La Ferrari chiama ad una rivoluzione concettuale della F1

23 gennaio 2015 19:48 Scritto da: Redazione

Maurizio Arrivabene, Team Principal della Ferrari, approfitta delle recenti dichiarazioni di Niki Lauda per rilanciare un argomento molto caro: alla F1 serve una rivoluzione, non un’evoluzione.

Kimi Raikkonen - Monaco 2014

Sul tavolo dello Strategy Group, da qualche settimana, c’è una proposta concreta per riportare alla ribalta il grande Circus. Si parla di auto sempre più potenti, con oltre 1000 cavalli, e ruote posteriori più larghe.

Oggi è stato Niki Lauda a chiamare a gran voce una evoluzione concettuale della Formula 1. L’ex pilota austriaco ha dichiarato: “Attualmente, rischiamo di far allontanare gli appassionati, perché la F1 è diventata poco attraente. Le vetture che vorrei dovrebbero avere più di 1000 cavalli, oltre che a pneumatici larghi. La tecnologia ibrida deve rimanere, ma deve offrire più potenza. E questo è facilmente raggiungibile se togliamo il limite sul flusso del carburante. Le vetture attuali possono essere guidate senza problemi da qualsiasi pilota di GP2 o F3, i quali possono facilmente correre senza prendere troppi rischi, mentre tempo fa i giovani erano davvero preoccupati dalla velocità, dalla potenza della frenata, dal carico aerodinamico o di un incidente a 300 km/. Oggi si può guidare una macchina di F1 come una vettura stradale”.

A fare eco a Niki Lauda è Maurizio Arrivabene, Team Principal della Ferrari che, tramite il sito ufficiale della Scuderia, ammette: “Condivido con Niki l’esigenza di spettacolarizzare la Formula 1: penso che il rischio da lui evocato di perdere tifosi sia, purtroppo, già una realtà. Anch’io nel 2017 vorrei vedere monoposto che conquistino gli appassionati, più vicine alla gente, esteticamente più belle, magari con un sound in grado di far venire i capelli dritti ad un gruppo di heavy metal: come ai tempi in cui Niki era un pilota e io un appassionato tifoso con tanto di biglietto prato…Credo però che per tutto questo sia necessaria una vera rivoluzione e non una semplice evoluzione: servono cambiamenti significativi e radicali. Mi riferisco a più potenza, più velocità, non necessariamente utilizzando serbatoi più grandi, ma certamente operando una riduzione di costi su quelle componenti che, per il pubblico, sono di scarso interesse”.

Il nuovo Responsabile della Gestione Sportiva del Cavallino Rampante torna sull’argomento già proposto poco prima di Natale, ossia quello di portare la Formula Uno più vicina alla gente. “Essere più vicini alla gente, inoltre, significa portare la F.1 tra la gente, magari tenendo la conferenza stampa FIA e la presentazione di piloti e squadra al giovedì prima dei GP in ambienti pubblici e non nei circuiti. Le città che ospitano le gare potrebbero, così, diventare lo scenario per la presentazione di piloti e vetture, creando un evento. Sostengo da tempo che i veri concorrenti della F.1, intesa come spettacolo, oggi siano le varie forme di intrattenimento e, non ultimi, i contenuti offerti dalla rete, compresi i videogiochi a tema. Dipende da noi offrire uno sport migliore, scaricando al più presto il nuovo format della F.1: quanto siamo intenzionati a farlo?So che non è prassi né consuetudine, ma un sondaggio globale in rete e attraverso i fruitori delle TV ci darebbe veramente un’idea di ciò che vuole la gente: del resto, anche nel settore dello sport entertainment, dovrebbero essere i trend della domanda a guidare l’offerta”.

Il tema e caldo e la volontà di cambiare sembra esserci da più parti. Il 2017, a quanto pare, potrebbe essere l’anno buono per la prossima rivoluzione tecnica in F1.

30 Commenti

  • contebaracca

    Io lo dico da quasi un anno.. ora finalmente lo ha ammesso anche chi dirige il gioco.. queste macchine fanno pena!
    Le sanno guidare anche i brufolosi
    Hanno un sound penoso
    Durante la gara passeggiano
    Esteticamente sembrano f3000

    • Non è colpa della formula 1 se i genitori appena il figlio compie 3 anni lo mette a correre in go kart. Verstappen J come altri figli di piloti non conosco la vita fuori dalle corse.
      Poi vediamo cosa combina il ragazzino.

