Yas Marina, doppio piazzamento a punti per la Force India

La Force India chiude la stagione al sesto posto della classifica costruttori, ma consapevole di aver raccolto tanto in una stagione difficile per tutti.

Nico-Hulkenberg-force-india-2014

Si conclude in positivo la stagione 2014 della Force India: nella giornata dei doppi punti arriva anche il doppio piazzamento in Top 10 per Hulkenberg e Perez, che hanno chiuso la gara in sesta e settima posizione.  Ad Abu Dhabi tutto funziona quasi alla perfezione, e la squadra porta a termine una stagione storica.

Un 2014 importante, quello della scuderia indiana, e Vijay Mallya, Team Principal, traccia un quadro di questo percorso: “Non siamo riusciti a concludere al quinto posto nella classifica costruttori, ma siamo comunque orgogliosi del nostro risultato. Abbiamo raccolto ben 155 punti, il massimo nella nostra breve storia, e siamo riusciti a finire tra i primi dieci con entrambi i piloti per ben 10 volte quest’anno. Voglio ringraziare Sergio e Nico per il grande lavoro svolto, e ogni singolo elemento del Team, qui in pista e a Silverstone, per lo sforzo profuso. Questa prestazione non può che incoraggiarci per il futuro“.

E i piloti, che secondo Mallya “non hanno sbagliato un colpo durante la corsa“, commentano in modo positivo questa ultima prova del mondiale. Per Hulkenberg un GP senza problemi e con una monoposto performante: “Sono contento, perchè nonostante qualche noia durante le prove libere e le qualifiche, oggi abbiamo corso una buona gara” commenta Nico, che continua:  “La vettura è andata al massimo, il mio bilanciamento era ottimale e anche la strategia ha funzionato. Ho potuto spingere, anche nell’ultimo, coraggioso stint sulle super-soft“.

Perez, arrivando appena una posizione dietro al compagno tedesco, riesce anche a concludere il suo 2014 in Top 10 in classifica piloti: “Questi punti mi hanno aiutato a rafforzare la mia posizione, e sono soddisfatto. Oggi forse potevamo finire la gara anche in posizioni migliori, ma probabilmente il nostro ultimo pit-stop ci ha un po’ penalizzati, visto che montando prima le super-soft potevamo avere più chances di superare Button“. Ma le parole ora sono tutte per questa grande stagione, come continua Sergio: “Ognuno di noi ha fatto un grandissimo lavoro, e dobbiamo essere davvero felici per quanto ottenuto. Mi sono divertito, e spero di cominciare il 2015 ancora più forti”.

2 Commenti

  1. avere 2 signor piloti, in primis non paganti, alla fine ha pagato!
    complimenti, questa scuderia seconda me è l’emblema di come dovrebbero essere i piccoli o medi team che corrono in formula 1
    speriamo che sia da esempio per le altre scuderie minori che decideranno di affacciarsi a questo sport

Lascia un commento