Test Abu Dhabi, giorno 1: Bottas il più veloce

Il giorno del debutto della McLaren Honda è pieno d’ostacoli: solo 3 giri per Vandoorne. Il più veloce in pista è Bottas con la Williams.

Bottas Williams 2014

Il primo giorno di test sul circuito di Abu Dhabi si è chiuso con il miglior tempo della Williams di Valtteri Bottas. Il pilota finlandese ha portato a termine 80 giri, il migliore dei quali cronometrato in 1:43.396. Alle sue spalle troviamo la Ferrari di Kimi Raikkonen. Così come già successo nei test invernali di quest’anno, la Mercedes si conferma grande stakanovista di giornata. Nico Rosberg chiude la giornata con il terzo tempo in 1:44.512, mettendo insieme ben 114 giri.

Quarto tempo per Joylon Palmer, campione in carica della GP2 Series, oggi in pista con la Force India. Dei problemi alla power unit hanno limitato l’attività del giovane pilota debuttante che, però, si è detto felice di aver potuto fare i suoi primi 36 giri in Formula 1. Alle spalle di Palmer troviamo la Red Bull Renault di Carlos Sainz Junior e la Caterham del britannico William Stevens. Giornata difficile per Max Verstappen: l’olandese ha portato avanti il suo processo d’apprendimento che lo porterà al debutto con la Toro Rosso al GP d’Australia 2015. Nel frattempo, il diciassettenne ha avuto modo di assaggiare anche le protezioni della pista del circuito di Abu Dhabi, danneggiando la STR9 e causando una delle diverse interruzioni di giornata.

Primo giorno complicato anche in casa McLaren. I problemi di natura elettrica hanno fermato la nuova power unit Honda per l’intera mattinata. Vandoorne ha potuto portare in pista la Mp4-29H per tre giri, senza però segnare un giro cronometrato.

Pos Pilota Team Tempo Gap Giri
1 Valtteri Bottas Williams/Mercedes 1m43.396s 80
2 Kimi Raikkonen Ferrari 1m43.888s 0.492s 81
3 Nico Rosberg Mercedes 1m44.512s 1.116s 114
4 Jolyon Palmer Force India/Mercedes 1m45.516s 2.120s 37
5 Carlos Sainz Jr. Red Bull/Renault 1m45.339s 1.943s 100
6 Will Stevens Caterham/Renault 1m45.436s 2.040s 102
7 Charles Pic Lotus/Renault 1m46.167s 2.771s 89
8 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 1m46.487s 3.091s 95
9 Max Verstappen Toro Rosso/Renault 1m47.194s 3.798s 55
10 Stoffel Vandoorne McLaren/Honda 3

15 Commenti

  1. @ryudoctor

    🙂
    Tanto per farti sapere da che parte sto: sono contento che Max sia in F1. Aspetto di vedere cosa riuscirà a fare.
    E quando scrivo “per quel che valgono questi test” lo intendo proprio letteralmente. Lo so che in internet spesso si usano dei riempitivi. Non è il mio caso, e se scrivo corbellerie che mi si fanno notare sono pronto ragionarci su. 🙂

      1. sisi lo so pero troppe volte si giudicano i giovani cosi per due parole lette dimenticando tutto ciò che ha fatto prima..tu sei stato un po piu leggero .. ma leggo altri che tac basta un nulla per dare della nullità ad un pilota..in ogni caso anche la Toro rosso ha confermato che è stato un problema alla sospensione a causare l’incidente

  2. Sembra cha a parte Honda tutte le squadre abbiano PU di questa stagione… non era meglio provare qualche specifica per il prossimo anno? Vedi turbina per Ferrari… O la devono ancora progettare?

  3. Incredibile il lavoro della redbull sulle giovani promesse della f1. Hanno lanciato vettel e adesso dopo ricciardo è in arrivo kvyat, mentre in toro rosso testeranno i 2 figli d’arte più veloci del momento. Puntano sulle giovani promesse a differenza della ferrari dove hanno investito in giovani che poi hanno di fatto bruciato, speriamo nel nuovo corso

      1. effettivamente un certo Bianchi che aveva conquistato 2 punti con una Marussia, a Montecarlo, dove un certo Senna (niente paragoni) si guadagnava lo status di leggenda.

Lascia un commento