Nuova Direttiva della FIA sul controllo dei consumi

17 marzo 2015 11:48 Scritto da: Redazione

A partire dal Gran Premio di Cina, la Federazione misurerà la pressione della benzina su più punti nell’impianto di alimentazione.

fia

La Federazione Internazionale ha emanato una nuova Direttiva Tecnica per migliorare il controllo dei consumi. L’organo di governo della Formula 1 ha scritto alle squadre, comunicando loro l’intenzione di misurare la pressione della benzina in più punti del sistema di alimentazione e non più solamente nei pressi del flussometro, ossia lo strumento in grado di misurare il consumo istantaneo delle monoposto, fissato per regolamento a 100 Kg/h.

I delegati tecnici, guidati da Jo Baur, auspicano che tutti i team possano adattarsi in maniera più veloce possibile alla nuova normativa. Tuttavia, questo provvedimento sarà obbligatorio per tutti a partire dal Gran Premio di Cina, il prossimo aprile. La FIA si aspetta la piena collaborazione da parte delle squadre per creare dei sistemi che lavorino in sinergia con la centralina unica, consentendo così un monitoraggio dei consumi ancora più preciso.

65 Commenti

  • Davvero a volte certe cose non le capisco della Fia vogliono e ne sarei contento, livellare? Ok facciano quello ceh hanno sempre fatto, permettere modifiche “sottobanco” ai costruttori più deficitari, quando il tutto sarà più omeno pari, con ognun costruttore con la propria peculiarità, potenza pura, consumo, erogazione ecc. congeli il tutto 4 anni, dopo quei 4 anni l’aerodinamica la avrà fatta da padrona, e allora se i costi si saranno stabilizzati e i bilanci delle scuderia anche, porti una evoluzione meccanica, ovvero ruote larghe e cerchi da 18 con sosspensioni attive, dopo aver rilevellato … ecc. ecc. 😀 😀 scherzo Eh!

    • Fondamentalmente ritengo che sia stupido livellare… o meglio è stupido se hai posto limiti che impediscano agli altri di farlo, liberate la F1 per favore, e vediamo che succede…

      • quoto in pieno..poi pero’ forse nn sorge il problema che le squadre minori vengono spazzate via?nel senso che ci saranno sempre piu’ distacchi abissali tra le prime 3-4 squdre e le altre?

  • contebaracca

    Credo che il barbatrucco sia nel consumare sempre e comunque gli ipotetici 2 kg anche quando non serve mettendoli in un piccolo serbatoio per poi sfrutrarli quando ne servirebbero 2,5 ad esempio.
    Per questo in gara incide il giusto dato che si consumerebbe molto di più dei 100 kg permessi ma in qualifica è un bel barbatrucco.

  • Qualcuno può darmi una spiegazione seria a questo quesito?
    Può una vettura in gara (lasciamo stare le qualifiche, in cui il vantaggio c’è perchè non c’è problema di consumo dei 100kg totali), a parità di consumo, ammettiamo 2kg al giro, avere una prestazione superiore ad un’altra incrementando il flusso oltre i 100Kg/h in alcuni tratti del circuito, se la seconda non sfrutta tale meccanismo?
    Alla fine sempre 2kg di consumo sarebbero, ipotizzando parità di densità, l’energia termica teorica sarebbe la medesima. Ma avere maggiore potenza in alcuni punti e poi tagliarla in altri, rispetto al concorrente, crea differenze nei tempi sul giro? non essendo un esperto in materia, chiedo una opionione. Ringrazio chi aveva tentato di spiegarlo in un altro post, ma non c’era una spiegazione pseudo scientifica e vorrei capire da chi mastica un pò di fisica e automobilismo, se questa cosa può essere reale.

    • Mi sembra che in un certo qual modo ho già risposto a questa domanda più in basso, sempre se l’ho capita bene; tu ti chiedi se una vettura senza la limitazione dei 100 kg/h può essere più performante e consumare di meno di una che invece ha questa limitazione, la risposta è senz’altro affermativa, perchè le attuali vetture di F1 dopo i 10500 giri non potrebbero immettere nella camera di combustione più di un certo quantitativo di benzina, che si introduca meno carburante però non è sinonimo di un minor consumo, perchè bisogna anche capire che a un minor uso di carburante corrispondono anche minori prestazioni, per fare un esempio pratico, chi non ha avuto modo di constatare che talune vetture da strada di maggior cilindrata a volte consumano meno di qualcun’altra di minore cilindrata e potenza? Anzi, io personalmente ho potuto constatare che modificando i parametri della centralina della mia macchina ho aumentato i cavalli in modo considerevole e la macchina è aumentata di prestazioni ed i consumi sono addirittura diminuiti.

