Vergne saluta la F1: “Il mio obiettivo è la Indycar!”

1 dicembre 2014 11:53 Scritto da: Alessandro Bucci

Il pilota francese sembrava destinato al Mondiale Endurance FIA 2015, ma JEV pare avere ben altro in mente, con buone possibilità di correre Oltreoceano. Il numero 25 preferisce saltare in un’altra categoria con lo scopo di vincere gare, piuttosto che rimanere in Formula 1 nella zona bassa della classifica.

Jean-Eric Vergne 2014

La conferma di Carlos Sainz Jr da parte della Toro Rosso in chiave 2015, ha posto fine alle speranze del francesino di restare un altro anno in seno alla scuderia di Faenza. Rimasto ai margini della Formula 1 nonostante una buona stagione alle spalle, con ben sette piazzamenti a punti, Vergne è ora costretto a guardarsi intorno. JEV culla un desiderio specifico nei confronti del suo futuro: approdare nella Indycar, per nulla spaventato dalla possibilità di andare a correre in un’altra realtà.

“Sarebbe molto interessante andare a correre negli Stati Uniti, nella Indycar”, ha confermato Vergne. “Penso che sia una gran campionato. La Toro Rosso non è una squadra nelle quale puoi rimanere troppo a lungo, anche se batti il tuo compagno di squadra. Se guardo a quello che ha fatto Ricciardo quest’anno con la Red Bull, sono convinto che avrei potuto fare lo stesso”.  Il pilota francese ha poi spiegato le ragioni che lo portano a mirare l’Indycar, piuttosto che a restare nel Circus: “Non sono troppo deluso di lasciare la Toro Rosso, ho altre opzioni in Formula 1, ma voglio tornare a correre dove posso vincere e lottare per il campionato. Il mio obiettivo è andare in Indycar”.

Vergne tuttavia preferisce non farsi illusioni, anche per via delle differenti caratteristiche dei circuiti americani rispetto a quelli inclusi nel calendario F1: “Non pretendo di arrivare negli USA e vincere subito, anche perché ci sono gli ovali. In ogni caso ho visto che molti colleghi europei si sono adattati rapidamente, oltre ad essere subito competitivi sui cittadini e gli stradali”.

Nella categoria americana, i grandi team hanno già confermatlo le line-up per la stagione 2015, ma Jean-Eric non sembra allarmato da questo fattore: “Non ci sono tante squadre con cui potrei vincere subito il campionato, ma questo non mi impedisce di guardami intorno e parlare con i proprietari dei team per vedere se possiamo fare qualcosa insieme. Ho sempre amato le corse americane e sono sempre stato interessato alla Indycar. La tempistica ora è molto buona per fare questo passo” ha concluso Vergne, ribadendo il suo amore per la serie americana.

2 Commenti

  • beh ha ragione..dopo aver battuto kyvat e fronteggiato ricciardo tac silurato..button tac..in molti fan tac e chi entra non sono altro che bimbi con tanto ego e tanto sponsor..chissa tolti i top team cosa vedremo in pista

  • E fa bene, la formula indy è di un altro pianeta, per me attualmente è due piani sopra la formula uno….non c’è paragone. Per me meglio la indy, poi certo, l’anno prossimo ci sarà l’accoppiata vettel-ferrari e mclaren-honda….forsa la guarderò, ma sinceramente la formula indy rimane la mia prima scelta.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!