Il GP di Germania è ad un passo dalla cancellazione

18 marzo 2015 10:55 Scritto da: Andrea Facchinetti

Il proprietario del circuito di Hockenheim ha dichiarato di aver rinunciato ad ospitare l’edizione 2015: il GP è prossimo alla cancellazione.

Hockenheim F1

Manca solo l’ufficialità, ma il GP di Germania sarà cancellato dal calendario 2015. Il proprietario del circuito di Hockenheim – Georg Seiler – ha dichiarato alla stampa tedesca che la corsa non si svolgerà sul proprio tracciato, facendo così scendere il numero complessivo di gare previste per il campionato in corso da venti a diciannove.

Non abbiamo più speranze di ospitare la Formula 1 sul nostro tracciato, abbiamo fatto tutto il possibile negli ultimi anni per rendere felici i tifosi, ma il tempo per poter ospitare la gara di quest’anno è ormai scaduto. Organizzarlo ora sarebbe un grosso rischio, l’evento ne risentirebbe in termini di qualità“, ha dichiarato alla ‘Bild‘ Seiler. Bernie Ecclestone aveva avvertito domenica che “la gara è morta al momento e non sarà sostituita da nessun altra gara. Non c’è altro che possiamo fare”. L’ultima stagione nella quale non si è disputato il GP di Germania risale al 2007, ma in quella occasione il Nurburgring ospitò il GP d’Europa.

Con il Nurburgring che ormai si è defilato da qualche mese, le uniche speranze di non perdere uno storico GP come quello tedesco erano affidate al circuito che ha ospitato il Circus anche nel 2014. Per il futuro del GP di Germania era fondamentale sapere le proprie sorti entro la fine di aprile: prolungare oltre tale data la decisione avrebbe significato l’esclusione automatica anche dal calendario del prossimo anno.

11 Commenti

  • @andre978 certo che ne sento la mancanza! Il vecchio hockeneim aveva personalità da vendere,velocità massime, staccate, giochi di scie.. Il buon Mansell che tagliava chicane come se manco esistessero… Altro che questo stadio. Ehh. Che tempi!!!

  • ci sono anche buone probabilità che strada facendo qualche team non si presenti ai GP

  • che tristezza,senza gp di francia,ora germania,i prossimi siamo noi poi magari tolgono pure il gp inglese.

  • è la fine, sta venendo giù tutto.

  • forzaschumy

    Be dal mio punto di vista 100 volte meglio hockenheim che il nurburnring per lo spettacolo, poi la gara dell anno scorso è stata bellissima

  • Creco che in pochi sentiranno la mancanza del vecchio Hockenheim sfregiato da quel vandalo di Tilke, meglio così.

  • A questo punto mi guarderei intorno per una sostituzione.Non sarà un circuito storico, ma l’Istanbul park sarebbe un’ottima alternativa! Certo, non so quanti soldi porterebbe..

  • Possiamo rimpiazzarlo con imola? Che dite, zio bernie ci sta?

  • La Formula 1 sta morendo …

    Cause:

    Crisi.
    Teste.
    Tasche.
    Perdita di identità !!!
    Senza i GP storici…

    Che dire,tutto ha un inizio e una fine,ma che tristezza per uno cresciuto a pane e F1.

    Forse dalle macerie potrebbe venire qualcosa di buono,la storia insegna,”chi vivrà vedrà”.

    • DerRichter

      La crisi invece, secondo me, non è una causa (anche perché, in Italia non dico che siamo gli unici ancora in crisi, ma quasi) per quanto riguarda l’attendance ad una corsa, quindi la sparizione di determinate gare. Un appassionato che ha sempre sacrificato X soldi del proprio stipendio, continuerà a farlo; gli spettatori occasionali, poi, son quelli con danaro extra che possono spendere “a cuor leggero” e credo che nemmeno in questo caso si possa parlare di crisi… PARLANDO DI SPETTATORI. Specie in Germania, poi.

      Poi che la crisi, in un certo senso indirettamente, colpisca il circus è ovvio, ma questo è dovuto da un lato alla richieste fuori di testa di Ecclestone (basterebbe una % sugli incassi, e stop, senza dover diventare ancora più ricco, tanto una volta morto di là i soldi mica te li porti…), dall’altro ai regolamenti che hanno fatto aumentare esponenzialmente i costi per le scuderie, proprio in un momento in cui invece c’è bisogno di una certa razionalizzazione (il mondo occidentale non cresce più al 6%, ma al 3%).

      La perdita di identità invece è una causa moooolto seria. L’appassionato o semi-appassionato medio, non interessato al cx o alla downforce generata dall’appendice aerodinamica ad L sotto lo specchietto della Mercedes, ma al grado di coinvolgimento di una giornata in circuito (il rumore, lo stomaco che trema all’avvicinarsi di una monoposto, i duelli in staccata, le rotture improvvise sotto la tribuna…)! Ecco, questo è calato nettamente.

Lascia il tuo commento

Devi aver fatto il Log In per poter inserire un commento

Se non fai parte della community, registrati qui!