Test Jerez, giorno 1: Vettel e la Ferrari subito in testa

1 febbraio 2015 17:22 Scritto da: Redazione

Ecco come è andata la prima giornata di test sul circuito di Jerez de la Frontera. La Ferrari di Vettel ha ottenuto il giro più veloce.

vettel-jerez

La Formula 1 è entrata nel vivo della stagione 2015 con la prima giornata di prove sul circuito di Jerez de la Frontera. Questa mattina, già dalle 8, la pit-lane si è popolata di giornalisti e addetti ai lavori per la presentazione ufficiale della Mercedes W06 Hybrid e della Williams FW37.
L’attenzione mediatica, però, poco più tardi si è concentrata interamente sulla nuovissima Red Bull RB11. La nuova creatura del team di Milton Keynes si è presentata, a sorpresa, con una livrea ideata per camuffare un po’ le forme della vettura.

Assenti oggi Lotus e Force India: mentre per la squadra indiana si conosceva già la decisione di non presentarsi al primo test, per la Lotus è stata una sorpresa: il ritardo nell’assemblaggio della E23 ha portato al primo fire-up solo ieri, con la vettura che è arrivata a Jerez solo nel pomeriggio di oggi.

In pista le cose sembrano essere cambiate poco rispetto allo scorso anno. Al termine delle 8 ore di prove, la Mercedes di Nico Rosberg ha macinato ben 157 giri senza accusare il minimo problema di affidabilità. Il pilota tedesco non ha cercato la prestazione cronometrica ed ha chiuso la giornata con il terzo tempo, alle spalle della Sauber di Ericsson e della Ferrari di Sebastian Vettel.
Seb, a bordo della SF15-T, ha percorso solo 60 giri, il migliore in 1:22.620 segnato con gomme medie. Alle sue spalle l’altra power unit Ferrari, montata sulla Sauber, con Ericsson che ha fermato il crono in 1:22.777 grazie alle gomme Soft.

Daniel Ricciardo e la sua Red Bull RB11 hanno avuto qualche problema con il pacco batterie. Il guasto gli ha fatto perdere diverso tempo, ma l’australiano ha avuto comunque modo di fare 35 giri in totale, segnando il quarto tempo. Quinto in classifica Valtteri Bottas con la Williams FW37: per lui 73 giri molto importanti nella raccolta dei dati.

A chiudere la classifica ci pensano i padroni di casa: un piccolo problema ha fermato la Toro Rosso STR10 di Carlos Sainz, che ottiene il penultimo tempo, mentre per la McLaren Honda di Fernando Alonso il bottino è magro: solo 6 giri e un crono altissimo. L’unica cosa positiva per i tifosi McLaren è l’annuncio dato da Ron Dennis, che riguarda la livrea della vettura. “Cambierà, ma non so dirvi quando”, ha sottolineato il manager inglese.

TEST JEREZ, RISULTATI GIORNO 1

Pos PILOTA TEAM TEMPO GAP GIRI
1 Sebastian Vettel Ferrari 1m22.620s 59
2 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 1m22.777s 0.157s 73
3 Nico Rosberg Mercedes 1m23.106s 0.486s 157
4 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 1m23.338s 0.718s 35
5 Valtteri Bottas Williams/Mercedes 1m23.906s 1.286s 72
6 Carlos Sainz Jr. Toro Rosso/Renault 1m25.327s 2.707s 46
7 Fernando Alonso McLaren/Honda 1m40.738s 18.118s 6

53 Commenti

  • il "john" della McLaren

    Mah, Dario, mi fai sorridere…ma davvero tanto….

    Tu, che non sei ora e ne sei mai stato un vero supporter McLaren (perchè hai preferito correre dietro al bimbomin@@@ dei caraibi alla mercedes piuttosto che continuare a supportare la McLaren), vuoi prenderti il lusso di “ricordare” a me, che la denominazione MP4 sta a significare Marlboro Project Four, (e non McLaren Project Four….anche se dubito fortemente che fossi a conoscenza del significato dell’acronimo) quando sono mesi che sono io che lo scrivo e dico a chiunque non lo sapesse (compreso te) ???

    Lo trovo alquanto ridicolo sinceramente.

    Ti ricordo che il bianco ed il rosso, non sono i colori della Honda così come non sono i colori della mclaren pertanto, non c’è alcunissimo motivo di ritornare a quel ribrezzo di combinazione per rendere omaggio alla casa automobilistica che oggi e per un solo anno, ci fara da partner motoristico esclusivo.

  • Calma, stiamo tutti con i piedi per terra, che il gap da Mercedes per me è ancora grande.

    Le velocità di punta di Ferrari e Sauber erano un bel po’ più alte della Mercedes, il che quasi certamente vuol dire che giravano con poco carburante a bordo.
    Basta capire che i run di Vettel erano sempre di 4-5 giri, mentre Rosberg sembra non aver cercato troppo la prestazione e ha effettuato il giro veloce ne’ con pista gommata ne’ con la temperatura ideale. Subito dopo ha inanellato una serie impressionante di tornate su tempi piuttosto costanti. Dato che essendo questa la prima apparizione, fa capire quanto siano avanti.

