Tecnica F1: come cambiano i musetti nel 2015?

25 gennaio 2015 16:29 Scritto da: Mario Puca

Il nuovo regolamento impone nuove misure all’avantreno. Vediamo come cambieranno i musi delle monoposto 2015.

 

musi 2015Manca ormai poco più di un mese all’inizio del campionato di F1 2015 e tra qualche giorno scopriremo finalmente tutte le nuove monoposto. Abbiamo già potuto apprezzare qualche anticipazione questa settimana e ci siamo fatti un’idea di come potrebbero cambiare le vetture rispetto allo scorso anno.

Il regolamento tecnico non ha subito grandi variazioni, salvo per la parte anteriore delle monoposto; al fine di incrementare ulteriormente la sicurezza e di rendere le auto di F1 maggiormente appetibili dal punto di vista estetico (quei musi a “manico di scopa” non avevano riscosso molto successo tra i fan…), sono state introdotte alcune particolarità di cui gli ingegneri hanno necessariamente dovuto tener conto nella fase di progettazione delle nuove monoposto.

muso lotusInnanzitutto, sono stati messi al bando i musi “asimmetrici” in stile Lotus E22, visto che le nuove misure costringono i progettisti a lavorare unicamente nella sezione centrale corrispondente all’asse longitudinale della monoposto. Non vedremo neppure musi corti come quello della Mercedes W05, considerato che ora è prevista una lunghezza minima di 850 mm a partire dall’asse anteriore.

Per mettere al bando quei musi fallici,  i tecnici della Fia hanno creato due sezioni nella parte più avanzata del muso, specificando le misure anche per quella tra muso e scocca (A), che deve avere un’area non superiore ai 60.000 mmq. A 150 mm dietro l’estremità del muso è prevista, infatti, un’ulteriore sezione verticale (B), posta perpendicolarmente all’asse longitudinale della vettura, di almeno 20.000 mmq e con una larghezza massima di 330 mm. E’ proprio questa sezione che, di fatto, impedisce ai progettisti di mantenere leggermente più alto il muso e di raggiungere l’altezza minima regolamentare con un prolungamento come nel 2014.

muso toro rossoUn’ultima sezione (C) è quella prevista all’estremità del muso, quindi ad almeno 850 mm di distanza dall’asse anteriore. Questa sezione deve trovarsi a 50 mm dalla punta del muso e deve avere un’area verticale, perpendicolare all’asse longitudinale della vettura, di almeno 9.000 mmq ed una larghezza massima di 140 mm; inoltre, dovrà avere un’altezza compresa tra i 220 ed i 135 mm dal piano di riferimento.

Detta in parole povere, scordiamoci musi estremi in stile Force India, Caterham, Lotus e Mercedes; i musi 2015 saranno molto simili a quelli della Ferrari F14T e molte squadre adotteranno le linee che abbiamo già visto sulla Williams FW37, con uno “spuntone” di piccole dimensioni fissato ad un muso tendenzialmente piatto e corto.

13 Commenti

  • Ma ci voleva tanto a dire che nessuna sezione dell’anteriore dovesse essere inferiore a una certa quota?
    Se li fanno tutti come la Williams le macchine saranno ancora decisamente bruttine.
    Boh, forse è più complicato di quanto penso, ma a me sembrano enormità…

  • Punto 1 – cosa serve la regola dell’altezza massima del telaio vicino l’attacco del muso ( quella che ha creato il gradino ) se adesso agiscono direttamente sulla punta del muso ??????
    Cosè sono restrizioni cumulative ?

    Punto 2 – troppo difficile indicare la punta del muso come inizio dell’attacco dei piloni di sostegno dell’alta ? Ed impostargli poi una larghezza fissa ?

  • Ahahahaha ok, pensavo che avessi avuto notizie che ti avevano portato ad abbassare ulteriormente le aspettative. In effetti ci saranno molte squadre “forti”: redbull, mclaren, williams, magari lotus.. speriamo!

  • Oddio @Fabietto faremo così schifo? Non mi aspetto nemmeno lontanamente il podio all’inizio, ma almeno (non che mi renda felice la cosa) di stare nei primi 8! Mi sto caricando di troppe aspettative? 😀

    • Dipende da come andranno le altre, comunque mi conosci cerco di tenere bassissime le aspettative, per evitare di leggere i soliti “licenziatori” compulsivi, o gli spalatori “professionali”, che amano sfogare frustrazioni personali nei commenti.

  • tra le note a margine molto O.T. SF15-T si chiamerà ma non è una anticipazione è pubblico dominio, mi paicerebbe sapere perchè la Ferrari non usa mai nomi prograssivi o consueti 😀
    Credo dopo FIAT si sia voluto evitare FIST che nello stomaco arriverà :)

  • Credo potremmo vederne più di due tipi di musetti. E soprattutto credo qualcuno arriverà forse all’ultimo test, con un semi definitivo.
    La norma più importante, è la lunghezza minima che il “muso” della vettura deve avere e che si è ulteriormente abbassato, un po’ cambia la distribuzione dei pesi e l’aerodinamica, quindi il titolo “al bando i musi lunghi” trovato in qualche articolo, è più che fuorviante 😉
    Penso che se alcune scuderie manterranno il telaio alto sarà più ovvio par passare l’aria ai lati del muso piuttosto che sotto, certo l’auto sarà orrenda a mio avviso da vedere… 😉
    Potremmo vedere qualche muso a “freccia”, o qualche muso molto sottile lateralmente, mentre qualcuno potrebbe mantenere la precedente concezione adattandone le misure.

  • Fanno ancora schifo. Bastava scrivere un regolamento che recitasse “penis-like noses are forbidden” e il discorso era chiuso.

  • In pratica se la larghezza massima deve essere di 140 mmm, anche il muso della F14T, con la nuave norma diventa irregolare o sbaglio ?

  • Il muso sarebbe perfetto se non ci fosse quella piccola protuberanza nera, per capirci dovrebbe finire con il colore bianco

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!