Mercedes, team clienti: “Power unit 2015 più performante”

27 gennaio 2015 10:55 Scritto da: Diletta Colombo

Secondo quanto dichiarato da Andrew Green, direttore tecnico della Force India, e da Matthew Carter, AD della Lotus, scuderie cui la Mercedes fornirà la power unit per la prossima stagione, il propulsore del colosso automobilistico tedesco per il 2015 sarà migliore rispetto a quello dello scorso anno.

Mercedes

Il dominio Mercedes è stato una costante del campionato 2014: la scuderia di Brackley, infatti, è riuscita a vincere 16 gare su 19 in calendario, anche e soprattutto grazie alla sua power unit, rivelatasi estremamente performante. Lo strapotere delle Frecce d’argento difficilmente verrà meno nel corso della prossima stagione, anche con lo “scongelamento” dello sviluppo del propulsore durante l’anno.

La corsa dei rivali nel tentativo di colmare il gap nei confronti della Mercedes, però, potrebbe farsi ancora più dura del previsto: voci provenienti da Lotus e Force India, scuderie cui la casa automobilistica tedesca fornirà la power unit per il 2015, sostengono, dati alla mano, che il propulsore Mercedes per il prossimo anno sarà ancora più competitivo rispetto a quello del 2014.

Il direttore tecnico della Force India, Andrew Green, si è detto convinto dei margini di miglioramento della power unit Mercedes: “I dati a nostra disposizione mostrano chiaramente segni di progresso nello sviluppo del propulsore. Mi aspetto anche un ulteriore salto di qualità a metà stagione; siamo entusiasti di questa prospettiva”, ha dichiarato Green ai colleghi di Autosport.

L’amministratore delegato della Lotus, Matthew Carter, ha sottolineato come, a suo avviso, la scuderia di Enstone e gli altri team motorizzati Mercedes potrebbero essere avvantaggiati, all’inizio della stagione, dalla possibilità di introdurre aggiornamenti alla power unit nel corso del campionato: “L’avere il propulsore Mercedes rappresenta una ghiotta opportunità per noi; non so come si comporterà la Honda, ma sicuramente Ferrari e Renault si concentreranno sui cambiamenti che potranno apportare a campionato in corso. Per questo, molto probabilmente non avranno molto da offrire ad inizio stagione; tutto ciò potrebbe costituire un vantaggio non indifferente per noi”, ha dichiarato Carter.

Manca poco per avere i primi riscontri in pista: la W06 Hybrid verrà presentata in occasione della prima sessione di test a Jerez, al via domenica 1 febbraio. Sarà Nico Rosberg a guidare la nuova monoposto della scuderia di Brackley per la prima giornata di lavoro, occasione nella quale debutteranno anche la E23, mostrata per la prima volta oggi, e la FW37, entrambe motorizzate Mercedes. Per vedere in azione l’altra monoposto con propulsore del colosso automobilistico tedesco, la VJM08, invece, bisognerà aspettare la seconda sessione di test, a Barcellona.

35 Commenti

  • Perche’ sacrificare la PU per l`aerodinamica?
    non potevano creare un motore potente e l’aerodinamica decente…..troppo facile vero.

  • contebaracca

    Leggo spesso la parola flussometro…
    Ma tempo fa vi ho detto che ho parlato
    con un meccanico toro rosso e gli ho chiesto come mai si parlava del flussometro di continuo le prime due/tre gare poi silenzio per tutto il resto del mondiale…
    Allora gli chiesi se usavano ancora il
    flussometro fia o no, lui mi ha sorriso e mi ha detto qui devo tacere..
    Quindi dopo i primi casini con il flussometro vedi red bull ricciardo, la
    fia probabilmente consapevole di aver un flussometro cinese ha acconsentito segretamente di leasciar usare i propri flussometri e qui si saranno aperti scenari che mai sapremo..
    L unica cosa che mi ha detto è che il flussometro fia davvero sgarrava pesantemente.
    Io sul flussometro non ci conterei molto e probabilmente lo leveranno molto presto dato che non riescono a fornirne uno che sia davvero perfetto,
    Oltre al fatto che è un ammazza spettacolo.

    • La cosa buffa è che quando la Red bull diceva che il flussometro FIA non andava bene tutti le hanno dato contro, ricciardo si è beccato una squalifica e poi basta. Magari anche molti altri piloti si sarebbero beccati una squalifica ma se avessero squalificato i mercedes probabilmente si sarebbe detto che la fia avrebbe cercato di sabotarli per rimescolare le carte

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!