    Con questo non voglio dire che sarà un’altra stagione da buttare, anche perché è giunta voce che oltre al muso poco performante che verrà sicuramente cambiato, gli ingegneri Ferrari abbiano dei pezzi nuovi su cui contare, che al banco avrebbero dato degli ottimi risultati.

    • L’ho detto giusto al commento sottostante: Ferrari e Mercedes hanno fatto un lavoro completamente diverso, non sono il tipo che si esalta alla prima prestazione positiva e vorrei evitare questi confronti che lasciano il tempo che trovano, però se la Ferrari, lo scorso anno nei test di Jerez ha effettuato il suo miglior crono in 1:24.8 (peraltro nella seconda gornata di test) e quest’anno in 1:22.6 (già nella prima giornata) ha migliorato di oltre due secondi, il che è un notevole passo in avanti, se poi consideriamo che per Vettel la Ferrari è ancora tutta da scoprire (lo attesta il fatto che abbia migliorato costantemente il proprio crono), direi che c’è ancora un grande margine di miglioramento.

      A tutto questo si aggiunge il fatto che probabilmente, in Ferrari sono ancora molto indietro e questo non (solo) perchè lo dice AMUS con la questione dei musi corti che ancora non avrebbero superato i crash test, ma perchè è stato più volte ribadito dallo stesso Arrivabene.

      Se devo dire la mia, dal punto di vista prestazionale, considero questa prima giornata quasi alla stessa stregua delle prove del venerdì pregara del 2014, dove la Ferrari si è sempre dimostrata performante ma dopo in gara sappiamo come è andata.

      Per quanto riguarda il numero di giri “relativamente” basso, faccio notare che sembra che il problema elettronico fatto registrare, non riguardi la vettura in se, ma il nuovo tipo di telemetria, in ogni caso ha fatto perfere alla rossa ben 3 ore di prove che se effettuate avrebbero almeno consentito a Vettel di arriavare a ridosso e forse oltre ai 100 giri.

  • è evidente che Mercedes e Ferrari hanno svolto un lavoro completamente diverso, pertanto meglio guardare solo l’orto di casa e sinceramente sono rimasto piacevolmente sorpreso dalla performance di Vettel. Al di la del tempo, non ho potuto fare a meno di constatare che ha continuamente migliorato, ciò vuol dire che man mano ha sempre preso più confidenza con la vettura e sicuramente questo è un processo destinato a continuare.

    Guardando un po i tempi dello scorso anno, a parte l’incostanza di rendimento, la Ferrari non è andata oltre l’1:24.8, mentre quest’anno sembra che riesca ad andare molto più veloce, ma soprattutto essendo costante, anzi, l’1:24 sembra sia il tempo che fa registrare nei “giri gara”.

    Poi c’è la questione Sauber, dove lo scorso anno, sebbene usasse sempre la stessa motorizzazione della rossa, non riusciva a starle dietro, ora invece sembra che riescano a mantenere il passo, sebbene con un pilota nuovo e la cosa è più che positiva.

  • esagerati..mi piacerebbe vedere una foto di vettel nella ferrari..tra un po’ sta’ in piedi hahah..e poi ragazzi li dovreste conoscere gli inglesi,parlano sempre male dell’italia e magari di una cosa piccola ne fanno un palazzo..ci sta’ anche ma volgio vedere prima qualche immagine

  • contebaracca

    Ma secondo loro sarebbe un errore o sarebbe voluto?

    • c’è chi dice un cosa c’è dice l’altra…io credo in ogni caso che sia vettel a dire come si trovi a bordo…il problema è che il posto di guida potrebbe essere anche confortevole per il pilota ma ai fini aerodinamici il casco sembrerebbe essere di intralcio…non saprei

      • Ha sempre usato un sedile alto anche in Red Bull. Semplicemente la prossima ferrari si adeguerà alle sue esigenze visto che hanno sempre avuto due nani. (Alonso e Massa)

  • dai un blog inglese non fanno altro che parlare della posizione di guida di vettel dentro la ferrari…effettivamente a guardare dalle foto si vede la testa di vettel sporgere molto oltre il poggiatesta,occultando quasi completamente la presa d’aria ricavata sotto l’airbox voi cosa ne pensate?

    • Lele RedPassion

      Secondo me ancora non hanno trovato la posizione ideale per Vettel, però questa cosa é parecchio strana, perché già prima della presentazione della SF15-T parlavano di qualche difficoltà per Vettel nel trovare la giusta posizione del sedile, bisognerà vedere anche Kimi domani e se ci dovesse essere lo stesso problema allora penso che ci sia del altro dietro…

    • Se non ricordo male Vettel utilizza un casco con una piccola aletta al posteriore che potrebbe essere utile a convogliare l’aria direttamente nelle prese d’aria. Certo molto fantasiosa come idea, ma alle volte…..

