Melbourne smentisce le ipotesi di boicottaggio

6 marzo 2015 14:52 Scritto da: Redazione

L’ipotesi del boicottaggio della prima gara è spazzatura. Lo ha affermato il CEO del GP d’Australia, spazzando via ogni dubbio sulla regolarità della gara che si terrà la prossima settimana.

Australian F1 Grand Prix - Practice

Nei giorni scorsi si era diffusa una strana voce tra alcuni organi di informazione, i quali riportavano l’intenzione di alcuni piloti di boicottare la prima gara dell’anno per dei timori relativi alla sicurezza, dopo ciò che è successo a Fernando Alonso nel corso dei test.

In particolare, era stato il tedesco Bild a far emergere la presunta preoccupazione dei piloti sul misterioso incidente avvenuto al pilota della McLaren. Dalla Germania citano anche fonti anonime interne alla Honda che avrebbero confermato come i giapponesi debbano fornire delle risposte alla FIA su quanto accaduto, per mettere la parole fine sull’evento e tranquillizzare sia l’opinione pubblica che gli atleti.

Oggi, però, Andrew Westacott – CEO del GP d’Australia – ha voluto smentire ogni dubbio in merito: “Abbiamo parlato con le squadre, con la FIA e la FOM. Tutti i dubbi sul presunto boicotaggio sono spazzatura. Tutti saranno presenti a Melbourne e contenti di poter dare il via ad una nuova stagione. Non c’è alcun timore: la gara si svolgerà regolarmente”.

4 Commenti

  • Non esiste alcun timore sulla sicurezza, ne da parte dei Piloti, ne da parte delle scuderie.
    Lo scorso anno, 18 vetture hanno corso l’equivalente di 342 Gran Premi, senza il minimo problema.
    E’ la solita invenzione di Bild, che non sa più che fare per essere sull’attenzione. E peggio per chi ci crede…

  • wildioshiba

    Ma a me pare che dalla germania sparano delle caaaaaaxxxxxxate FO TO NI CHE

  • quindi ? anche se ci fossero timori sulla sicurezza ?
    questa è essere la F1, dove il rischio dovrebbe essere il pane quotidiano !!!

    • ryudoctor

      il rischio deve esistere perchè corri al limite in pista e l’incidente è dovuto a te pilota non perchè chi progetta la vettura non sa che sta facendo e incredibilmente mette a rischio la vita di un pilota..è come dire andiamo a costruire un palazzo senza impalcature di sicurezza caschi cinture e tutto ciò che esiste per evitare che un operaio ci rimanga secco solo perchè paolo89 ama il rischio..tutt altro discorso è se con tutte le norme l’operaio fa di testa sua e crepa..

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!