Pujolar incensa Verstappen: “E’ un gran professionista”

14 febbraio 2015 07:09 Scritto da: Davide Reinato

L’ingegnere di pista di Max Verstappen vede nel pilota olandese un futuro campione del mondo e fa un paragona con Fernando Alonso…

Xavi-Pujolar

Xevi Pujolar, ingegnere di pista di Max Verstappen, si è detto entusiasta dai progressi del suo pilota  mostrati in questi mesi di preparazione che porteranno l’olandese al debutto in F1 a soli 17 anni.
L’ingegnere spagnolo, che in passato ha lavorato con personaggi dal calibro di Juan Pablo Montoya, Mark Webber e Eddie Irvine, sostiene che Verstappen sia già migliore di tutti loro.

“Sono rimasto positivamente colpito da lui” ha affermato l’ingegnere parlando a GPUpdate.net. “Si presenta come un pilota di grande esperienza, anche se in realtà alle sue spalle non ne ha molta. Abbiamo un buon feeling ed è fondamentale che ci sia un buon rapporto tra pilota e ingegnere e spesso è difficile lavorare con dei debuttanti. Ma Max sa esattamente cosa vogliamo da lui e quando gli si chiede qualcosa sulla vettura, ha sempre una risposta adeguata e questo rende il suo processo d’apprendimento molto veloce”.

Pujolar paragona Max Verstappen a Fernando Alonso, con cui l’ingegnere spagnolo ha avuto modo di lavorare durante un test effettuato con la Jaguar. Il paragone, ovviamente, è sul piano della professionalità: “Max mi ricorda Fernando. All’epoca in cui lo conobbi, era molto giovane ma estremamente professionale. Ora rivedo la stessa cosa con Max. Ha 17 anni, ma è molto concentrato e disciplinato. Ci sono piloti che anche dopo dieci anni in questa categoria non sono neanche al suo livello. Verstappen è un ragazzo tranquillo, parla solo quando serve, anche in radio. L’obiettivo quest’anno sarà finire spesso in zona punti. In futuro, si vedrà: il potenziale c’è. Ha tutte le carte in regole per fare bene!”.

3 Commenti

  • stardrummond

    mah! sicuramente ha del potenziale, ed è veloce, da quello che è emerso nelle formule minori pero’ deduco che è molto agressivo nella guida, assai veloce, ma anche incline all’errore, spesso infatti si è ritrovato in mezzo ad incidenti o a uscite di starda da lui provocate
    insomma il potenziale pare esserci ma ha anche quella sprontatezza che spesso in piloti giovani si traduce in danno… vedremo
    interessante anche la rapportatura con sainz jr. che invece è un pilota magari meno veloce ma sicuramente meno incline all’errore

  • AndrePredator

    Verstappen, il primo pilota a diventare campione del mondo ancora prima dell’inizio della stagione

  • Avevo letto Pujolar incesta!

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!