  • contebaracca

    Beh ovviamente fa piacere vedere la Ferrari in testa alla classifica anche
    se ora non significa nulla ma è la sauber motorizzata Ferrari la in alto che mi fa ben sperare.. la scorsa stagione ha sempre arrancato, che sia veramente migliorata notevolmente la pu??

  • principesco88

    Oggi siamo primi, brutto segno…. vuol dire che è tempo di fermare lo sviluppo per il 2015 e concentrarci sul progetto del 2016….

  • Sebastian Vettel:

    “Quello di oggi è un buon punto di partenza. Di più non voglio dire, perché siamo appena agli inizi. E’ tutto diverso, anche la filosofia della monoposto, rispetto a come ero abituato. Ma in squadra mi sono trovato subito bene, i ragazzi mi hanno accolto con tanto calore. I tempi sul giro per adesso non sono importanti, il migliore l’ho ottenuto con pneumatici a mescola media, ma il paragone dovremo farlo ancora una volta con la Mercedes. Sono molto veloci, spero solo che lo siano meno dell’anno scorso…”.

  • contebaracca

    Beh essere i più veloci fa molto piacere anche se sono consapevole e certo che in realtà
    la più veloce è la mercedes.
    Ma una cosa che mi ha sorpreso e non poco è la sauber!
    Se la Sauber fa dei tempi buoni la pu Ferrari il salto di qualità l ha fatto per forza.

    • esistono anche le configurazioni scariche di carburante, le gomme morbide ( usate ) e il pilota che si è subito scoperto per attirare visibilità sugli sponsors o in questo caso per cercare di attirarne di nuovi

  • il "john" della McLaren

    Bruce…sai qual’è l’unica cosa che per ME c’è di positivo nella partnership con questi giapponesi?

    Che l’azienda per cui lavoro fa subforniture al 97% per Honda MC….e quindi sicuro sicuro sicuro….faremo gli adesivi per la McLaren…..sicuramente per qualche scooter special edition come fu l’X8R di Valentino Rossi….o come il kit repsol di pedrosa e marquez che stiamo lavorando in questo periodo….

  • il "john" della McLaren

    Per carità di Dio….l’eredità del team??
    il bianco rosso?
    Cavolo…non sapevo ereditassimo dalla Marlboro….che oggi finanzia e sponsorizza la Ferrari tra l’altro.

    Bella Roba….l’ho detto spesso ultimamente….Dennis ha l’acqua in brodo nel cervello….penso non sia la persona giusta al comando del team…..deve lasciare il posto a qualcun altro….non di certo a Bouillier…..ma purtroppo Whitmarsch se l’è gia fumato…..

    • il bianco rosso è anche la colorazione nipponica.

      da Marlboro inoltre ti ricordo che si portano dietro ancora il nome.

      MP4 = Marlboro Project.

    • @il “john” della McLaren
      Tua Citazione:
      Per carità di Dio….l’eredità del team??
      il bianco rosso?
      Cavolo…non sapevo ereditassimo dalla Marlboro….che oggi finanzia e sponsorizza la Ferrari tra l’altro.

      Vorrei solo sottolineare, che negli anni “80, la Marlboro, era sponsor Ufficiale di McLaren e Ferrari.
      Da Fonte Wikipedia:
      Marlboro
      Nel 1997, passa dalla McLaren alla Scuderia Ferrari, come sponsor principale. La F310B è la prima vettura del cavallino a presentare la dicitura Marlboro, in grande, su sfondo bianco, richiamando il logo sui pacchetti di sigarette. Anche se, la scuderia di Maranello, presentava già tale nome sulle vetture fin dal 1984, ma solo come pubblicità secondaria.

      Pertanto si evince che dal 1984 al 1997 (ben 13 anni) Marlboro ha sponsorizzato entrambe le scuderie.La differenza è che McLaren nel 97 passò a WEST mentre Ferrari restò con Marlboro, con cui ancora oggi collabora.

  • Ferrarista Sfegatato

    Non ci illudiamo per questo primo tempo, significa meno di zero… è arrivato solo perchè Seb è uno che il tempo lo cerca sempre e in qualsiasi condizione! E’ troppo presto per dire se questa macchina rappresenta un vero passo in avanti rispetto alla F14T, oggi c’è una sola certezza… La Mercedes vincerà di nuovo il mondiale! Quello che hanno fatto oggi è semplicemente mostruoso, 157 giri il primo giorno! Pazzesco! Hanno girato più del doppio di chiunque altro… giù il cappello e noi testa bassa e lavorare sperando di raggiungerli nel 2016 o 2017!! FORZA FERRARI,SEMPRE E COMUNQUE!

    • Cosa significa che vettel lo cerca sempre e comunque?
      Perchè gli altri piloti sono semplici tassisti?

      • Ferrarista Sfegatato

        No ma in questi test così molti si limitano a fare ciò che gli vieni chiesto … raccogliere dati, tentare di mantenere il più a lungo le gomme ecc. ma anche in quelle libere in cui a un certo punto arriva l’acqua o altre situazioni alcuni piloti preferiscono risparmarsi invece Vettel il tempo lo fa sempre e questa è una cosa che mi è sempre piaciuta di lui!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!