Test Barcellona, giorno 1: il più veloce è Maldonado

19 febbraio 2015 18:22 Scritto da: Davide Reinato

Maldonado precede Raikkonen nella classifica dei tempi. Incidente tra Wolff e Nasr. Mercedes in affanno senza i piloti titolari. Questo e molto altro nella prima giornata di test a Barcellona.

Motor Racing - Formula One Testing - Test Two - Day 1 -  Barcelona, Spain

La prima giornata di test sul circuito di Barcellona si è appena conclusa. A sorpresa, è la Lotus di Pastor Maldonado a conquistare il giro più veloce di giornata. Il venezuelano ha fermato il cronometro in 1:25.011, girando sotto la pole 2014, sfruttando gomme a mescola Soft.

Alle sue spalle troviamo la Ferrari di Kimi Raikkonen, a solo un decimo di ritardo, ma il finlandese ha segnato il suo tempo con pneumatici White Medium. Certamente, il dato più positivo per il Cavallino Rampante è quello che viene dalla velocità in curva: in un tracciato così tecnico come quello di Barcellona, la Rossa sembra aver in parte risolto i problemi di trazione in uscita dalle curve lente e di stabilità in quelle veloci. Il confronto con la F14-T sembra vinto a mani basse, mettendo così fine a chi – mesi fa – diceva che la nuova monoposto fosse peggio di quella 2014.  Inoltre, il fatto che non si sia cercato il tempo a tutti i costi lascia ben sperare.

La giornata è stata caratterizzata dalla prematura uscita di scena della McLaren. Come vi abbiamo già raccontato in questo articolo, la MGU-K della Mp4-30 ha accusato un problema tecnico ed è necessario ridisegnare un componente per evitare che il problema si presenti ancora. Alonso proverà ad andare in pista domani, ma il motorista nipponico è stato chiaro: il problema potrebbe ripresentarsi. La questione dovrebbe essere chiusa entro sabato, giorno in cui potrebbe arrivare il pezzo rivisto.

Qualche guaio anche in casa Mercedes, ma non di natura tecnica. Lewis Hamilton ha fatto solo 11 giri oggi, prima di tornare in albergo. L’influenza ha colpito il campione del mondo e il pilota non se l’è sentita di continuare. Al suo posto è stato richiamato Wehrlein: il tedesco, che stava già guidando la Force India, si è ritrovato così a disputare metà sessione con una squadra e l’altra metà con un’altra. Domani, Wehrlein potrebbe anche sostituire Rosberg, alle prese con un dolore al collo.

Tra le curiosità di giornata, da sottolineare l’incidente tra Susie Wolff e Felipe Nasr: un triste siparietto che ha fatto partire la solita storiella legate alle donne al volante e a fantomatici pericoli. Tra i due piloti in pista c’è stata un’incomprensione e il contatto è stato inevitabile.

Pos Pilota Team Tempo Gap Giri
1 Pastor Maldonado Lotus/Mercedes 1m25.011s 69
2 Kimi Raikkonen Ferrari 1m25.167s 0.156s 74
3 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 1m25.547s 0.536s 59
4 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m26.636s 1.625s 34
5 Felipe Nasr Sauber/Ferrari 1m27.307s 2.296s 79
6 Max Verstappen Toro Rosso/Renault 1m27.900s 2.889s 94
7 Jenson Button McLaren/Honda 1m28.182s 3.171s 21
8 Pascal Wehrlein Force India/Mercedes 1m28.329s 3.318s 32
9 Pascal Wehrlein Mercedes 1m28.489s 3.478s 48
10 Susie Wolff Williams/Mercedes 1m28.906s 3.895s 86
11 Lewis Hamilton Mercedes 1m30.429s 5.418s 11

24 Commenti

  • Vyns mi sa proprio che hai ragione :)

  • per fermare la mercedes o cambi regole ogni due ani o entra bmw e audi ferrari cosa posa fare con 3 mid di faturato

  • Dai, molto bene date le premesse da cui partivamo. E’ vero che sono test ma guardando ai tempi si può dire che (Mercedes non fa testo) la rossa ha girato almeno un secondo più veloce degli altri: Ricciardo, terzo su soft, è a 4 decimi, a parità di gomme sarebbe a più di un secondo o giù di lì. La Mclaren al momento ha altri pensieri, la Williams è ancora un punto interrogativo. Speriamo mantengano il trend, due settimane fa noi ferraristi ci avremmo messo la firma…

  • arrivato un altro troll?chi è questo esemplare?

