Formula Uno: il “film” della stagione 2014 [Video]

Riviviamo i 19 Gran Premi della stagione 2014 di Formula 1 che hanno portato all’incoronazione di Lewis Hamilton come campione del mondo.

partenza-germania

“Assurdo pensare che giunti a un traguardo, neanche ci arrivi e diventa un ricordo”. Forse non c’è citazione più adatta per celebrare un altro anno di Formula 1 che è letteralmente volato via, tra le solite chiacchiere, le polemiche, le gioie e i dolori.

I riflettori del grande Circus si spengono. Le piste si svuotano. I box rimangono desolatamente vuoti. A diventare operose sono ora le factory perché – giusto il tempo di mangiare al volo un panettone – si deve poi tornare in azione più concentrati di prima, per non farsi trovare trovare impreparati ai test di febbraio che, in fondo, sono praticamente dietro l’angolo.

A noi non rimane che far riaffiorare le emozioni più belle di questa stagione, sfogliare le foto, rivedere gli episodi più interessanti, le frasi più taglienti e le azioni in pista da sottolineare. E trovare il modo di farvi rivivere 1.134 giri e 5.717 chilometri di gara che hanno consegnato a Lewis Hamilton e alla Mercedes i titoli di Campioni del Mondo.

13 Commenti

  1. secondi del video in cui si fa vedere jules bianchi : 0..addirittura l’incidente sembra sia solo di sutil..ho capito che vi siete lavati le mani FIA..ma una cavolod i scena su jules CI DOVEVA STARE

  2. L’ho visto tutto, dall’inizio alla fine, e devo ammettere che rende l’idea di come la stagione sia stata dominata esclusivamente dalla Mercedes. Ma se riusciamo a toglierci i prosciutti dagli occhi, ci rendiamo conto di come alle spalle delle frecce d’argento c’è stata una bella battaglia. insomma, le gare di quest’anno a parte qualcuna noiosissima, hanno regalato qualche emozione. Poi vabè, siamo italiani e ci piace sputare nel piatto in cui mangiamo. Se avesse dominato la Ferrari, saremmo tutti qui a dire quanto è bella la f1

    1. Premetto che io mangio nel piatto di casa mia, ed in quello non ci sputo di sicuro.
      Invece nel piatto della F1 ci sputo come e quando voglio, dato che anche quest’anno, euro più, euro meno, di soldini del sistema ce ne ho versati parecchi in pay-tv e biglietti/viaggi (non parlo di centinaia, ma di migliaia di euro) quindi semmai, è la F1 che mangia nel piatto mio e di tutti quelli che gli portano i soldi. Quindi, se proprio la vogliamo dire tutta, sono loro che stanno sputando nel piatto dove mangiano, fregandosene altamente dello sdegno della maggiorparte dei fan schifati da sta formuletta ibrida millessei.

    2. Certo, le emozioni ci son state dalla terza posizione in poi, perché salvo il Bahrein e guasti vari le mercedes arrivavano nella posizione in cui partivano.
      Resto sempre dell’idea che da dopo Monza il campionato sia stato pessimo

      1. l’uomo non lo so, ma l’appassionato di F1 sicuramente non vive di stridii di gomma e scureggine turbo/ibride

Lascia un commento