Pirelli propone pneumatici più larghi per il 2017

Tra le proposte atte a migliorare le Formula 1 del domani c’è anche quella di Pirelli: pneumatici più larghi per aumentare velocità e controllo della vettura.

lotus-pirelli-18-pollici-ruote

Tra il 2017 e il 2018 ci potrebbe essere ancora un cambiamento regolamentare sostanzioso in Formula 1. A seguito delle riunioni dello Strategy Group, dove si parla sempre più spesso di come realizzare vetture più potenti ma sostenibili, Pirelli ha proposto di introdurre pneumatici più larghi per consentire ai piloti di avere maggiore controllo in curva.

A confermarlo è stato lo stesso Direttore Motorsport, Paul Hembery, che al magazine Autosport ha dichiarato: “I pneumatici più larghi? Ci piacerebbero. Abbiamo avuto delle discussioni con Charlie Whiting in merito e abbiamo sempre detto di essere aperti a qualsiasi cosa utile a migliorare questo sport”.

Le modifiche regolamentari agli pneumatici però non saranno introdotte molto presto: “Difficile riuscirci per il 2016”, ammette il manager inglese di Pirelli che fa riferimento anche a questioni contrattuali con il Circus. “Si potrebbe andare verso il 2017 ed è anche logico, perché il nostro contratto attuale scadrà nel 2016. Quindi, se dovessimo rinnovare, è probabile che le due cose si combineranno tra loro. Personalmente, mi piacerebbe che si andasse oltre i 400 mm, sarebbe davvero belo. E un po’ come il discorso dei 1000 cavalli dei motori, che sarebbero piacevoli da avere, perché credo si tratti di un elemento di cui la Formula 1 ha la necessità di avere per tornare a fare i numeri di una volta”, ha concluso.

7 Commenti

  1. Facciano pure, ma non credo sia quella la sostanza. A cercare lo spettacolo con artifici vari non ci hanno guadagnato, ma non lo capiscono. Hanno solo più da mettere gomme che durano mezzo giro, con la scorta sul cofano ed il pilota che scende col crik a cambiarle.

  2. A me le gomme più larghe piacerebbero per motivi puramente estetici.
    Per il resto preferisco vetture meno controllabili. Sono anni che non vedo un testa coda da sovrasterzo in uscita di curva, sull’asciutto.

  3. Sarebbe stato interessante già dal 2015, forse per movimentare uno spettacolo poco entusiasmante e monotono… spero che le gomme durino un pò meno , altrimenti la noia sarà insopportabile.

Lascia un commento