Alonso rompe il silenzio: “Mi sto allenando per la Malesia”

6 marzo 2015 18:52 Scritto da: Antonino Rendina

In modo ironico e piccato il pilota spagnolo ha risposto su Twitter alle troppe speculazioni sulla sua salute.

fernando-alonso-mclaren

Troppe voci, indiscrezioni, rumor fastidiosi e indelicati. I media in questi giorni hanno fatto a gara per spiegare il mistero di un “incidente” che resta strano e particolare nella dinamica e, soprattutto, nelle cause.

Del blackout di Fernando s’è parlato in tutte le salse possibili, forse troppo. Dopo le indiscrezioni dei giornali spagnoli, è toccato alla Bild spararla grossa, con la storia dell’Alonso “bambino” che aveva momentaneamente dimenticato 20 anni di vita.

Notizia che, a giudicare dai pungenti cinguettii, non dev’essere andata troppo giù ad Alonso. Il pilota spagnolo ha infatti risposto al giornale tedesco, scrivendo: “Mancano pochi giorni all’inizio del mondiale e sta finendo l’immaginazione. Facciamo un gioco, retwitterò l’ipotesi più creativa. #DoveTiSeiSvegliatoOggi”.

Una risposta molto diretta, ma quello che più rileva è un’altro tweet, nel quale Nando sembra essere tornato l’atleta impeccabile di sempre: “Oggi 30 minuti di bici, 30 di piscina e 30 di palestra. Ci stiamo preparando per il Gp della Malesia, una delle gare fisicamente più dure dell’anno e voglio arrivarci al 100%“.

Aspettando il campione, per ora dal punto di vista della dialettica e del carattere lo spagnolo sembra già recuperato del tutto. E la cosa ci riempie di gioia.

20 Commenti

  • Alonso ha perso i sensi prima dell’impatto ?
    Si e poi magicamente si è svegliato con la botta !

    Ricordo a tutti che i medici l’han trovato cosciente e sotto shock, altrimenti non ci sarebbe stato bisogno di sedarlo.

  • Sinceramente è tutto molto strano e io non credo molto alla scossa o ad un guasto tecnico che abbia fatto perdere i sensi, ma ricordo che nella settimana dopo il test la McLaren aveva annunciato che nell’ultimo test avrebbe provato con la mgu-k proprietaria e non con quella Honda. Ora si potrebbe fare 2+2 e pensare che ci sia stato un problema di natura tecnica sul kers perché non togli una parte della PU a circa una settimana dall’omologazione a meno che non dia problemi gravi. E il pomeriggio dopo l’incidente, button non è sceso in pista ma se è stato un malore del pilota, una raffica di vento improvvisa, e in McLaren lo sapevano, avrebbero potuto far correre button visto l’estremo bisogno di macinare km.

  • @Maxleon
    Se Alonso abbia perso o meno conoscenza prima dell’impatto lo può sapere solo lui, e finchè non vorrà chiarirlo le nostre sono solo supposizioni.
    Poi Boullier ha parlato chiaramente di “commozione cerebrale”.
    Ora, non so cosa voglia dire per voi, ma a casa mia si parla di commozione cerebrale in seguito ad un evento traumatico che coinvolge la testa.
    Comunque resta in piedi anche l’ipotesi che dal motore si sia sprigionato del fumo che, dopo essersi solidificato e aver assunto le sembianze di Godzilla, abbia dato un colpo in testa ad Alonso causando la commozione cerebrale…

  • Buongiorno a tutti.
    E’ da tanto che non scrivo, però ho comunque seguito molto spesso l’attività del blog.
    Quello che voglio dire è che sulla vicenda sono state dette troppe cose senza avere alcun riscontro.
    Quanto alle presunte scariche elettriche o ai malfunzionamenti della McLaren (o del motore Honda) di cui tanti, forse troppi, si sono riempiti la bocca, io penso che siano solo stupidaggini.
    Penso questo perché se davvero la McLaren avesse di questi problemi, né Jenson Button né Kevin Magnussen si sognerebbero lontanamente anche solo di mettersi in macchina, figurarsi di correrci per delle ore.
    Sul recupero fisico di Alonso io non ci perderei nemmeno un secondo, perché Fernando è sempre stato un super-atleta e ritornerà molto presto al 100%.

