McLaren Honda spinge per la liberalizzazione degli sviluppi

28 dicembre 2014 12:01 Scritto da: Davide Reinato

Dopo Renault e Ferrari, la McLaren – forte dell’appoggio di Honda – afferma che è necessario scongelare gli sviluppi dei propulsori per tornare al vero spirito competitivo di questo sport.

Button Silverstone Mclaren

Hanno vinto la battaglia, ma non la guerra. Questo è il Mercedes pensiero verso l’abolizione della data di febbraio come limite per il congelamento degli sviluppi della power unit. Dopo Ferrari e Renault, adesso anche la McLaren Honda si fa sentire, sottolineando l’importanza della liberalizzazione degli sviluppi per una F1 migliore.

Dal canto suo, il motorista tedesco continua nella sua tattica del catenaccio, aggrappandosi ripetutamente alla teoria che aprire ad un sviluppo libero durante l’anno porterebbe ad un incremento esorbitante dei costi. Ma Eric Boullier, Racing Director della McLaren, ha voluto ribadire che la posizione del team di Woking è chiaramente quella di modificare le regole per ritornare al vero spirito competitivo della Formula Uno: “Non vogliamo qualcosa che aumenti stupidamente i costi e non è quello il nostro scopo, ma la competizione in questa categoria è serrata e dobbiamo essere in grado di modificare le vetture a nostro piacimento. Per quanto concerne le power unit, penso che andrebbero congelati gli sviluppi soltanto una volta raggiunto il massimo livello di competitività, perché bloccare la competizione è un’azione contraria ai principi ed allo spirito di questo sport”.

Se non si trovasse un accordo, la Mercedes rimarrebbe indubbiamente davanti a tutti per un bel po’ di tempo, come lo stesso Boullier conferma: “I tecnici del team di Stoccarda hanno svolto un lavoro eccezionale e questo è innegabile, ma beneficiano anche di un regolamento bloccato. Il loro vantaggio deriva maggiormente dal sistema propulsivo e serviranno diversi anni ai rivali per avvicinarsi alle loro prestazioni, mentre se dovessimo liberalizzare gli sviluppi dei motori, allora vedremmo qualcuno in grado di avvicinarsi a loro in minor tempo”, ha concluso.

37 Commenti

  • “non rappresenta l’italiana” = “non rappresenta l’Italia”

  • che la ferrari non rappresenti l’italia è una baggianata bella è buona: l’inno delle scuderie non sta li per caso, così come lo sport che seguiamo si chiama MONDIALE di formula 1 e non campionato “aziendale privati” di f1, e questo vale per le scuderie come per i piloti. Chi pensa poi che la ferrari non sia italiana e crede abbia più inglesi/stranieri (compreso il reparto progettazione) che non italiani nel proprio team, evidentemente non sa poi nemmeno di che parla e da’ aria a denti tanto per… e per concludere, ogni scuderia rappresenta uno spaccato della la tecnologia del proprio paese nel mondiale di f1, nel bene e nel male, e lo scudetto TRICOLORE della ferrari ne è ancor più fulgido esempio. E in ogni caso “il privato” che ha fondato la ferrari, cosi come chi detinene la maggioranza delle azioni (90%) è italiano mi pare…peraltro non è la proprieta a sancire la nazionalità di scuderia ma anche li comunque… Per cocludere, Maranello non sta in filandia e lo staff in fabbrica parla per la maggioranza con un certo accento (ripeto, includendo comunque la squadra corse). Detto cio sia chiaro che con questo non discuto MINIMAMENTE che ognuno abbia il sacrosanto diritto di tifare/simpatizzare chi vuole, ma non diciamo eresie sulla nazionalità e la rappresentenza nazionale che ha una scuderia, anche in male ci mancherebbe, come specchio della società di un paese. Cio’ che fa più ridere è che certa gente qua dentro poi prende la mercedes ad esempio di come vadano bene le cose in tedeschia e poi se ne viene con certe sparate tanto per parlar contro la ferrari, a convenienza, con “non rappresenta l’italiana” (ma andare a lavorare prima di scrivere certe caxxate no, eh?)