      Volendo esprimere il concetto in una sola parola, dopo i 10500 giri tutte le vetture di F1 dovrebbero essere meno EFFICIENTI, ma evidentemente non è così, visto che la FIA ha imposto nuovi controlli, qualcuno è riuscito a bypassare il flussometro.

      • Ciao Maxleon, grazie della risposta. No il quesito è un pò differente. Lo riformulo meglio.Facciamo un’ipotesi:
        Abbiamo 2 vetture che consumano 1kg di carburante al giro. Il carburante è il medesimo, stessa densità e i motori sono gli stessi.
        Una delle due però è limitata al flusso di 100kg/h mentre l’altra non ha la limitazione.Una sarà più veloce dell’altra sul giro? anche se il consumo è il medesimo cioè sempre 1kg al giro? ovviamente quella che sfora il limite di flusso in alcuni tratti del circuito dovrà utilizzare meno carburante dell’altra in altri punti, ma questo influirà comunque nel tempo sul giro?
        Se per esempio Hamilton corresse senza limitazione del flusso e Rosberg no, Hamilton sarebbe più veloce in gara? ovvio che in qualifica lo sarebbe, dato che non c’è il problema del consumo totale.

      • Jiof1 correre senza limitazione di flusso ti permette 5 bar e oltre di pressione del turbo una marea di cavalli gratis e tanta energia da recuperare sull’elettrico.
        Se fai il dicorso consumo fisso 1Kg metti un altro limite a quello di flusso, devi ragionare non sul giro ma sul complesso della gara, che consta di varie fasi.

      • E bhe credo che la risposta la avevi da quello che ho scritto:

        Si Hamilton senza limitazione sarebbe più veloce consumando la stessa quantità di carburante anche in gara.

    • @Jiof1 Se vuoi complicare la cosa complichiamola.
      Fondamentalmente la “benzina” non è tutta benzina ci sono anche additivi antidetonanti, additivi che aumentano gli ottani, anti ossidanti ecc. ecc. Immettere più benzina nella camera di scoppio con un motore turbo ti consente di usare pressioni maggiori, a pressioni maggiori il carburante viene bruciato meglio, l’energia aumenta e avendo meno prolemi di miscela puoi usare meno antidetonanti e più “benzina”, in più il motore è più “freddo” insomma vantaggi chimici e giochini ce ne sono a bizzeffe, tra i quali immettere una piccola percentuale di acqua, ma qui andiamo troppo oltre. inoltre una pressione maggiore del turbo ti consente di recuperare più energia con i motori elettrici, attualmente di media una turbina non supera mai i 96000 giri al minuto da regolamento il massimo è 125000… c’è tanto margine anche elettrico da recuperare.
      Ulteriore vantaggio come ti diceva Max consumi meno, non devi giocare troppo con gli iniettori al variare dei giri, hai meno problemi in generale di lubrificazione.
      Comuqnue tu fai il discorso sul giro singolo, a parte che dovresti fare un discorso sui “giri”, perchè comunque su minimo tre giri il discorso va fatto.
      Durante il giro il carburante si consuma in maniera differente a sconda del circuito, ci sono momenti di parzializzazione, ci sono momenti di rilascio (le frenate), ci sono momenti di limitazione, ci sono momenti di power saving, momenti in cui la parte elettrica aiuta molto la termica non aggiungendo ma compensando, insomma momenti per “accumularee” ce ne sono tanti.
      Ora dove e come… ne posso immaginare un po’, ma la cosa più stupida e semplice sarebbe accumularne una percentuale fissa tra il punto di misurazione e gli iniettori, come giochi sull’elasticità dei tubi e anche se un tantinello complesso addirittura negli iniettori stessi nel circuito delle micropompe.
      Occhio che non si tratta di passare da 100Kg/h a 150Kg/h, ma da 100 a 110, o anche solo 105, qualcosa lo recuperi sulla densità e hai fatto.
      Ed avendo io conoscenze “antiche” rispetto a quelle più moderne sicuamtne la mia fantasia è molto limitata rispetto ad un Cowell.
      C’è da farsi una sola domanda che nessuno ha mai posto… ma la FIA pesa il carburante caricato? Ho paura di no…

      • E poi sarei io quello che scrive troppo!

