GP Abu Dhabi, Lewis Hamilton è campione del mondo!

23 novembre 2014 16:05 Scritto da: Alessandro Bucci

Lewis Hamilton vince il Gran Premio di Abu Dhabi laureandosi Campione del Mondo 2014. Corsa problematica per il compagno di squadra e rivale al titolo Nico Rosberg, giunto quattordicesimo sotto alla bandiera a scacchi e vittima di problemi all’ERS. A completare il podio i piloti Williams, rispettivamente Massa secondo e Bottas terzo.

lewis-hamilton-campione

Lewis Hamilton vince il Gran Premio di Abu Dhabi laureandosi Campione del Mondo 2014. Per l’anglocaraibico si tratta del secondo titolo iridato in carriera. Il compagno di squadra e rivale al titolo, Nico Rosberg, ha perso la prima posizione in partenza, a causa di una partenza non brillante, salvo poi sprofondare in classifica a causa di un problema all’ERS.

Ottima gara per il team Williams, con entrambi i piloti finiti sul podio. Particolarmente valida la corsa di Felipe Massa, rimasto in testa per alcuni giri e resosi insidioso nei confronti di Hamilton fino alla fine della corsa. Nonostante una partenza problematica, Bottas ha recuperato numerose posizioni, concludendo terzo alle spalle del paulista numero 19.

Buon recupero in gara per la Red Bull Racing, costretta a partire dalla pit-lane con entrambe le vetture in seguito all’esclusione rimediata nelle qualifiche per irregolarità riscontrate all’ala anteriore. Diversi i duelli per i piloti del team austriaco nell’arco della corsa, con Ricciardo ritrovatosi terzo al 36° giro prima di effettuare l’ultimo pit-stop. Il quarto posto finale dell’australiano è un ottimo risultato per la Red Bull. (Vettel ha concluso ottavo).

Per la Scuderia Ferrari, il GP di Abu Dhabi è molto deludente. Entrambi i piloti sono stati costretti a lottare con le vetture di centro classifica, tanto che al 33° giro  i due piloti del Cavallino Rampante si sono ritrovati in lotta tra loro…ma per la decima posizione! Gli alfieri della Rossa di Maranello hanno infatti concluso la corsa in nona e decima piazza, rispettivamente con Alonso e Raikkonen.

Buona gara, complessivamente parlando, per i piloti della Scuderia Toro Rosso, con Vergne autore di uno spettacolare duello con Daniel Ricciardo nelle fasi iniziali della corsa. Kvyat, scattato quinto dalla griglia di partenza, ha combattuto con tenacia, sebbene avesse perso terreno nei confronti delle Ferrari al via. Un guasto tecnico ha tuttavia messo fuori gioco il giovanissimo russo, con il francesino JEV fuori dalla zona punti.

Ultima gara nel circus, molto probabilmente, per Jenson Button, quinto al traguardo grazie ad una corsa consistente e ad un’ottima gestione degli pneumatici. Force India può vantare la sesta e la settima posizione finale, nonostante una penalità inflitta a Nico Hulkenberg nelle primissime fasi della corsa per aver tamponato Magnussen.

RISULTATI GP ABU DHABI 2014

Pos Pilota Team
1 Lewis Hamilton Mercedes
2 Felipe Massa Williams/Mercedes
3 Valtteri Bottas Williams/Mercedes
4 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault
5 Jenson Button McLaren/Mercedes
6 Nico Hulkenberg Force India/Mercedes
7 Sergio Perez Force India/Mercedes
8 Sebastian Vettel Red Bull/Renault
9 Fernando Alonso Ferrari
10 Kimi Raikkonen Ferrari
11 Kevin Magnussen McLaren/Mercedes
12 Jean-Eric Vergne Toro Rosso/Renault
13 Romain Grosjean Lotus/Renault
14 Nico Rosberg Mercedes
15 Esteban Gutierrez Sauber/Ferrari
16 Adrian Sutil Sauber/Ferrari
17 Will Stevens Caterham/Renault
Kamui Kobayashi Caterham/Renault
Pastor Maldonado Lotus/Renault
Daniil Kvyat Toro Rosso/Renault

113 Commenti

  • @Gass penso che i sorrisi e la finta tranquillità nascondessero una pressione che lo ha portato a commettere errori,anche perchè dopo Spa era nettamente al comando del mondiale..anche nell’ ultima gara ha sbagliato la partenza..Nico ha sentito la pressione molto piu di Hamilton

  • Belin non mi abituerò mai a scrivere con lo smartphone

  • @paolo89: perchè ho forse scritto che questi cicli mi piacevano e sono contro solo a quello mercedes per caso????!?!?!
    Io sono dell’idea che si dovrebbe cercare di evitare questo cicli concentro “mono team” anziché favorirli come si fa da anni ormai con regolamento ad hoc per un team o un altro, ovvio poi che se il ciclo è del tram per cui si tifa uno goda lo stesso.

    In ogni caso durante il ciclo redbull quantomeno la Ferrari un po di battaglia l’ha data, durante io ciclo Ferrari ogni tanto mclaren un po’ di filo da torcere lo dava, arrualmente invece la superiorità è tale che, compkice il congelamento, si rischia di guarda i gp solo per vedere chi arriva terzo…..

    • “si rischia di guardare i gp solo per vedere chi arriva terzo”

      Cosa che da dopo Monza ho fatto, guardare le gare di ricciardo, bottas e quei piloti che potevano duellare in pista, e non di certo per fare più punti a fine gara.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!