  • LOL

    che io sia giovane o meno è questione di punti di vista :) (32anni).
    Detto cio, qualunque team è stato “un novellino” in passato, non c’entra ocme discorso, e comunque tieni presente che non è che mercedes e redbull fossero propriamente “nessuno” prima di vincere: la prima era presente da anni come motorista e aveva maturato comunque un esperienza nell’ambiente e la rb, come mercedes, non ha cominciato dal nulla ma ha rilevato un team precedente, ed entrambe hanno investito sia in risorse materiali che, soprattutto, umane, avendo preso gente come brawn newey ecc. E con queste basi SOLIDISSIME hanno potuto fare quel che dici, programmare. La ferrari invece non sta investendo nulla di significativo e non ha preso nessuno, ergo programmare non basta nemmeno per sbaglio. Aggiungo: anche lo facesse in futuro, come dici (cosa della quale dubito e attualmente comprovata dal nulla), proprio perchè occorre comunque tempo: se veniva oggi newey se ne parlava minimo nel 2016 per vedere i frutti del lavoro…questo fingendo che la pu fosse stata competitiva…se come dici un paio di stagioni risparmiano e investono solo dopo in risorse e nomi, già solo per questini pratiche e logistiche se ne parlerebbe dalle parti del 2018-2019 per vincere (e senza la certezza di farlo) e questo, la ferrari, dopo l’ENNESIMO anno buttato non può proprio permetterselo, ma è esattamente così che stanno le cose. Da un lato c’è un signor marchionne che ad oggi ha solo distrutto una squadra (intendiamoci, certi inetti eran da cacciare da tempo) preso il tesoretto ferrari per buttarlo in un c3sso chiamato fca, e dall’altro ci stanno i tecnici di spicco che i ferraristi vorrebbero ma che non ci pensano nemmeno per sogno a venire in ferrari (e ci credo, vista l’aria che tira e vista l’assoluta sfiducia nei confronti di chi sta ai vertici…). Ora dimmi tu come si possa anche solo lontanamente associare la situazione ferrari con quella di mercedes e redbull i quali intenti si sono CONCRETIZZATI con investimenti e uomini che non con chiacchiere e aria fritta…

    • Vedo che sei un tifoso impaziente di vedere la rossa vincere… Non è una bella situaizone per te. Perché mercedes e red Bull ci hanno impegnato in media 4 stagioni a preparare il loro progetto. Alla Ferrari servirà lo stesso tempo o addirittura di più.
      Io da tifoso Mclaren ormai ci ho fatto l’abitudine nel vedere il mio team lottare con la force India. Se si aggiunge pure la Ferrari per qualche stagione siete in buona compagnia.
      Alonso vs Vettel per la zona punti. 😀 comunque devi portare pazienza perché i cambi enti richiedono tempo e nessun tecnico di rilievo sceglierebbe la Ferrari nel presente. Perché quando non si vince tutti tendono a dare la colpa al team e alle persone che ci lavorano. Hanno o non hanno talento meritano rispetto per quello che fanno. In Ferrari fallisci e vieni giustiziato davanti a tutti. Così molti rischiano la loro carriera. Almeno in McLaren se fallisci vieni licenziato in silenzio. Basta pensare che Whitmarsh è stato licenziato da un anno ormai ma nessuno ne sa qualcosa 😀 Ron è un perfetto mafioso 😀

      • Io non ho mai capito come un italiano possa non tifare Ferrari. È se ai mondiali di calcio un italiano tifasse germania o brasile..ma contenti voi xd

      • Come*

      • un italiano può non tifare ferrari in quanto può essere o meno nazionalista oppure riconosce che di italiano in ferrari c’è solo il fatto che suona l’inno di mameli quando vince e basta oppure può benissimo riconoscere i meriti di altri team con imparzialità o ammirazione.

        Tifare Ferrari oggi poi vorrebbe dire tifare Vettel …..

      • Da italiano rispetto la Ferrari come prodotto italiano e che ci rappresenta nel mondo. È una delle poche cose belle che sono rimaste nel nostro Paese.
        Poi tifo la McLaren perché da quando ero piccolo fu sempre quella monoposto argento/nero ad attrarmi. Non sapevo nemmeno come si chiamava. Poi per carità essere italiani non vuol dire tifare solo la Ferrari. Siamo uomini è abbiamo la libertà di scelta. Come gli inglesi che tifano Ferrari.