      • Vabbè è che mi hai ispirato… più che altro c’è JioF1 che fa domande, ma poi pone il limite del giro e del consumo sul giro… 😀

      • grazie delle risposte, Fabietto e Maxleon. Ho capito insomma che il problema sta nella quantità di benzina imbarcata e nell’uso supplementare della stessa che si riesce a fare in alcuni momenti. Un flusso maggiore non ha solo un vantaggio immediato di energia termica utilizzabile, ma porta con sè altri vantagggi legati alla combustione ecc ecc. Non sono un fisico e nemmeno un meccanico, mi occupo di leggi, ma sono curioso. Spero non sia una scocciatura rispondere alle mie curiosità :-). grazie ancora

      • Per altro rileggendo senza fretta, Max la risposta c’era, ma dallo smartphone, in ufficio, leggendo velocemente, non l’avevo vista. Grazie ancora.

  • Quindi siamo passati dalle f1 con il pene del 2014 a quelle con il flusso abbondante quest’anno…

  • Date un blog a maxleon xD..scherzo eh

    • non è mio ma già ce l’ho.

      In ogni caso non mi piace ragionare su ipotesi per questo motivo non scrivo su argomenti del genere, l’ho già detto, a me piace la F1, piace l’aspetto tecnico ma non queste assurdità, non per questo devo accettare supinamente certe cose.

  • contebaracca

    Io credo che questa guerra ai flussometri sia stata intrapresa perché è un barbatrucco mercedes.
    perché nella situazione disastrosa che versa la f1 ora se fosse ad esempio un escamotage studiato dagli diretti avversari mercedes; che anche per motivi di sopravvivenza del circus devono al più presto recuperare performance nei confronti delle velocissime mercedes altrimenti la baracca crolla, impedire questo recupero anche tramite trucchetti sarebbe un vero e proprio autoflagello.
    Mio pensiero personale si intende eh.

    • Probabile ma dalla Cina ne sapremo di più basterà guardare le performance delle PU delle varie scuderie per capire chi stava utilizzando questi trucchetti!

      • Contebaracca ha perfettamente ragione, io vedo una sola scuderia dettare legge, quindi se qualche giochino c’è non viene certo attuato da chi è oltre il secondo di distacco, inoltre se è vera la politica del livellamento, la FIA ed anche Mr. E. questo non possono permetterselo, per cui sarebbe una autocastrazione impedire a chi è meno competitivo l’uso di una tale soluzione.

        Se guardiamo lo scorso anno solo la Red Bull con la PU più “scarsa” del circus riusciva a competere con la Mercedes metre quest’anno è sempre l’unica, ma ad aver fatto due passi indietro.

        Quindi basta trarre le conclusioni.

    • Mi viene da pensare che quel bottoncino magico tante volte chiamato in causa da Marc Gene non sia altro che questa interpretazione “al limite” di Mercedes, poi magari sto dicendo delle grandissime c….e vedremo!

  • Evidentemente da quest’anno anche la ferrari utilizza il giochetto e la fia ha deciso di vietarlo. Comunque se la gente non segue è perchè in questa nuova f1 voluta da todt ci sono regole troppo complicate se non incomprensibili per l’appassionato medio. Negli anni 80 i turbo e il loro funzionamento lo capivano quasi tutti anche le regole dei consumi con serbatoi limitati in litri e la valvola westgate tarata ad una determinata pressione di alimentazione massima erano di facile comprensione, adesso non ci si capisce una mazza tra debimetri kers ers e casini vari, è come vedere una partita di baseball in stadio italiano, incomprensibile per quasi tutti.

    • Io la mia idea me la sono fatta ragionandoci un po su anche su quello che ha rimarcato Fabietto sulla pressione di sovralimentazione, perchè se da un lato teoricamente è possibile aumentare la quantità di aria inviata alla camera di scoppio mantenendo invariata la quantità di benzina, praticamente ciò non è realizzabile, perchè più si aumenta il rapporto di compressione più aumenta la temperatura dell’aria creando il fenomeno dell’autodetonazione (quando in gergo il motore picchia) e questo può essere causa di rottura del motore, mentre quando si aumenta anche la quantità di benzina questo fenomeno rimane alquanto circoscritto (fra l’altro se ricordate bene la Renault fra le famose deroghe aveva richiesto di tagliare 4 cilindri anche per utilizzare il carburante ai fini dell’affidabilità).

