Motori da 1000 cv: Renault invita alla cautela

13 febbraio 2015 13:59 Scritto da: Valentina Costa

Motori da 1000 cavalli a partire dal 2017? Il motorista francese espone bandiera gialla. “I piccoli team non sono preparati per pagare il prezzo delle power unit”, afferma il Managing Director di Renault, Cyril Abiteboul.

Renault

Dopo l’incontro dello Strategy Group della scorsa settimana, continua il dibattito sull’idea di introdurre power unit più potenti in Formula1, con motori da 1000 cavalli. Se Pat Symonds sostiene che la proposta potrebbe essere suggestiva, ma non risolutiva per i problemi della Formula1 odierna, da Renault arriva un invito più marcato alla cautela.

Secondo il motorista francese, non si starebbero prendendo sufficientemente in considerazione i costi che l’operazione potrebbe avere, non solo per i produttori, i cui budget sono già al limite, ma anche per i team clienti. Alla fine della scorsa stagione, in concomitanza con la debacle di Caterham e Marussia, la questione del “peso” delle nuove PU sui bilanci delle piccole scuderie era stata tra i temi più caldi per invitare a un ripensamento nella distribuzione degli introiti annui della Formula1 tra le diverse scuderie.

Oggi che la categoria annuncia di voler cambiare nuovamente, è Cyril Abiteboul a puntare i riflettori sui costi dell’intera operazione. “Personalmente mi piacerebbe [avere delle vetture da 1000 cavalli], ma c’è bisogno che qualcuno paghi“, ha dichiarato ai colleghi di Autosport il Managing Director della Renault. “Sento i team più piccoli, quelli indipendenti, che dichiarano di non essere preparati oggi a pagare il prezzo delle power unit. Allo stesso tempo, sento che ci viene chiesto di aggiungere 200 cavalli o qualcosa del genere. Come facciamo a collegare le due cose? Se mi dite che riuscite a trovare qualcuno capace di pagare per questo, affermo che mi piacerebbe vedere le macchine attuali e gli attuali piloti che gestiscono un motore da 1000 cavalli. Ma non c’è un modo semplice ed economico per fare tutto questo con gli attuali regolamenti“.

In realtà i motoristi sembrano concordi sul fatto che per riuscire ad adeguare gli attuali motori ibridi V6 ad una maggiore potenza, non dovrebbero essere necessari stravolgimenti al design delle attuali power unit. Ma Abiteboul ritiene che comunque i costi sarebbero significativi.

Si dovrebbero apportare diversi cambiamenti piuttosto drastici, soprattutto per quanto riguarda l’allocazione del serbatoio del carburante“, continua Abiteboul. “Bisognerebbe ridimensionare alcune componenti interne dell’ICE (internal combustion engine) ma, se si cambia quest’ultimo, bisognerebbe cambiare anche la dimensione delle batterie, e la dimensione della MGU. Bisognerebbe ridisegnare l’intera power unit, quindi bisogna stare un po’ attenti“.

La discussione tra le squadre continuerà nei prossimi giorni, soprattutto in vista dell’incontro della F1 Commission, che si riunirà il prossimo 18 febbraio.

18 Commenti

  • Io sono sempre dell’idea di fissare un limite di potenza per i motori (900cv?) da sviluppare come si vuole (anche col vento magari) e dare un bonus punti a chi nel gp è riuscito a consumare di meno nell’intero gp e nel giro singolo (ormai le potenze si misurano in kW, che è l’unità di misura del lavoro, facilmente verificabile)

  • Da perfetto ignorante e quindi con la consapevolezza che forse scriverò boiate mi domando : ma tornare al passato imponendo solo dei paletti tipo dimensioni varie, peso, carburante massimo, cilindrata aspirato, cilindrata turbo e poche altre cose e lasciare i costruttori e motoristi liberi di agire all’interno di questi paletti non ridurrebbe i costi evitando l’obbligo di adattarsi ogni volta alle nuove regole? Inoltre non favorirebbe la ricerca di nuove soluzioni e tecnologie?

  • Vorrei ricordare per l’ennesima volta il duello Villeneuve / Arnoux con macchine da 500 cv

  • Ciao ragazzi volevo farvi una domanda che no c entra nulla con l’articolo: come fate a mettere la foto a fianco del nickname?
    grazie

  • Mah… Se hanno riportato bene la notizia la proposta sarebbe portare il limite di flusso a 120kg/h e lasciare i 100kg per tutto il gp, quindi il serbatoio non cambia di dimensione, dovrai rivedere camera di scoppio, testata, cilindri e albero motore, rivedere la lubrificazione… Beh proprio tutto no, più o meno quello che é stato fatto questa stagione, certo abbassare i costi è improbabile visto che se usi cerchi da 18 e pneumatici maggiorati al posteriore devi rifare autotelaio e aerodinamica per l’ennesima volta e quindi sono lì i veri costi per una squadra in difficoltà, i motoristica devono mantenere solo gli stessi costi attuali ai clienti e a mio avviso è più facile per una casa come Renault o Mercedes che spalmano il budget di ricerca e sviluppo con la casa madre.

    • In realtà mi sembra di capire che i propulsori rimarrebbero questi e si aumenterebbe il flusso solo per favorire sorpassi e spettacolo, anche il cambio gomme potrebbe essere accettato, tanto, in un modo o nell’altro, ogni anno la macchina è nuova e non ci sarebbero costi aggiuntivi.

      Quello che non mi spiego è come mai la Renault predica accortezza???

  • alexredpassion

    Se magari ci avessero pensato prima di firmare il nuovo regolamento tecnico (relativamente alle nuove PU intendo) non sarebbe stato meglio?
    Sono stati spesi centinaia e centinaia di milioni per power units di cui NESSUNO sentiva il bisogno (a parte Mercedes e Honda per questioni di marketing). Ora oggettivamente esiste un problema di compatibilità tra questi “motori” e quello che il pubblico si aspetta dalla F1.

    Non sarebbe stato molto meglio lasciare i V8 aspirati e magari implementare gradualmente il “vecchio” kers?
    Con una mossa avrebbero:
    1- Evitato l’innalzamento vertiginoso del costo dei motori e la riprogettazione di una miriade di nuove componenti
    2- Introdotto progressivamente un’immagine di F1 più sempre pià tecnologica ed ibrida (quindi green) tanto cara ad alcuni costruttori
    3- evitato la disaffezione di una larga parte dei fan schifati dai motori-aspirapolvere e dal sound orribile.

    Ora che si dovrebbe invertire la rotta per la salvezza della categoria intera, non ci sono più i soldi per fare nulla.
    Come dissi qualche tempo fa, qui c’è un grosso panino imbottito di m**da, ed ognuno avrà il proprio morso.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!