      • MotoreAsincronoTrifase

        la ferrari non e’ la nazionale italiana ma un’azienda di un privato. Se uno vuole essere nazionalista perche’ non tifa toro rosso che e’ piu’ italiana? Negli sport dove partecipano le nazionali posso anche capire il discorso (e neanche tanto) ma dove si sfidano delle aziende non capisco proprio perche’ uno non dovrebbe tifare il suo marchio preferito.

    • Aggiungo perché prima non potevo: se le regole cambiano improvvisamente la Mercedes si troverebbe in difficoltà. Se le power unit sono unfreezed i crucchi non avrebbero poi tanto da sviluppare. Basta vedere questa stagione che se avevano problemi di affidabilità andavano in crisi. Figuriamoci con la pressione addosso che errori commetterebbero. Aaann si i loro motori andrebbero arrosto come sulla Mclaren nel 2005.

  • La F1 se non sbaglio è un campionato di privati, dove tutti hanno stessi diritti e doveri.

    Le cosiddette “comparse” non stà da nessuna parte che sono di serie B.

    I team che vogliono ristrutturarsi puntano sempre al cambio di regolamento per azzerare il gap e avere carta bianca, non è una novità.

    Chi ha detto poi che Ferrari e McLaren e Williams rimarranno lì per sempre ???
    Dove sta scritto ???

  • LOL dimmi dove abiti che vengo subito ad offrirti una cena..solo applausi !

  • @alessandro
    Ho per caso scritto che tutto questo sarà facile? No. Però ti voglio spiegare una cosa che forse non hai capito perché sarai giovane.
    Mercedes e Red Bull cos’erano prima del 2009? Niente. Team che lottavano per la zona punti e nessuno le cagav@ minimamente. Però è facile rivoluzionare un team che lotta per la zona punti e non è tanto noto e in più disponi di budget ultimati per così dire. La Red Bull ha passato 2/3 anni a studiare il regolamento 2009 e hanno maturato esperienze che nessun team presente ha. Stessa cosa per la Mercedes che domina oggi.
    Ma per top team e team storici come Mclaren e Ferrari non è mica facile fare questo. Perché quando questi team vincono gli altri team perdono e vengono sempre criticati dai media e dai “Tifosetti”. Perché questi due team storici si davano battaglia fino all’ultima gara del mondiale 2008. Anche nelle stagioni precedenti al 2008 era così.
    Solo che la FIA insieme a FOM ha trovato un modo per limitare il dominio di questi due top team per permettere ad altri team di vincere. Ti ricordi le mega figuracce di Honda e Toyota? Non erano minimanente in grado di avvicinarsi a questi due top team. Finché non se ne sono andati. La prima però potrva vincere un mondiale nel 2009 ma poi sarebbe scomparsa lo stesso.
    Adesso la situazione e l’opposta. Tocca a questi due team storici recuperare e lo faranno certamente ma questo richiederà tempo e risorse. Se Marchionne promuove i secondi a primi risparmia ma investirà dopo. Lo stesso l’ha fatto la McLaren. Ha risparmiato soldi tra il 2012/2014 per investirlo dopo, per poter recuperare e creare delle basi solide.
    Quanto tempo ci vorrà non lo so dire perché non dirigo questi team ma più di 2/3 anni la Mercedes non vincerà più.
    Per quanto riguarda lo sviluppo libero e dei costi ti rispondo che i team minori sono una parte fondamentale della formula 1. Senza di loro non avresti ingegneri che fanno la gavetta. Anche per i piloti vale lo stesso. Paganti o non paganti.
    Poi sai che l’unica differenza di prestazioni tra top team e team di swconda fascia sta solo nel denaro? Chi ha più soldi si può permettere strutture più all avantanguardia tecnici migliori e più prove al simulatore e in galleria per studiare le parti. I team minori possono essere facilmente aiutati dividendo i soldi della FOM in maniera più omogenea e giusta.
    Poi dovresti interpretare bene le dichiarazioni di Marchionne e Arrivabene. Nessun top team dichiara apertamente di fare schifo la prossima stagione. Il motivo? Semplice. Così i tifosi perdono interesse i sponsor non hanno visibilità nessuno compra i biglietti nessuno la guarda sulla TV nazionale o privata è così via. Bernie e la FOM si spaventano e mettono a posto le cose.
    Passo e chiudo.

