L’ex progettista di Red Bull, Rob Taylor, alla corte Haas

10 febbraio 2015 16:00 Scritto da: Alessandro Crupi

Il team americano pensa in grande e sta preparando il debutto nel 2016.

 

haas-f1

I primi cinque anni serviranno per sopravvivere“, aveva detto Gene Haas lo scorso ottobre. Ma intanto il numero uno della nuova scuderia che esordirà nel Circus della massima formula nel 2016 ha già messo a segno il primo grosso colpo assicurandosi i servigi di Rob Taylor, l’ex capo progettista della Red Bull.

Il tecnico, infatti, è stato già selezionato nel ruolo di capo progettista e si dovrebbe occupare quindi di supervisionare l’intero progetto del nuovo sogno americano nel mondo dei Gran Premi. Come si ricorderà, Taylor prima di partorire la prima Red Bull di F1 nel 2005, aveva già fatto esperienza in Arrows e Jaguar prima di essere ingaggiato dalla Mclaren nel 2006.

Il team Jaguar, a sua volta ex Stewart, era stato rilevato nel 2004 proprio dal gruppo allestito appositamente per lo sbarco in F1 dallo storico fondatore della nota bevanda energetica, l’imprenditore austriaco Dietrich Mateschitz.

Vorremmo avere una vettura con un’immagine aziendale – ha dichiarato il titolare della scuderia americana Haas – ma d’altra parte anche una vettura riconoscibile. Dopo un poco, tutte queste vetture di colore argento o grigio diventano tutte uguali. Personalmente, mi piacerebbe il giallo“.

10 Commenti

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!