      Premesso questo, osservando i motorizzati Renault nel 2014, durante i test tutti hanno avuto problemi di fumo con arrosto, ma, caso strano, durante il campionato, solo la Lotus ha patito ancora di questi problemi, le due scuderie bibitare, invece sembrano aver miracolosamente risolto i loro problemi ma….. Quest’anno i problemi sembrano essersi ripresentati improvvisamente, in più la Red Bull sembra essere l’unica scuderia che invece di fare un passo in avanti, nonostante l’evoluzione del propulsore e le gomme più performanti, sembra aver fatto un grosso passo indietro. Poi ci sarebbero anche altre considerazioni marginali.

      Se andiamo a vedere invece fra i motorizzati Mercedes non ci sono rotture, ma stranamente la prestazione fra la casa madre e i suoi clienti c’è sempre stata una notevole discrasia, difficile anche solo ipotizzare che si possa trattare solo di telaio e meccanica, non a caso la Renault con un motore nettamente inferiore come cavalleria è arrivato al secondo posto nel mondiale (e questa è una delle considerazioni marginali di cui parlavo prima) e “solo” terza una Williams che utilizzava, fra l’altro, lo stesso fornitore di carbolubrificanti della Mercedes.

      Veniamo ora ai motorizzati Ferrari, bhe se la casa madre faceva pena, figuriamoci i cloro clienti, c’è ben poco da dire per il 2014, ma quest’anno, invece la Sauber, rimasta unico cliente della casa italiana, sembra essere rinata, pur utilizzando praticamente lo stesso telaio dello scorso anno.

      Detto questo si prospettano due scenari:

      il primo è che la Red Bull con il casino fatto lo scorso anno abbia rivelato in qualche modo un po troppo alla FIA che si è accorta della magagna e, connivente, abbia deciso solo ora di fare qualcosa per non destabilizzare con un altro scandalo la già delicata situazione dello scorso anno ed anche un po per arginare lo strapotere Mercedes ed il secondo, che invece sia stata proprio la Ferrari a denunciare la cosa (che centri qualcosa Vettel?).

      A voi la scelta.

      • Naturalmente mi sembra ovvio che se c’è qualche giochino, questo viene effettuato solo dalle case madri e non anche dai loro clienti, sarebbe un controsenso se rivelassero i loro segreti alla concorrenza.

  • schumacher the best

    Adesso impazza il toto formula 1 per livellare le prestazioni, ragazzi io ho 30 anni e seguo la formula 1 dal 96, ho visto domini di williams, mclaren e ferrari, poi redbull e Mercedes ultima, al massimo c’erano 2 squadre a contendersi il tutto e nemmeno con i 4 piloti a dirla tutta, tutti gli altri con il ruolo di autsider se andava bene, ci siamo annoiati anche quando c’era la Ferrari sul trono però eravamo a digiuno da 20 anno e c’è lo siamo fatti star bene, non è cambiato nulla semplicemente che adesso per avvantaggiare o l’uno o l’altro le cose vengono fatte e pizzicate alla luce del sole con sputtanamento che ne consegue da parte di chi la formula 1 dovrebbe dirigerla, solo che tutte le magagne prima non venivano totalmente fuori ora si è sembra che cadiamo dalle Nuvole a sentir ste robe oggi, scandali su scandali, certo che poi a sentire che ad ammetterlo che c’è opera di corruzione e il padrone della formula 1 e un tutto dire, vi fa capire dove siamo arrivati in un mondo di denaro e business ormai voi credete che anche il motorsport non sia coinvolto? Se ne fregano dell’immagine e della fine che sta facendo questo sport guardando solo ai propri interessi purtroppo è così, qui tutti sanno anche se c’è chi sbotta tra le scuderie.

    • DerRichter

      Ti parla un ventitreenne che si è visto praticamente OGNI gara dal 1985 ad oggi, tramite le più disparate piattaforme.

