la prima monoposto non motorizzata Mercedes.

F1 Grand Prix of Abu Dhabi - Qualifying

Bicchiere mezzo pieno per la Red Bull nelle qualifiche del Gran Premio di Abu Dhabi. Il team di Milton Keynes, infatti, riesce a conquistare la terza fila, con Ricciardo 5° davanti a Vettel, risultato non male se si considera che davanti troviamo le inarrivabili Mercedes e le Williams, che possono contare sulla power unit tedesca. Anche il passo gara mostrato dalle due monoposto nelle libere, soprattutto con Vettel, è stato molto buono e domani le due RB1o potrebbero riservare delle belle sorprese.

In Q1 Vettel esce per il primo tentativo con gomme Red Supersoft, così come il suo compagno di squadra che lo segue a ruota. Dopo il loro primo giro, il tedesco fa registrare 1’42”204, mentre Vettel 1’42”495, chiudendo la prima manche rispettivamente in 6° e 13° posizione.

E’ ancora su gomme Red Supersoft il primo tentativo di Vettel in Q2, che fa segnare 1:42.147, mentre Ricciardo fa meglio con il suo 1:41.692. A tre minuti dal termine, un team radio comunica a Ricciardo che il suo tempo è sufficiente e non deve tornare in pista in questa manche: l’australiano è l’unico oltre ai due piloti Mercedes a rimanere ai box. Vettel, invece, effettua un altro giro ma non si migliora: il tedesco è comunque qualificato per la lotta per la pole con il 9° tempo assoluto.

Inizia la Q3 e sia Vettel sia Ricciardo scendono subito in pista, sempre su gomme Red Supersoft. Il tedesco è il primo a chiudere il giro lanciato con 1’42”164, mentre Ricciardo fa meglio in 1’41”348: questi tempi valgono rispettivamente la 5° e 6° posizione. Sebastian Vettel è il primo a scendere in pista per l’ultimo tentativo, seguito dal suo compagno di squadra. Sotto la bandiera a scacchi i piloti Red Bull riescono a migliorarsi a livello cronometrico, ma non in termini di posizione. Ricciardo chiude in 1’41”267, mentre Vettel fa segnare 1’41”893, che significano terza fila sulla griglia di partenza.

Vettel, alla sua ultima gara con la Red Bull, non è completamente soddisfatto delle qualifiche: “Credo che abbiamo fatto quello che potevamo oggi, ma mi sarebbe piaciuto essere più davanti e più vicino alle Williams. Purtroppo le qualifiche non sono andate come volevamo, ma per domani il mio obiettivo è finire davanti a Bottas e Alonso per conquistare il quarto posto finale in campionato. Non sarà facile, ma il passo gara nelle libere sembrava buono, quindi speriamo di poter trasportare quanto fatto venerdì nella gara di domani.” Alla domanda sulla lotta tra Hamilton e Rosberg, il tedesco non ha voluto esporsi: “Non so, a livello statistico Hamilton è messo meglio perché è davanti in classifica, ma non si può mai sapere cosa accadrà, speriamo sia una bella gara e una grande battaglia tra loro due.”

Ricciardo, invece, vorrebbe chiudere questa stagione vissuta da protagonista sul podio di Abu Dhabi: Spero di riuscire a fare una bella gara sia per me sia per la squadra. Vorrei riuscire a salire sul podio, ma è molto difficile perché le Williams sono molto forti sulle gomme Prime, mentre con le Option siamo più vicini ma vedremo come andrà domani. Sarà l’ultima gara quindi non ho niente da perdere, perciò se avrò una qualsiasi opportunità cercherò di sfruttarla.” Sulla lotta Rosberg-Hamilton anche l’australiano non si è sbilanciato: “Penso che la gara potrebbe vincerla Rosberg, ma sul mondiale non so proprio. Se avrò la macchina in grado di competere con le Mercedes, magari potrei essere anch’io una pedina importante”.

Aggiornamento 17:01 – La Red Bull Racing è sotto inchiesta. Sembra che entrambe le RB10 non abbiano superato i test di flessibilità dell’ala anteriore. Ulteriori informazioni a seguire.

Aggiornamento 18:40 – La Red Bull è stata esclusa dai risultati delle squalifiche per non aver superato il test di flessibilità delle ali. [Leggi tutto]

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!