    • Solo i brufolosi riescono a guidare ?

      Fino ad ora l’unico brufoloso che ha dato buoni risultati è stato solo kivyat.

      E non è colpa dei brufolosi se praticano le corse a 3 anni e se l’allenamento fisico ai tempi d’oggi si è evoluto.

      Per rendere le vetture più difficili da sostenere fisicamente serve più carico in curva e frenate più ritardate, il motore brusco c’è già e non contribuisce affatto ad affaticare la guida fisicamente.

  • lewis_the_best

    Via flussometro, gomme da 18, via regola sull’altezza del musetto anteriore e doppio scarico.

    Giovedì pomeriggio sessione d’autografi nella piazza principale della città che ospita il gp.

    Del sound non me ne frega nulla anzi questo qui mi piace perché permette di sentire anche altre cose oltre al suono del motore.

  • forzaschumy

    Per cominciare basterebbe togliere il flussometro!! Non serve aspettare il 2017 e la potenza aumenterebbe notevolmente.

  • Motori da più di 1000 cv, rombo di tuono e cambio manuale oldstyle…e poi vediamo chi frena per ultimo…

  • Scusate ma io non vedo nessun problema in questa nuova Formula 1. È l’evoluzione. I nuovi motori oltre ad essere migliori dei vecchi e datati V8(non parlo del 2006 ma degli anni 90) Permettono alla case automobilistiche di portare la tecnologia di strada. Cosa che molti volevano.
    L’aerodinamica è stata ridotta già di tanto. Hanno quasi 30% del carico in meno rispetto al 2013. Non è poco. Poi avete letto per caso le dichiarazioni dei piloti riguardo le difficoltà nel guidare le nuove monoposto? No perché nessuno ha dichiarato che sono facili da guidare.
    L’estetica può piacere o no ma se tutti seguissero le regole alla lettera e creassero dei musi in stile Mclaren MP4/30 e non come la Williams non sarebbero molto brutte. Però personalmente non condivido la scelta della fia nel abbassare di tanto l’altezza dei musi. Bastavano le regole del 2012 ma solo più ristrette senza permettere scalini. Perché la Mclaren MP4-27 era bellissima con il muso basso.(anche le precedenti lo erano)

    • x sempre gilles

      Ok LOL,scusami tanto ,
      mi stanno bene anche i motori evoluti e giustamente non si deve tornare indietro ma sentire dei calabroni che girano in pista a me “girano” le palle!Ti dico un misero 4 cilindri da moto con scarico libero mi da una adrenaline che non ti dico rispetto ai calabroni della F1,non faccio che fare il paragone tra il camera car di questo anno di F1 e il mio con la SST ,non c’è paragone di sound,uno mi fa ridere l’altro mi fa venire voglia di partire subito per Abu Dhabi (se ne avessi le possibilità ogni volta che vorrei).Io mi ricordo che a a Imola con i turbo anni 80 ogni volta che passavano davanti alal tribuna dei box mi “vibrava”la pancia e lo stomaco e mi si rizzava il pelo sulle braccia dall’emozione.
      Ok agli ibridi ma li voglio “cattivi” da competizione sia come sound che come potenza..via il debimetro e scarico a trombetta monoturbo, test liberi e vedrai come cambia la storia.
      Scusate lo sfogo ma cosi non riesco più ad appassionarmi a vedere le corse in tv,a 52 anni sentire i camera car che sembrano quelle di una auto di serie con il fischio della turbina del diesel della Fiat Palio non ce la faccio più. E poi vedere quei filmati postati sul blog tempo fa con le auto storiche a 12 cilindri che giravano a SPA mi veniva da piangere.
      Io sono per l’evoluzione tecnologica,però ricordiamoci che la F1 dovrebbe essere la massima espressione della potenza raggiungibile dal motore e ibrido di tot di cilindrata e poi il più bravo vince,non motorini “castrati” dai regolamenti stupidi.

      • lamentarsi della f1 perchè il sound non piace ?
        il problema più piccolo del mondo eppure si ci si appiglia perchè non si sa che pesci prendere.