      Vabbè, secondo me la situazione è un po’ diversa. Nel passato, prima McLaren (88-91) aveva il miglior motore almeno fino al ’90 ed il miglior telaio; Williams 92-93 aveva un’astronave, ma non grazie a magheggi sul regolamento, ma solo perché era l’unica che era ricorsa all’elettronica; Benetton 94-95 aveva il miglior motore, un telaio ed aerodinamica più che buoni ed un pilota una spanna sopra gli altri; Williams 96-97 aveva l’auto migliore, ma sempre senza magheggi regolamentari; McLaren 98 era la migliore auto, 99 era la seconda forza ma Hakkinen (il mio pilota preferito!) ha corso senza il principale rivale; Ferrari ha dal 99 avuto l’auto migliore, sempre senza magheggi, ed il miglior pilota del lotto.
      A partire dal 2005, momento in cui sono iniziati a succedersi regolamenti a scadenza annuale, continue modifiche su motori, aerodinamica, telai, dispositivi mobili e simili, si sono iniziati a vedere i più disparati tentativi di ladraggio. Anzi, 2007 e 2008, spy story a parte (che in verità non è dovuta ai regolamenti, ma semplicemente a personaggi disonesti), sono stati anni tutto sommato tranquilli e leali. Poi il CAOS. Ma dal 2009, non dal 1996. Fino a quel momento i domini erano davvero dovuti alla bravura di squadra e pilota, niente di più.

      • Correggo solo alcune cose, nel 94 la Benetton aveva il Ford V8, non credo fosse il miglior motore, ma aveva Schumacher e Hill alla guida della Williams 😉

        Nel 98 la McLaren era si ottima, ma per 2 gare credo ha avuto il terzo pedale, irregolare, e un vantaggio di gomme non indifferente, già senza la furbata del terzo pedale il titolo poteva andare a Schumacher.

  • contebaracca

    Maxleon vuoi dire che la redbull è stata pizzicata con il giochino flussometro ed eliminandolo hanno fatto un enorme passo indietro?

    • No, voglio dire che è un giochino che la FIA conosce già dal 2014 grazie alla Red Bull e non importa chi sia ad utilizzarlo, fosse anche la mia amata Ferrari, ma la FIA lo sapeva ed era connivente, altrimenti avrebbe reso noti i dati dei consumi e delle densità dei carburanti, così come del resto aveva in programma di fare dall’inizio, per questo Fabietto dice che “scrivo troppo”, ma io non ho voce in capitolo come semplice appassionato devo accettare la sovranità della FIA, ma ciò non vuol dire che lo devo fare supinamente che almeno si sappia che c’è ancora qualcuno che segue la F1 per passione e non per semplice tifo.

  • contebaracca

    Sarebbe preoccupante se fossero irregolari tutti tranne la mercedes..
    ma sarebbe un vero e proprio suicidio da parte della fia perché già il mondiale è scontato così.
    Non vorrei invece che sia in giochino sopratutto della mercedes, allora si che ha senso bandirlo a favore dello spettacolo.
    Fabietto che dici, suicidio o mossa mirata?

  • contebaracca

    Fabietto secondo te è irregolare solo qualcuno o tutti?
    E se qualcuno è regolare secondo te chi?

    • Non so che risponderti, ma se hanno deciso per una modifica del genere, vuol dire che lo fanno in molti non più una sola scuderia.
      Per farci una risata, se lo fa anche la Ferrari ha senso che la federazione cerchi di arginare 😀 😀

  • basterebbe un sistema di zavorre, 1/4 di Kg di zavorra per ogni punto di vantaggio sul 10° in classifica ad esempio, alla fine vincerebbe sempre l’auto più forte, ma con molto più spettacolo.

    • Diamogli una bella zampata sulle p…e allo sport no?
      Hai mai visto Carl Lewis o Micheal Jordan con i pesi alle caviglie? già c’è il DRS, ora pure le zavorre?

      Nello sport deve vincere il migliore, sempre.

      • in alcuni campionati a ruote coperte ci sono le zavorre, non è una cosa così astrale

      • Infatti non valgono neanche la corrente per tenera accesa la TV.

        Ti pare che una Seat Leon a pari regolamento vada piu forte di un 320??? a cosa serve lo sviluppo e la progettazione se c’è il BOP?

      • Invece sapere già il podio dal venerdì vale i soldi per tenere accesa la televisione

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!