    • Se ti riferisci al sottoscritto, beh, allora ti invito alla prudenza nel formulare giudizi “approssimativi”.
      Sono iscritto sul sito dal 2011, prima di tutto, e le mie osservazioni sono basate su foto apparse dopo le 18.
      Non è assolutamente mio interesse fare sfoggio di conoscenze tecniche che, fra l’altro, sono di base e qui non c’entrano quasi niente.
      Per credere basta vedere, il web è pieno zeppo di foto che mostrano l’installazione delle componenti sotto il cofano.
      Un saluto.

      • Nigel Mansell

        hai mica qualche link a queste foto? Grazie! 😉

      • Misà che non si riferiva a te :) comque non riesco a troavre ste foto del “cofano aperto” mi puoi dare il link?

  • i problema di ferrari e che sono tutti gasati non vedono la realta . la ferrari non puo fare un motore meglio di mercedes o un telaio meglio di red bull

  • Con pista più gommata e macchine più a punto entro domenica si può girare tranquillamente sull’1.23, per l’ultima sessione in assetto da qualifica il traguardo dell’1.21-1.22 lo ritengo alla portata dei migliori, la ferrari sembra vicina ai migliori almeno con vettel lo sarà sicuramente, anche kimi sembra bello arzillo

  • Per quanto sia difficile trarre conclusioni dai test penso di poter affermare con certezza che la Ferrari è molto molto più avanti rispetto a dov’era l’anno scorso, a me già questo basta!
    Probabilmente non lotteremo per il titolo, ma credo che il 2° posto sia davvero alla portata

  • ferrari vr 46

    Una piccola curiosità, vorrei capire perchè poco fa per ben due volte i commentatori di Skay hanno riferito che il più veloce oggi è stato Raikkonen…..

  • Beh, a cofano aperto se ne sono viste di cose interessanti su Ferrari e Sauber, primi su tutti installazione del gruppo Turbocompressore e Radiatori…

    • stardrummond

      EH DAI EH… :) TENIAMOLI CHIUSI STI COFANI

      • Ho visto che si è creata tanta ansia attorno al cofano motore nella discussione dei test. E’ giusto che sia così, è lì dentro che andavano trovati i problemi della Ferrari, alcune cose nuove, altre conservate. Si pensava ad un’installazione tipo Mercedes del turbo compressore, invece sono tutti e due dietro la PU. Intercooler ancora nella V del propulsore.

  • Difficile, se non impossibile trarre conclusioni certe dalle prove di oggi, ma avendo come confronto i tempi fatti segnare anno scorso nelle qualifiche del GP di Spagna, qualcosa si puo’ dire:
    Maldonado ha fatto segnare un ottimo tempo, quasi 2 secondi più basso di quello che Grosjean era riuscito a fare in Q3, con un 1:27, mentre il colombiano non era riuscito neppure a fare un giro, credo per incidente. Anche Kimi ha fatto un ottimo tempo rispetto al Q3 dell’anno scorso dove aveva fatto un 1:27:1. Significano anche qui 2 secondi in meno. Ricciardo ha girato circa 1.3 in meno rispetto al tempo che fece in Q3, sempre anno scorso. La pole di Hamilton del 2014 era stata fatta in 1:25:2 e purtroppo non abbiamo un riferimento con i tempi di oggi per i problemi di salute del pilota. Da una prima analisi si puo’ azzardare dicendo che le vetture di quest’anno sembrano molto più veloci di quelle dell’anno scorso. Quando dipenda dagli pneumatici e quanto dallo sviluppo della nuova tecnologia ibrida, credo lo sappiano solo in Pirelli e le squadre. La cosa preoccupante è che Mercedes, se ha mantenuto il vantaggio che aveva, potrebbe girare tranquillamente sul 1:23, o anche meno se è vero che le squadre, oggi, non hanno cercato la massima prestazione … vediamo come proseguiranno i test anche se, le vere forze in campo, si avranno solo in Australia … forse …

    • in realta maldonado non è andato piu forte di 2 secondi perchè ha usato soft che l’anno scorso non c erano in questa pista..piu significativi sono i tempi ottenuti dalle medie..secondo me il tempo a cui puo puntare la ferrari è 1.24 (medie)..se lo supera credo che allora sul serio siamo a livello williams

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!