Grosjean: “C’è molta più stabilità in Lotus”

10 febbraio 2015 10:39 Scritto da: Valentina Costa

Nel giorno in cui Lotus annuncia il rinnovo della partnership con Saxo Bank, Romain Grosjean riflette sulla situazione della scuderia anglofrancese alla vigilia della stagione 2015: “Le cose stanno andando nella giusta direzione”.

Grosjean01

Dopo un finale 2013 di enormi difficoltà e un 2014 in caduta libera, il Team Lotus si affaccia alla nuova stagione di Formula 1 con molta più fiducia, in pista e fuori. È di oggi l’annuncio del rinnovo della sponsorizzazione da parte di Saxo Bank, partner della scuderia dall’inizio dello scorso anno. Un accordo che si aggiunge ad altri arrivati negli scorsi mesi e che conferma la sensazione che il team di Enstone stia vivendo una situazione più tranquilla, dopo un periodo piuttosto difficile dal punto di vista finanziario, con tagli e ritardi nei pagamenti (basti ricordare l’uscita di scena strategica di Kimi Raikkonen a fine stagione 2013, per motivi “di salute”) che si sono irrimediabilmente riflessi nei risultati.

Certamente la situazione sta sempre più migliorando”, ha affermato ai microfoni di Autosport il pilota “veterano” di casa Lotus, il francese Romain Grosjean. “È stato importante per il team firmare con Mercedes, avere a bordo la giusta potenza, assicurarsi che non ci siano problemi di natura esterna. Il team ha imparato molto lo scorso anno e abbiamo fatto alcuni cambiamenti positivi. C’è molta più stabilità questo inverno rispetto allo scorso anno. C’era bisogno di un po’ di tempo affinché le cose andassero avanti e si assestassero. Ora le cose stanno andando nella giusta direzione, il ché è bello. Tutti stanno lavorando duro per trovare più sponsor, ed è per questo che è abbastanza interessante avere di nuovo a bordo Saxo Bank. È una buona notizia: più sponsor troviamo, più budget abbiamo a disposizione”.

Grosjean spiega che le prime indicazioni arrivate dalla E23 a Jerez sono incoraggianti, ma bisognerà vedere la vettura ancora all’opera in pista per capire il suo reale valore in termini di prestazioni.

Tutti ci hanno chiesto dei commenti a caldo, dopo quello che abbiamo vissuto lo scorso anno”, continua il transalpino. “E la prima sensazione è che il team ha raggiunto in maniera assai positiva alcuni obiettivi che ci eravamo posti. La vettura è in una forma assai migliore in termini di gestibilità e prevedibilità alla guida, ma dobbiamo scoprire di più. Le Ferrari erano sorprendentemente veloci a Jerez, ma non si sa mai quanta benzina abbiano a bordo. Le Mercedes sono state le più forti e altrettanto forti sono apparse le Williams. Barcellona (sede dei prossimi test invernali, ndr) ci darà qualche risposta in più”.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!