    L’ipotesi che mi sembra più credibile è quella dell’impatto causato dal vento, infatti molti piloti si sono lamentati delle raffiche improvvise che facevano perdere il controllo della vettura durante i test.
    Dall’impatto può essere scaturita questa perdita di memoria temporanea, cosa che, parlando per esperienza personale, non raramente si verifica in casi di incidenti stradali o altri traumi.

    Per cui io inviterei a non dare ascolto alle tesi fantasiose dei giornaletti scandalistici che “campano” di queste cose.
    Ricordate lo sciacallaggio che ci fu per l’incidente sugli sci occorso a Schumacher.
    Ovviamente ognuno è libero di far quel che vuole, anche di considerare la “bild” come la Sacra Bibbia…

    • In ogni caso: Forza Nando e Forza McLaren-Honda!

      • Se c’è una cosa che ormai sembra certa è il fatto che Alonso ha perso i sensi prima dell’impatto, nemmeno in Mclaren ormai si nascondono più dietro questa cosa, quindi che abbia perso i sensi a seguito del colpo è assolutamente da escludersi e di conseguenza anche la questione sul colpo di vento improvviso è una fesseria, non si perdono i sensi per un colpo di vento.

      • @macleon: magari ha avuto un calo di zuccheri 😀 Qui a londra leggo, anzi leggevo che il vento era la cosa più ovvia, però boh, ma io escluderei sicuramente la scossa elettrica

      • Ma, non so cosa sia peggio se la scossa o un malore, forse se proprio dovessi scegliere preferirei di più la scossa, almeno saprei che il problema è dovuto alla macchina e non a Fernando, un malore potrebbe essere ben più grave per il pilota, perchè proprio non riesco a pensare ad un malore passeggero in un atleta come Fernando….

    • Ma come mai vettel che era subito dietro non è stato colpito dalla folata di vento? E il fotografo a bordo pista ha affermato che non c’era vento in quel punto.
      E poi detto sinceramente si sono svolte gare sotto le peggiori condizioni meteo ma non ho mai visto una monoposto uscire di pista per il vento.
      A questo punto è più probabile un malore

      • Ma se lo stesso Ron Dennis ha chiarito che Alonso era già privo di conoscenza quando è sbattuto!

  • Alonso con questi twitt vuole solo smorzare la tensione sul caso, quindi indirettamente conferma che il problema è suo personale, non della macchina, piuttosto, visto che il quadro clinico lo ha presente lui e la sua famiglia, dicesse le cose come stanno, perchè se ha dei problemi fisici è meglio per tutti se non gareggerà, tanto la FIA ha il diritto di sapere e la Mclaren sicuramente già sa, quindi daccordo sulla questione economica che vede in ballo fior di milioni, ma chi si prenderà la responsabilità????

  • E’ comparso un video dove si sentono delle botte… http:// http://www.antena3.com/formula-1/noticias/video-exclusiva-accidente-fernando-alonso-montmelo_2015030600301.html

    Ma per me è l’auto contro il muro

  • Roberto G

    Ma è un mistero però spero che si riprenda in fretta per rivederlo combattivo come il solito in Malesia forza Nando

  • e questo avrebbe preso una scossa….

  • eppure senza spiegazioni chiare e dettagliate io non gli permetterei di gareggiare, a tempo indeterminato.. ciò che è stato detto è una buffonata e per quanto se ne sa Fernando è un pericolo per se e per gli altri

    • Menomale Azonzo che ci sei tu che ci dici come stanno le cose e hai una visione a 360° della situazione. Medici, equipe di tutti i tipi, chi saranno mai? Forse ti sfugge che i diretti interessati, lo sanno benissimo come è andata.

      • e chi se ne frega dei medici e diretti interessati? Non sono certo sufficienti loro. La FIA che è chi gestisce la F1 e ne è responsabile almeno ufficialmente ne sa quanto noi ed è inaccettabile.. A te invece forse ti sfuggono le centinaia di milioni che sono in ballo con la perdita di un pilota come Alonso, soldi che possono insabbiare parecchio 😉

      • @Azonzo hahahahahahaha
        Tu si che sei una persona responsabile !!!
        Credo che il tuo commento sia tra i più stupidi che ho letto finora sull’argomento …

      • Armin, nell’aviazione se finisci in ospedale ti tolgono il certificato medico almeno per qualche mese, stesso deve succedere in F1.. fai poco il sapientone, uno che perde i sensi non è uno scherzo

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!