  • “Anche perché se continuano così anche per il 2015 stai certo che per il 2016 sarà tutto libero e i costi saliranno sulle stelle perché liberalizzeranno tutto.”

    io preferirei cosi. Chissenfrega dei costi, si lo so che è facile parlare dalla scrivania, ma non venitemi a dire che fra simulatori, software e triccheballacche oggi spendono poco o addirittura MENO che nelle decadi passate. Liberalizzare lo sviluppo di un motore non significa automaticamente spendere cifre folli, anche perchè non è che te ne vieni con pezzi nuovi una gara si e l’altra pure, ingegnerizzare, produrre e testare componenti con la collaborazione di fonritori esterni non costa assolutamente uno sproposito ocme si vuol far credere: vi rammento che negli anni dei motori e dei test liberi tutte queste vagonate di soldi in più spesi rispetto ad oggi non si sono viste. Anzi, i motori v10 costavan meno (e non erano contingentati, ne usavi uno a gara!!!!) e andavan di più esprimendo oltre 900cv e senza dover sottostare a limiti di tempo di ricarica e massima potenza di picco ammessa nell’arco di un giro (33s). La f1 non è uno sport per pezzenti, se non ce la si può permettere, si corra altrove. Marussia, Catheram ecc. servon solo a far numero e non le piange nessuno se persino la mclaren fatica a trovare sponsorizzazioni…

  • “Marchionne non è mica scemo e sta giocando questo gioco. Fare schifo per due stagione ma intanto studiare un progetto vincente.”

    Con Resta e Binotto. Ceeeeerto. E poi dove sta scritto che, automaticamente, se ti concentri su un progetto per due stagioni lo indovinerai e metterai su un bolide? Dove? Ti rammento (da ferrarista) che le scorse stagioni si fermava lo sviluppo anzitempo (e molto prima di altri) “per vincere” o quantomeno esser più competitivi nell’anno successivo… ma non mi pare che siano nate vetture migliori delle precedenti ma anzi si è assistito via via ad un calo e un assoluto immobilismo in termini di sviluppo e novità degne di tal nome, con ogni vettura che pareva la copia di quella precendete con giusto qualche aggiornamento per adattarsi ai nuovi regolamenti e che vneiva spacciata sempre “per estrema” “i limiti di regolamento” “stavolta vi facciam vedere” ecc. ecc….beh, abbiam visto…ora con un staff tecnico IMBARAZZANTE, con NESSUN serio progettista di livello, seconde guide promosse che hanno contribuito ai catorci precedenti (che venissero “tarpate” da fry e tombazis ci credete solo voi, si diceva pure che costa frenava il greco…ma per piacere) dimmi te cosa dovrebbe vincere ferrari tra 2 anni e con alla guida uno che non solo non c’ha voglia di spendere un soldo ma che ha privato la scuderia di qualcosa di 2mld? la coppa del nonno…a quello ambiermo, al massimo

  • Hanno firmato tutti perché non immaginavano un tale divario, sapevano che questo regolamento avrebbe dato un aiutino alla Mercedes, ma non pensavano di essere così indietro.
    Da un lato capisco Mercedes che adesso ovviamente vuole mantenere il vantaggio, ma si devono temere contro che se la f1 non la guarda più nessuno ci perdono anche loro

  • IL mio presentimento è che Mercedes voglia vincere il più’ possibile in questi anni, 2015-2016, per poi abbandonare come scuderia e magari rimanere come motorista, per compensare degli investimenti fatti. IL suo posto sarebbe preso da Honda , dalle parole del TP si deducono investimenti ancor più’ massicci. Che fine farà’ la Ferrari?, la comparsa….CONSIGLIO: I PROSSIMI GIORNI USCIRANNO FANTOMATICI ARTICOLI SU INNOVAZIONI FERRARI, NON ABBOCCATE, SERVE SOLO PER VENDERE COPIE, IL 2015-2016 DELLA FERRARI è SEGNATO, COMPARSA, FATEVENE UNA RAGIONE.

  • congelare le cose ha detto bene, è contro la competizione.. se uno ci sta deve poter competere sennò non ha senso!

  • MotoreAsincronoTrifase

    strano, quando avevano i motori mercedes non sembrava volessero tanto liberalizzare lo sviluppo. E ancora piu’ strano come il cuore stesso della f1 stia a cuore solo ai non motorizzati mercedes. Come mai allora queste regole sono state firmate da tutti prima dello sviluppo delle pu?

