Red Bull: corsa contro il tempo per assemblare la RB11

27 gennaio 2015 18:45 Scritto da: Marco Di Marco

Il Team Red Bull Racing sarà in pista a Jerez, nonostante il ritardo nella realizzazione della monoposto.

red bull qualifiche

E’ una corsa contro il tempo quella che stanno conducendo gli uomini della Red Bull per completare il progetto ed assemblare la nuova RB11. I test invernali avranno inizio da questa domenica sul circuito di Jerez de la Frontera, ma a Milton Keynes vogliono sfruttare ogni minuto a disposizione per sviluppare la vettura che, comunque, scenderà in pista regolarmente.

Il ritardo nella realizzazione della vettura è dovuto al tardivo benestare dei progettisti circa le specifiche della monoposto del 2015, in modo da non lasciare nulla di intentato nella rincorsa alla Mercedes. A confermare lo stato delle cose è Christian Horner, intervistato dal settimanale britannico Autosport nel corso dell’evento media tenuto a Milton Keynes: “Non c’è alcun rischio di saltare il primo test stagionale – ha affermato il manager inglese – la vettura non è ancora pronta per girare in pista perchè siamo ancora nella fase di realizzazione dei componenti”.

Un ritardo che, ad ogni modo, non preoccupa il team principal: “Probabilmente è il minor lasso di tempo che abbiamo mai avuto nelle nostre 10 stagioni per produrre ed assemblare una monoposto. E’ incredibile lo sforzo che stanno facendo i ragazzi in fabbrica, ma c’è ancora molto da fare prima di domenica. Spero comunque che il nostro primo test sia decisamente migliore di quello dello scorso anno”.

Proprio l’inizio della stagione 2014 non fu particolarmente felice per la Red Bull, costretta a numerose ore di soste ai box, e a pochissimi giri in pista, per problemi di installazione della nuova power unit Renault: “Se paragoniamo i risultati della nostra stagione con i risultati dei test invernali, possiamo ritenerci soddisfatti, abbiamo capito qual è l’obiettivo da raggiungere e sappiamo come conquistarlo. Sappiamo che dovremo costruire la vettura in un tempo brevissimo, forse il più breve mai visto in Formula 1, ma abbiamo consapevolezza dei tempi necessari per realizzare il tutto”.

Nonostante Adrian Newey abbia ridotto il proprio impegno nella sede di Milton Keynes, la tradizione che vuole le proprie vetture realizzate sempre all’ultimo momento è stata rispettata. Di sicuro, in casa Red Bull si sta compiendo uno sforzo enorme per tornare a competere con la Mercedes, regina incontrastata del 2014.

11 Commenti

  • Redazione, “qual è”, senza elisione.

  • chi ha proclamato di più è stata la Ferrari, come i 5 anni di lagne di Montezemolo che affermava che perdevano contro la RB anche perchè i motori erano congelati e poi appena sono arrivati i nuovi motori hanno proclamato il ritorno all’iride dicendo che il 2013 era solo un anno di transizione e sappiamo come è finita per entrambe le cose ( con i 3 team manager che rivogliono il vecchio motore e l’accordo regolamentare infranto, oltre al solito anno di transizione ).

  • Affidabilità,ritardi nell’assemblaggio,problemi vari……
    Vi chiedo scusa ma io non credo ad una parola!!!!!
    Sarà la pista a dire la verità il resto è fuffa !!!
    Credo + ai commenti di noi tifosi!!!

  • Alessandro HAMALORAI

    Chissà se il buon Ricciardo sarà capace di farsi un bel regalino per il 2015! Don’t sottovalutation the Aussie!!! 😀

  • Scusate l’ironia ma direi che rispetto alle cose dette dalla ferrari (l’anno prossimo vinciamo, stiamo prendendo i riferimenti cronometrici in un punto diverso) ne han sparate molto meno i bibitari. E sono comunque stati più concreti anche nel lavoro svolto dal non partire all’arrivare secondi.Chiunque può dire qualsiasi cosa, tanto poi è la pista che mette in chiaro come stanno le cose

    • e no manto, guarda che la ferrari non ha MAI detto l’hanno prossimo vinciamo, siamo competitivi ecc, perlomeno non per bocca dei suoi tecnici che MAI si sono sbottonati sulle prestazioni delle macchine (e sono gli unici che potrebbero farlo) è sempre e solo stato montezemolo ad aprir bocca e far proclami da buon venditore di fumo, tra una seduta in politica, una in confindustria e una mentre giocava coi trenini, per ricordarsi all’improvviso di esser presidente ferrari a inizio stagione e a monza…Mentre per il discorso dei riferimenti cronometrici presi in punti diversi, invece, è stata una BALLA inventata dalla stampa, ti pregherei di informarti meglio prima di dire che lo ha detto la ferrari, cosa assolutamente NON vera

      • Come ho già detto altrove nonostante non tifi ferrari sono felice della rivoluzione in atto dal team per tornare a lottare per i titoli.
        Nonostante questo a prescindere dagli esempi che ho fatto ho sentito da domenicali abbastanza cose da poter sostenere la mia affermazione

  • PazzoINRosso

    Ogni anno cascasse il mondo Horner e co. non perdono l’occasione per tirarsela…
    “è una corsa contro il tempo ma assicuriamo che ai test ci saremo”
    che caz*** di corsa contro il tempo è se poi sapete che non salterete i test…
    Caro horner non smetterai mai di starmi sul cà

  • Da twitter scrivono che parte delle cose sono gia andate a jerez..

    • Si ma tanto sono le loro solite autocelebrazioni…
      Il tempo più breve mai visto in F1 x assemblare una macchina…
      Incredibile l’impegno di tutti…

      Minor lasso di tempo nelle nostre “””sole””” 10 stagioni (lasciamo perdere che il team esiste dal 97)

      Se paragoniamo i risultati della stagione ai test possiamo ritenerci soddisfatti…
      Ecco su quest’ultimo punto sono d’accordo, peccato solo che Horner lo abbia ripetuto appena 1189 volte + iva…

      :-) :-) :-)

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!