        E quando ci sarà il passaggio all’elettrico invece cosa diremo ?

      • x sempre gilles

        La formula E c’è gia,la formula consumo LE Mans c’è già e c’era già,le formule minori c’erano e c’è già…cosa vogliamo? La vera F1,cioè auto che NON tutti possono e riescono a guidare….

      • Mah io voglio dire: vi piace di più avere monoposto belle e rumorose ma quando girano sono noiose come beatiful oppure monoposto silenziose che portano piloti al limite è che offrono spettacolo in pista? Se non ci fosse il flussometro la potenza sarebbe maggiore e si andrebbe più forte. Poi se la fia non penalizzasse subito per il minimo contatto il spettacolo non mancherebbe. Questa nuova F1 non ha nessun problema, l’unico problema è lo è sempre stato e la fia.

    • x sempre gilles

      Ok LOL su questo hai ragione,almeno togliessero le limitazioni al consumo sarebbe già qualcosa e che il problema grosso sia di chi ascrive le regole è vero.
      Se facessero anche un rumore più consono allo spettacolo non sarebbe male e andrebbero bene anche questi motori,però toglierei qualche aiuto di troppo al pilota,ormai fa quasi tutto la macchina.

  • ferrari vr 46

    Poca aerodinamica e tanto motore , pochi dispositivi elettronici e tanto gas,gomme larghe e gomme da qualifica, rumore da Formula 1, test liberi.

  • alexredpassion

    il problema dell’estetica è assolutamente secondario. Il vero problema sono questi motori da fichette. La formula ipocrisia ha preso il sopravvento sul vero spirito di questo sport. Un anno fa quando in 4 dicevamo queste cose ci prendevano per matti, ora ai piani alti la paura fa novanta e la minaccia concreta che il pubblico si disaffezioni non può essere più trascurata.
    Sinceramente me ne sbatto dei paddock accessibili. Benzina, maggiore libertà tecnica e sound da brivido, ecco cosa serve. Lo spettacolo verrà da sè.

    • x sempre gilles

      Concordo con Alexred e aggiungo che se anche si corre su circuiti stupidi(e ve lo confermo avendo girato su quello di Abu Dhabi,facilissimo!!!)se hai 1000 CV e magari anche un po scorbutici invece di un motore da “fichette” va là che anche su questi circuiti dove ora fai delle curve in “pieno”devi alzare il piede e frenare ……oppure tirare fuori le palle e provarci a farla in pieno e li si vede la differenza di “pelo sullo stomaco”.
      Queste auto sono troppo facili da giudare:frizione assistita,sterzo assistito,antistallo,antslittamento,differenziale elettronico,ers,kers,mgu-k….. e poi cosa volete anche il robot che la guida?
      Nella mia piccolissima esperienza ad Abu Dhabi mi ha insegnato che con la F3000 monosposto simile alla F1 come comandi e cambio al volante mi ha regalato poche emozioni,tutto facile tutto semplice,tutt’ora che parti dopo è un gioco.Invece con la Radical SST che va veloce uguale ma con il cambio manuale sequenziale(tipo moto e bello diretto negli innesti) e frizione da usare ad ogni cambio e scalata scendi che sei sudato come un maiale ma hai goduto come un riccio!!perchè? perchè”l’hai guidata”!!!…

      • quoto..a inizio 2014 io ero favorevole al turbo e v6 a discapito del sound proprio per questo motivo..avrebbe reso le vetture piu instabili piu difficili..quindi piu sorpassi e duelli ( che poi ci sono stati perchè se riguardate qualche video di duelli senza drs se ne son visti )..ma non basta..io sono favorevole ai 1000 cavalli..che verrebbero raggiunti sicuro nel giro di un anno..ormai è chiaro che nel 2016-17 si cambia tutto e spero la ferrari non faccia un’altra ciofecata..