    • Beh tanto di capello ai crucchi per la loro power unit ma sono 5 anni che si occupano solo di questo e del telaio. Dove stavano tra il 2010 e il 2013? Da nessuna parte. È facile vincere quando ti concentri solo sulle nuove regole e nel presente fai schifo. Comunque le regole le hanno accettato tutti e avanti così anche questa stagione. Poi siccome le regole le hanno scritte tutti vedrai che fine faranno fare alla Mercedes.

      • Facile non direi, intelligente sì. La Ferrari tra 2010 e 2013 non ha vinto tutto questo granché… eppure si è presentata con il nuovo regolamento in netto svantaggio rispetto ad almeno altre 2 scuderie.
        Evidentemente non vincere ed essere pronti per il nuovo regolamento tanto facile non era…

      • Certo nemmeno la McLaren ha vinto un tubo se è per questo ma alla fine Ferrari e Mclaren erano davanti a lottare con la Red Bull. Mercedes lottava per la zona punti o rimaneva fossilizzata tra la ottava e decima posizione.
        Adesso Marchionne non è mica scemo e sta giocando questo gioco. Fare schifo per due stagione ma intanto studiare un progetto vincente.
        Però con il mio discorso non voglio sminuire il lavoro mercedes il quale secondo me sarebbe risultato superiore anche se avessero fatto tutto lo stesso sviluppo, ma non ci sarebbe questo divario enorme.

      • mimmo stigazzi

        Bravo finalmente uno che ragiona a lungo raggio senza guardare solo quello che è accaduto negli ultimi mesi

  • boullier cominciate a comportarvi tutti come marchionne e vedete come le regole a gennaio sono completamente diverse..cominciate a non fare piu finti proclami..finte illusioni..cominciamo col dire ciò che veramente manderete in pista..dire che la ferrari farà piu schifo del 2014 distrugge le vendite derivanti dai tifosi ferrari..abbonamenti pubblicità sponsor ne pagheranno tutti..se oltre la ferrari lo facesse anche mclaren ed RB i regolamenti a gennaio saranno completamente diversi..anche se..questa F1 a conti fatti ha si e no 1-2 anni di vita

    • Onestamente Honda Ferrari e Renault stanno offrendo una buona opportunità alla mercedes e non viceversa.
      Perché se la Mercedes non accetta per il 2016 basta la maggioranza per decidere cosa fare e non il Si di tutti. Il trio dei ritardatari sta chiedendo di usare i 32 gettoni durante la stagione così da non aumentare i costi inutilmente e non rimanere comunque indietro.
      Lo strategy group lo aveva accettato ma tocca alla FIA approvarla. Anche perché se continuano così anche per il 2015 stai certo che per il 2016 sarà tutto libero e i costi saliranno sulle stelle perché liberalizzeranno tutto.

      • il problema LOL è che un altro anno cosi non lo regge la F1..so gia che uscirà l’utente troll a cui non risponderò ma i numeri parlano chiaro..la F1 sta perdendo clamorosamente pubblico..sia in pista che in TV..marchionne ha detto chiaramente che la ferrari non c’è..e il 2016 potrebbe essere sul serio troppo tardi..poi la storia dei 32 gettoni è una buffonata per me..perchè comunque si andrà scalando nelle modifiche possibili..e gia ora non si potrà modificare chissa cosa..tral’altro come hai ben detto se nel 2016 si liberalizza tutto..vuol dire che nel 2015 i top team in crisi penseranno direttamente all’anno dopo (e marchionne l’ha gia affermato) tradotto sarà un anno che farà sembrare il 2014 bellissimo

      • Infatti e per questi motivi che lo strategy group si è accordato con la trovata di usare i 32 gettoni durante la stagione. Perché sanno di perdere sponsor e denaro. Però come al solito è la FIA a decedere tutto.
        Io resto comunque dell’idea che se non cambiano nulla per il 2015 allora sarà l’ultimo anno di Mercedes a dominare. Perché come hai già detto tu e anche maglioncino blu si concentreranno tutti sul 2016. Il 2015 sarà un test che durerà una stagione intera. Gli unici che godono da questo sono i piccoli team, FI, Lotus Williams e cosi via.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!