      • E che ve lo dico a fare, alexredpassion & per sempre gilles, avete colto in pieno tutto.
        Fermo restando l’ibrido, che non possiamo negare sia il futuro, la potenza, il sound e perché no anche un minimo di bellezza estetica, sono cose che vanno cambiate assolutamente, per il bene della F1. Ma devono essere solo il primo passo se si vuole tornare a (ri)conquistare il pubblico. subito dopo questi cambiamenti, sarebbe cercare di tornare su circuiti veri, con un format per le qualifiche diverso da quello di ora e più simile a quello fatto di 12giri a disposizione di tutti in un’ora come succedeva tra gli anni 90 e 2000. Se proprio devo dirla tutta a me manca anche il warmup la domenica mattina. Altra cosa auspicabile sarebbero piloti che nella valigetta avessero casco e tuta e tanta voglia di cacciare fuori le palle e dimostrare chi sono, non solo soldi, ma questo è un sogno. Poi Arrivabene non ha tutti i torti a dire che la F1 deve essere più tra la gente, ma questa è una cosa che avverrà in automatico se in pista ci saranno le giuste idee, messe lì da manager che non guardano solo e soltanto il proprio tornaconto personale, ma anche per il bene di questo sport.

        Detto ciò, non vedo l’ora che si corra in Australia, sono troppo in astinenza!

      • sterzo assistito certo.

        ora smettiamo di giocare alla play station e torniamo alla realtà grazie

      • x sempre gilles

        La playstation non ce l’ho ne mai l’avrò,quando parlo parlo di cose reali che ho testato con le mie mani,anzi chiappe come direbbe Lauda.
        Perchè gli sterzi in F1 sono diretti senza servosterzo e senza rapporto dell’angolo di sterzata variabile a seconda della posizione e le condizione del veicolo in pista?
        Questa è la realtà troppi aiuti,ok alle innovazioni basta che non snaturino lo sport rendendo queste auto troppo facili.
        Pochi sorpassi? certo,non ci sono più differenze tra le auto in frenata,frenano come le playstation ad ogni giro nello stesso punto preciso
        Play station,la F1 di adesso è la playstation..sviluppo della macchina al simulatore,ma fatemi il favore la macchina si sviluppa in pista… con test collettivi al limite

    • Ah perchè se metti il sound figo ci sono più sorpassi in pista ?

      i motori da fichette hanno più potenza e più coppia dei precedenti V8 aspirati.

  • Niki Lauda ……… che fantastico pilota !
    Uno sportivo vero, forse fra i più grandi della storia, poche chiacchere.

    Ha ragione da vendere, non si può vedere il 17 enne in F1.

  • La F1 ha solo un problema reale: l’estetica delle monoposto

  • MotoreAsincronoTrifase

    non capisco, a me sembra ridicolo. Fanno delle piste orrende dove e’ impossibile sorpassare penalizzano i piloti per ogni graffietto fatto sulla carrozzeria, mettono il drs per sorpassi fasulli, ecc. e poi si lamentano del poco spettacolo. Che senso avrebbe una vettura da 1000 cavalli senza flussometro in un circuito come quello di singapore o di spagna. Specie se anche se e’ impossibile sorpassare non puoi neanche osare. Che tornino ai circuiti storici e reintroducano i sorpassi veri e gia’ sarebbe un passo avanti.

  • Tutto giusto, ma attenti a non scadere nel populismo: si rischia di far peggio dei “4 amici al bar”.
    Personalmente lo spettacolo vorrei vederlo in pista, del resto mi curo abbastanza poco

  • Infatti che tolgano almeno il flussometro da ora. Chi ha risparmiato carburante può fare che ne so un giro o due con 100 cv in più… o magari mentre lo fa esplode la turbina o il motore… o calcola male il consumo e rimane a secco… Cavolo ci vorrebbe tanto poco a svegliare un po’ questa F1… Poi magari i motori più pesanti come Ferrari chissà che non possano essere più robusti e magari sopportare sollecitazioni maggiori rispetto a qualche motore più leggero… Ma se fa niente oltre ad essere più pesante è anche più fragile.

  • Cambio di regolamento, ma il problema per la Ferrari è sempre lo stesso da anni: investiranno soldi, ricerca, ingegneri per essere pronti?, la storia ha detto NO. Ora o mettono sul piatto 500 milioni solo per motore o stiano zitti, perché’ cosi’ facendo rientra in gioco Renault che quel tipo di motore lo voleva, parlo del Bi-Turbo senza MGU-H. Parole…parole…..parole….

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!